“BRONI 2030” UN QUESTIONARIO PER PROGETTARE IL FUTURO DELLA CITTÀ

116

Prosegue la fase di ascolto del territorio di “Broni 2030”, il progetto di ricerca che il Comune ha commissionato allo scopo di individuare le migliori strategie per programmare lo sviluppo economico, sociale e culturale del sistema-città. Dopo gli incontri dei mesi scorsi con le principali realtà produttive della zona, le associazioni di categoria, i giovani, i referenti del mondo della cultura, i capigruppo consiliari e le sigle sindacali, il team di esperti guidato da Stefano Denicolai (professore del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università di Pavia) ha elaborato un questionario che potrà essere compilato da tutti i cittadini. L’obiettivo è quello di raccogliere dai residenti aspettative e priorità, per pianificare con la massima partecipazione la Broni del prossimo futuro. I quesiti riguardano i vari aspetti connessi al livello di vivibilità della realtà locale, dall’ambiente alla digitalizzazione, dai collegamenti con gli altri Comuni alla sicurezza. Un sondaggio che, quindi, intende fotografare punti di forza e criticità, ma anche individuare le priorità della popolazione in tema di crescita territoriale. Nei prossimi giorni verrà distribuito alle famiglie in formato cartaceo (una volta compilato, potrà essere consegnato all’ingresso del palazzo municipale nell’apposito raccoglitore), ma sarà anche possibile accedere online a una versione estesa del questionario, già disponibile sito del Comune di Broni alla sezione Notizie – Progettiamo “Broni 2030” insieme.«Il progetto “Broni 2030” – ricorda il sindaco Antonio Riviezzi –vuole essere una riflessione su orizzonti e priorità d’investimento in chiave futura. Indispensabile, in tal senso, confrontarsi con ogni attore: imprese, associazioni e, naturalmente, cittadini. Ecco perché invito tutti ad aderire all’iniziativa, così da contribuire in prima persona a questa concreta occasione per progettare in modo condiviso il futuro della nostra comunità».