BRONI – RIPRENDE LA STAGIONE DEL TEATRO CARBONETTI CON TRE SPETTACOLI ALL’APERTO NEI GIARDINI DI VILLA NUOVA ITALIA

43

Interrotta dall’emergenza sanitaria proprio nel vivo della sua stagione dei record, la rassegna teatrale torna in versione estiva con tre imperdibili date, tutte in programma presso i giardini di Villa Nuova Italia. Si partirà domenica 26 luglio alle ore 21 con “Leonardo e il mistero del cenacolo”, spettacolo scritto e interpretato dal conduttore televisivo Roberto Giacobbo: il noto giornalista, volto della trasmissione di Rete 4 “Freedom – Oltre il confine”, toccherà i momenti chiave che hanno caratterizzato l’evoluzione scientifica e indagherà sui misteri che si celano dietro il Cenacolo di Leonardo Da Vinci. Le altre due rappresentazioni, in fase di definizione, si terranno poi tra la fine di agosto e la prima metà di settembre.

«Ad oggi l’amministrazione comunale di Broni è al lavoro per una ripresa imminente dell’attività teatrale – conferma il primo cittadino, Antonio Riviezzi – che verrà organizzata nei giardini di Villa Nuova Italia. Sarà quindi anche un’occasione per scoprire e vivere a pieno un luogo caro ai cittadini, sfruttando le sue mille potenzialità. Investire nella cultura, voglio sottolinearlo ancora una volta, significa puntare sui nostri giovani, sostenere le associazioni culturali e sportive della città, creare occasioni di sviluppo, fare promozione alle unicità e bellezze del nostro territorio e aiutare il commercio locale».

Quello della stagione teatrale è un ritorno molto atteso dalla cittadinanza, come del resto certificano i numeri macinati dal Teatro Carbonetti prima del lockdown. Sold out ben 6 spettacoli su 8, con una media di riempimento del 94%, oltre al grande successo della rassegna domenicale per ragazzi e famiglie. Comparando l’ultima edizione alle precedenti, inoltre, emerge come il numero di abbonati sia praticamente triplicato, passando in soli tre anni da 46 a 120 unità. Ma al di là dei dati statistici, è soprattutto la qualità delle proposte ad essere costantemente cresciuta. Hanno infatti calcato le assi del Carbonetti grandi nomi e illustri compagnie, come il Van Gogh di Stefano Massini interpretato magistralmente da Alessandro Preziosi, oppure Stefano Fresi e Alessandro Benvenuti, in scena con un Don Chisci@tte che senza macchia e senza paura affronta i mostri dei nostri tempi. E ancora Maria Grazia Cucinotta, Vittoria Belvedere, Paola Gassman, Debora Caprioglio, Gioele Dix.

«Da parte nostra – aggiunge Marco Rezzani, presidente dell’Associazione Amici del Teatro Carbonetti di Broni – c’è la volontà di offrire massima collaborazione all’amministrazione comunale. Dopo i duri mesi della pandemia, tutti hanno una grande voglia di ripartire: la cultura deve avere un ruolo importante nella ripresa e per il territorio. La nostra associazione riprenderà le sue attività e a settembre lanceremo la nuova campagna di tesseramento».

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL’OLTREPÒ A “IL PERIODICO NEWS” , ALL’INDIRIZZO MAIL : COMUNICATI@ILPERIODICONEWS.IT