BRONI – A.N.A.C. ACCOGLIE L’ISTANZA DI AZIONE DEMOCRATICA SU GARA FIBRONIT INDETTA DA BRONI STRADELLA SPA. PROTTI “IL SINDACO PRENDA POSIZIONE”

39

L’autorit? nazionale anticorruzione A.N.A.C.? ha accolto l’istanza presentata da Azione Democratica in merito alla gara Fibronit indetta dalla Broni Stradella Spa.? ? “La risposta ottenuta ci lascia ben sperare – esordisce Fabrizio Protti, leader di Azione Democratica – Siamo fiduciosi rispetto al lavoro di analisi che l’ufficio vigilanza dell’Autorit? nazionale anticorruzione svolger? in merito. – puntualizza –? Riteniamo che le anomalie da noi riscontrate possano trovare fondamento, viste anche le indiscrezioni di medesime istanze A.N.A.C presentate da altri soggetti tecnici”.

Sono trascorsi due mesi da quando lo scorso 4 maggio 2016 il movimento guidato da Fabrizio Protti si rivolgeva all’organo nazionale affinché, quella che poteva sembrare una procedura soltanto complessa, venisse presa in carico? per fare chiarezza su un tema particolarmente delicato per la salute pubblica. “Ora il riscontro tecnico legale è nelle mani del comitato e dell’ufficio di vigilanza su precisa volont? di A.N.A.C come riscontrato dalla lettera.? Su un piano prettamente politico – prosegue Protti – rimarchiamo che? in un momento storico pre elettorale come quello appena trascorso, che avrebbe potuto portare al cambio della guardia nell’amministrazione bronese, l’iter intrapreso dall’amministrazione uscente abbia di fatto agevolato l’entrata di Broni Stradella S.p.A. come gestore unico della gara Fibronit.? Come risulta dagli episodi di storia recente con cambi azionari all’interno della municipalizzata, deliberati all’inizio di Marzo, che hanno di fatto cambiato l’azienda da mista pubblico privato a totalmente pubblica, concedendo così l’ opportunit? all’ex sindaco Paroni di inserire senza nessuna gara pubblica la gestione della delicata bonifica nella carta dei servizi gestiti da Broni Stradella S.p.A. Non solo, risultano altresì fatti evidenti che la municipalizzata, legittimata dalla ex amministrazione nella gestione privata di un delicato affare pubblico che riguarda la salute di tutti i cittadini di Broni, ha poi fissato la data di presentazione definitiva delle offerte a pochi giorni dalla tornata elettorale. Un modo forse per blindare eventuali azioni politiche che avrebbero potuto delegittimare – sottolinea Protti – il suo operato in vista di un eventuale cambio di amministrazione”.

In attesa di conoscere il responso della commissione di vigilanza A.N.A.C., Azione Democratica ha invitato la nuova giunta ed il sindaco neo eletto Antonio Riviezzi a trovare il coraggio di riportare l’attenzione sull’argomento facendo chiarezza sulla sua posizione in merito la legittimit? delle azioni condotte dalla precedente amministrazione e dalla municipalizzata, mettendo in primo piano la salute ed il futuro dei cittadini di Broni.

source -? newsitalialive.it

?