Broni – Vinzoni: “Inaugurata un’opera pubblica, in campagna elettorale non si può. Grave violazione di Riviezzi”

286

Giusy Vinzoni, candidato sindaco al comune di Broni, con una nota stampa comunica: “L’informativa rinviata al Prefetto di Pavia risale a qualche giorno fa ma oggi è lo stesso candidato Sindaco della lista civica “CambiAmo Broni” a darne notizia. Una lettera inviata al Prefetto di Pavia che denuncia una grave violazione del Sindaco uscente e candidato alle prossime elezioni.
Ho deciso di segnalare al Prefetto di Pavia la grave e palese violazione delle regole elettorali messa in atto dal Sindaco uscente e candidato Sindaco Antonio Riviezzi, che ha provveduto, il giorno Venerdi 24 settembre 2021 ad inaugurare, con tanto di fascia tricolore e componenti di giunta al seguito, un’opera pubblica e più precisamente n. 6 alloggi per famiglie e donne vittime di violenza. Nei giorni precedenti l’inaugurazione, il Sindaco/candidato Sindaco, sempre violando tutte le regole elettorali, ha invitato la stampa locale all’evento con tanto di comunicato stampa inviato dagli uffici del Comune di Broni e, lo stesso giorno dell’inaugurazione, ha dato ampiamente risalto alla notizia sui suoi canali social media. Il tutto adducendo a ritardi non meglio specificati, causati dal covid che, guarda caso, hanno spostato questa inaugurazione proprio a pochi giorni dalle elezioni. Per essere chiari, sono molto felice per le famiglie e le persone che potranno usufruire di questo servizio, anche se con mesi di ritardo, ma il Sindaco avrebbe dovuto inaugurare l’opera senza darne pubblicità. Così come non avrebbe dovuto partecipare con fascia tricolore ad un evento provinciale e postare le foto sui social. Il suo comportamento viola la legge sul divieto di comunicazione istituzionale durante il periodo elettorale e il divieto per le pubbliche amministrazioni di svolgere attività di comunicazione. Un atto grave
che ha davvero pochi precedenti e che è scorretto nei confronti degli altri candidati”.

NOTA – QUESTO TESTO È STATO PUBBLICATO INTEGRALMENTE COME CONTRIBUTO ESTERNO. QUESTO CONTENUTO NON È PERTANTO UN ARTICOLO PRODOTTO DALLA REDAZIONE DE: “IL PERIODICO OLTREPÒ” I COMUNICATI STAMPA NON RIFLETTONO NECESSARIAMENTE LE IDEE DELLA REDAZIONE DE “IL PERIODICO OLTREPÒ”, PERTANTO NON CE NE ASSUMIAMO LA RESPONSABILITÀ.

Articolo precedente«L’Oltrepò ha bisogno di ogni forma di turismo, al Brallo c’è posto per tutti, enduristi ed escursionisti»
Articolo successivoSan Cipriano Po – «Ci daremo da fare per migliorare il nostro amato paese»