CANTINA DI CANNETO PAVESE: TUTTO DA RIFARE?

329

Negli ambienti ben informati della Val Versa confermano che il Cda della Cantina di Canneto abbia le ore contate. Dopo l’azzeramento dei vertici della Cantina travolta dall’inchiesta sul vino nel gennaio dello scorso anno, il 16 febbraio 2020 l’assemblea dei Soci aveva eletto il nuovo consiglio di amministrazione dando fiducia, con 69 voti a favore su 80 soci presenti con diritto di voto, all’unica lista che si era presentata. Dopo poco più di un anno dunque punto a capo. Sempre secondo i ben informati, due consiglieri dell’attuale Cda sarebbero in procinto di chiedere le dimissione del Presidente Antonella Papalia e del suo vice. Ma chi potrebbero essere i due consiglieri che sfiduceranno il Cda della Cantina di Canneto? Qualche nome circola tra i 13 consiglieri della Cantina, tutti soci conferitori, 5 sono della vecchia guardia: Massimo Piovani, Gianni Rossi, Angelo Prevedini, Amedeo Gasio e Mario Cordini, i restanti 8 delle new entry, oltre alla presidente Papalia, Carolina Bertoli, Roberto Ceccherini, William Colombo, Valerio Gramegna, Adriano Nonna e Mauro Riccardi. Se verrà confermato quanto in Val Versa si sta affermando, le domanda che molti conferitori si pongono sono: “Che ne sarà del piano industriale che si sarebbe dovuto discutere per il rilancio della Cantina? Che ne sarà del finanziamento Invitalia richiesto ed ottenuto?”

Articolo precedenteVOGHERA – UN GRUPPO DI GIOVANISSIMI IN CAMPO PER MIGLIORARE LA CITTÀ
Articolo successivoVOGHERA – NUOVO INCREMENTO DEI POSTI LETTO PER PAZIENTI COVID ALL’OSPEDALE