A RISCHIO POVERTÀ OLTRE 9 MILIONI DI ITALIANI

60

Meno disoccupazione, ma più lavoratori precari. Ora sono oltre 9,3 milioni gli italiani che non ce la fanno e sono a rischio povert? . Un dato in progressivo aumento come dimostra il fatto che in un anno sono entrate nell’area grigia del disagio sociale 63mila persone in più. E il fenomeno non accenna a restringersi. E’ questa la fotografia scattata dal centro studi di Unimpresa.

Crescono in particolare gli occupati-precari: in un anno, infatti è aumentato il lavoro non stabile per circa 200mila soggetti. Ai “semplici” disoccupati, quasi 3 milioni, si legge ancora, vanno aggiunti i 6,34 milioni di lavoratori in condizioni precarie o economicamente deboli tra cui i contratti di lavoro a tempo determinato, quelli part time (737mila persone), quelli a orario pieno (1,73 milioni), i lavoratori autonomi part time (823mila), i collaboratori (327mila) e i contratti a tempo indeterminato part time (2,71 milioni).

?

Articolo precedenteRADIO MARIA SI SCUSA E SOSPENDE PADRE CAVALCOLI: “SUL TERREMOTO PAROLE INACCETTABILI”
Articolo successivoTRA IVA, ACCONTI E ADDIZIONALI A NOVEMBRE PAGHEREMO TASSE PER OLTRE 55 MILIARDI