BRONI – SCONTI SULLA TARI PER 75MILA EURO: TASSA SUI RIFIUTI RIDOTTA A COMMERCIANTI E IMPRESE

146

Tassa sui rifiuti meno cara (anche di un quarto del totale) per le imprese e le attività commerciali più provate dal lockdown. È la novità introdotta con l’ultima modifica al regolamento della Tari, approvata dal consiglio comunale di Broni nella seduta di lunedì sera. Due le riduzioni previste: pari al 25% quella riservata a chi ha dovuto affrontare un periodo di chiusura di almeno un mese (come parrucchieri, estetiste, bar, ristoranti e varie tipologie di esercizi di vendita al dettaglio); del 15% quella concessa alle attività che hanno chiuso per un periodo inferiore ai 30 giorni, o che comunque hanno riscontrato una significativa contrazione del volume d’affari a causa dell’allarme sanitario (ad esempio falegnami, idraulici, carrozzieri e meccanici). Stimato in circa 75mila euro il volume complessivo delle detrazioni, somma che verrà finanziata dal Comune con risorse proprie. L’entità delle riduzioni, che riguarderanno sia la quota fissa della tassa, sia quella variabile, è stata definita sulla scorta dei provvedimenti assunti a livello nazionale e regionale.

«Dopo i 53mila euro del fondo comunale di sostegno alle imprese erogati lo scorso giugno – commenta il sindaco di Broni, Antonio Riviezzi – torniamo a mettere in campo azioni concrete a supporto delle realtà economiche del nostro territorio. Come amministrazione riteniamo infatti doveroso stare al fianco delle attività produttive e commerciali in questa delicata fase, consapevoli del valore che, in termini di occupazione, benessere e sviluppo, esse rivestono per l’intera comunità. Lo avevamo promesso già prima della fine del lockdown e ci stiamo adoperando per far sì che i nostri propositi trovino puntuale attuazione: non vogliamo lasciare nulla di intentato per tutelare quei negozianti, artigiani e piccoli imprenditori che stanno pagando a caro prezzo le giuste misure adottate per contenere i contagi»

RIDUZIONE DEL 25%

  • ALBERGHI CON RISTORANTE
  • ALBERGHI SENZA RISTORANTE
  • ATTIVITÀ DI PRODUZIONE DI BENI ARTIGIANALI
  • ATTIVITÀ ARTIGIANALI TIPO BOTTEGHE: PARRUCCHIERE, BARBIERE, ESTETISTA
  • ATTIVITÀ INDUSTRIALI CON CAPANNONI DI PRODUZIONE
  • BANCHE ED ISTITUTI DI CREDITO, STUDI PROFESSIONALI (limitatamente ad alcuni studi professionali)
  • BANCHI DI MERCATO BENI DUREVOLI
  • BANCHI DI MERCATO GENERI ALIMENTARI
  • BAR E PASTICCERIE
  • CAMPEGGI, DISTRIBUTORI CARBURANTI, IMPIANTI SPORTIVI (limitatamente agli impianti sportivi)
  • DISCOTECHE, NIGHT CLUB
  • ESPOSIZIONI ED AUTOSALONI
  • MUSEI, BIBLIOTECHE, SCUOLE, ASSOCIAZIONI, LUOGHI DI CULTO
  • NEGOZI ABBIGLIAMENTO, CALZATURE, LIBRERIA, CARTOLERIA, FERRAMENTA E ALTRI BENI DUREVOLI
  • NEGOZI PARTICOLARI QUALI FILATELIA, TENDE E TESSUTI, TAPPETI, CAPPELLI E OMBRELLI, ANTIQUARIATO
  • ORTOFRUTTA, PESCHERIE, FIORI E PIANTE, PIZZA AL TAGLIO (limitatamente a fiori e piante e pizza al taglio)
  • PISCINE
  • RISTORANTI, TRATTORIE, OSTERIE, PIZZERIE, PUB

RIDUZIONE DEL 15%

  • ATTIVITÀ DI PRODUZIONE DI BENI ARTIGIANALI
  • ATTIVITÀ ARTIGIANALI TIPO BOTTEGHE: FALEGNAME, IDRAULICO, FABBRO, ELETTRICISTA
  • ATTIVITÀ INDUSTRIALI CON CAPANNONI DI PRODUZIONE
  • BANCHE ED ISTITUTI DI CREDITO, STUDI PROFESSIONALI (limitatamente ad alcuni studi professionali)
  • CARROZZERIA, AUTOFFICINA, ELETTRAUTO
  • UFFICI, AGENZIE (limitatamente ad alcuni uffici)

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS E LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL’OLTREPÒ A “IL PERIODICO NEWS” , ALL’INDIRIZZO MAIL : COMUNICATI@ILPERIODICONEWS.IT