BRONI – UNO STANZIAMENTO A FONDO PERDUTO ALLE SOCIETÀ SPORTIVE IN CRISI

152

Uno stanziamento a fondo perduto destinato alle società sportive di Broni. Lo prevede il bilancio che verrà messo al vaglio del consiglio comunale nel corso della prossima seduta, in programma lunedì 8 febbraio. In un momento di difficoltà senza precedenti per lo sport dilettantistico, costretto ai box dalla pandemia, il Comune sceglie di affiancare le realtà cittadine attraverso l’erogazione di bonus dedicati dell’importo di 500 euro ciascuno. In tutto una decina i soggetti che potranno beneficiarne: è in programma l’invio di una lettera, con la quale l’amministrazione inviterà gli interessati a presentare richiesta per ricevere il contributo. Soluzione di fatto analoga a quella già adottata, nei mesi scorsi, allo scopo di supportare gli esercizi commerciali. «Lo sport – dice il sindaco di Broni, Antonio Riviezzi – costituisce una risorsa molto importante per il territorio, dalla prospettiva educativa, ricreativa e di aggregazione sociale. Un sistema virtuoso che a causa dell’allarme sanitario, con il congelamento di tutte le attività dilettantistiche e amatoriali, rischia di incrinarsi seriamente. Diverse società, infatti, ora non possono contare sugli introiti che di norma consentono l’organizzazione e il compimento delle loro attività. Scopo dei bonus di prossima erogazione è dunque quello di concedere un po’ di respiro a queste preziose realtà, verso le quali l’amministrazione non intende restare indifferente. Ma al di là dei contributi in questione – aggiunge il primo cittadino – nei mesi a venire continueremo a monitorare le specifiche esigenze dei gruppi e delle associazioni sportive locali: la nostra volontà è quella di sostenerle il più possibile per garantirne il prosieguo, stante il valore che rivestono per la comunità».