BRONI SI TINGE DI VERDE, MANIFESTI CONTRO LA GIUNTA. RIVIEZZI:”IL MIO OBIETTIVO È UNIRE E NON DIVIDERE”

228

Manifesti di colore verde affissi in diversi punti della città come segno di polemica nei confronti dell’attuale amministrazione guidata da Antonio Riviezzi. Che a Broni la campagna elettorale sia già partita non ci sono dubbi e la pratica di utilizzare manifesti contro la Giunta non è nuova: qualche mese fa altri manifesti tappezzarono la città, manifesti che “chiedevano” al sindaco spiegazioni su come venivano spesi i soldi pubblici. Questa volta i manifesti, espressione dell’ex consigliere comunale Antonio Bagnoli – che non ha nascosto il suo appoggio alle prossime elezioni ad un’ eventuale lista con a capo Massimo Mangiarotti, ex direttore generale del Comune di Broni – pongono interrogativi sulla vicinanza politica di Antonio Riviezzi, di centro sinistra, con alcune forze politiche avverse, in particolare Bagnoli chiede perché Riviezzi abbia affidato alcuni incarichi a figure esterne al consiglio comunale e riconducibili ad un’area di centro destra, incarichi che tra l’altro sempre secondo Bagnoli, non sarebbero protocollati. Nel mirino le politiche sanitarie e il quesito è: perchè non affidare l’incarico a Cesare Ercole, medico navigato e membro, anche se di minoranza, del consiglio comunale, invece di “chiamare” figure esterne nonché esponenti di Forza Italia?. Il Sindaco Riviezzi risponde alle accuse scrivendo: “Il mio obiettivo è unire e non dividere! Come ho già avuto modo di ribadire più volte, in questo complicato periodo ho sempre cercato di evitare di inseguire la polemica perché ritengo ci siano difficoltà più importanti da fronteggiare. Mi è spiaciuto constatare che, ancora una volta, sono stati affissi in città dei Manifesti ingiuriosi nei confronti miei e di alcune persone che hanno deciso di collaborare con l’Amministrazione Comunale. A tal proposito, ritengo sia necessario chiarire alcuni aspetti. Le persone citate nel manifesto hanno messo a disposizione gratuitamente la loro esperienza ed il loro tempo per la propria città. A loro va il mio ringraziamento per la collaborazione che hanno dato e che continuano a dare a questa Amministrazione. Inoltre, ci tengo a sottolineare che grazie al prezioso aiuto del Dott. Maurizio Campagnoli è stato possibile organizzare, con la partecipazione dei Medici di famiglia della città, la campagna di vaccinazione antinfluenzale lo scorso mese di novembre e la recente campagna di vaccinazione anti-covid-19 per la popolazione ultraottantenne all’interno della Palestra Primo Giauro di Piazza Italia.Come sta succedendo a livello nazionale, in questo delicato momento, credo sia fondamentale unire le forze per fronteggiare questa situazione emergenziale, senza perdersi in polemiche sterili. In questi anni, assieme alla mia squadra, ho sempre portato avanti un progetto civico che ha visto la collaborazione di più persone e di più parti sociali, con l’unico obiettivo di lavorare in favore di questa città e del territorio circostante.”

Articolo precedenteVOGHERA: CHIUSURA PONTE ROSSO, DISAGIO ANCHE PER GLI AGRICOLTORI
Articolo successivoVOGHERA – SERVONO 46MILA EURO: PARTITO IL CROWDFUNDING PER IL RIFUGIO ENPA