BRUTTO VOTO A SCUOLA? SONO I GENITORI A SENTIRSI SMINUITI…

62

Tornare a casa da scuola con un giudizio negativo ? per la maggior parte dei bambini rappresenta un trauma. Perlomeno, se è la prima volta che accade. Eppure, prima o poi, tutti gli studenti passano da questo tipo di esperienza. Se fino a non molto tempo fa la reazione dei genitori era per lo più una bella ramanzina, oggi le mamme e i pap? si interrogano con più attenzione in merito al comportamento migliore per aiutare i figli a crescere, superando anche le delusioni. L’importante è non drammatizzare, ma nemmeno sminuire, e appellarsi all’ intuito, al buonsenso e al dialogo.
Uno degli errori più frequenti dei genitori “moderni”, è coalizzarsi con i figli contro i? docenti. E spesso ciò accade proprio a causa di un brutto voto. Infatti, sono gli stessi? genitori? a sentirsi sminuiti dal voto, creando una spirale deleteria per la crescita serena dei bambini e per il loro approccio nei confronti della scuola. Tutto ciò fa sì che anche gli insegnanti non si sentano più liberi di esprimere giudizi congrui, perché timorosi delle? reazioni emotive di bambini? e ragazzi non abituati a sbagliare, impegnarsi e rialzarsi. Invece, è bene che i genitori si astengano da qualsiasi tipo di esternazione riguardante i docenti (e presunte ingiustizie) in presenza dei figli. E, allo stesso modo, sono sempre i genitori a dover imparare ad? avere fiducia nel corpo docente, mostrandosi collaborativi e aiutando l’insegnante a non perdere autorevolezza.

?

?

Articolo precedente“SE MI LASCI, LE TUE FOTO FINISCONO SU FACEBOOK”
Articolo successivoPADRE SCREDITATO DI FRONTE AL FIGLIO. EX MOGLIE CONDANNATA A PAGARE 30 MILA EURO DI RISARCIMENTO