Broni – Casteggio – Stradella – Calendario unico di eventi organizzato dal Distretto del Commercio della Via Emilia

143

In partenza un calendario unico di eventi organizzato dal Distretto del Commercio della Via Emilia che coinvolgeranno Broni, Casteggio e Stradella nel corso dei prossimi mesi; la giornata di apertura vedrà come prima protagonista la città di Broni.
Domenica 27 giugno, infatti, dalle ore 15.00 alle 19.00, Broni ospiterà una serie di eventi con partecipazione libera che coinvolgeranno l’intera cittadina e verranno proposte varie iniziative per ogni tipo di pubblico. Il progetto è realizzato dai comuni di Broni, Casteggio e Stradella con il contribuito di Regione Lombardia e con la partecipazione di Ascom Confcommercio Pavia, Slow
Food Oltrepò Pavese, Confagricoltura Pavia, Coldiretti Pavia e Cia Agricoltori Italiani Pavia. La proposta prevede: una serie di visite guidate, condotte da guide turistiche, che racconteranno gratuitamente la storia di alcuni luoghi e monumenti della città con tour in partenza ogni ora: la Basilica di San Pietro Apostolo, che ospita le spoglie di San Contardo – il pellegrino protettore di Broni -; il Palazzo Municipale, l’antico palazzo Arienti; il Teatro Carbonetti, erede del teatro “sociale”, costruito nel 1881 su progetto dell’architetto Febo Bottini, e infine i Giardini di Villa Nuova, così battezzata nel dopoguerra dopo essere stata, negli anni Venti, casa del Fascio e poi, per diversi anni, sede municipale. Il punto informativo e di accoglienza sarà in Piazza Vittorio Veneto.
Accanto alle opportunità di visita, i negozi resteranno aperti e nei bar e nei ristoranti aderenti all’iniziativa si potranno realizzare degustazioni con menù a tema per la valorizzazione del territorio. Inoltre, presso la Piazza Vittorio Veneto, sarà proposto un mercato di prodotti locali (riso, salumi, vino, ortaggi, miele, marmellate e confetture, farine, zafferano) per la degustazione e la vendita; il mercato vedrà rappresentati diversi produttori agricoli: aziende aderenti alla CIA – Agricoltori Italiani Pavia (Az. Agr. Santa Maria, Società Agr. LUAP), produttori di Slow Food (Profumo di Giallo, Salumeria Ceci, Cà Dal Saggia,
Albipesca, Cascina Sabbione, Az. Agr. Fattoria la Robinia), produttori della COLDIRETTI (apicoltura BeeHappy, Soc. Agr. Giulio
Ferraris) e aziende aderenti a CONFAGRICOLTURA (az. Agr. Tagliabue, Az. Agr. Zucca, Az. Belvedere di Nebiolo, Az. Agr.
Riccardi, Az. Agr. Giorgi Alessandro). Slow food realizzerà visite guidate dedicate ai prodotti locali, narrando la loro storia e le loro
caratteristiche

NOTA – QUESTO TESTO È STATO PUBBLICATO INTEGRALMENTE COME CONTRIBUTO ESTERNO. QUESTO CONTENUTO NON È PERTANTO UN ARTICOLO PRODOTTO DALLA REDAZIONE DE: “IL PERIODICO OLTREPÒ”

Articolo precedenteOltrepò Pavese – Beniamino Lo Presti, organizzatore del Rally 4 Regioni 2021, è il nuovo presidente dell’autostrada Serravalle
Articolo successivoVal di Nizza – L’Onorevole Lucchini inaugura il nuovo poligono di tiro a Cascina Legra