CASTEGGIO – AB MAURI NON FIRMA IL RINNOVO DEL CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE-

530

Simone Verni, consigliere regionale del M5S Lombardia – con una nota stampa – interviene in merito allo sciopero dei dipendenti della AB Mauri di Casteggio. “Stamattina il deputato Cristian Romaniello ed io – scrive Verni – abbiamo incontrato i lavoratori che stavano scioperando davanti alla AB MAURI, azienda di lieviti di Casteggio. Della serie incredibile-ma-vero la AB MAURI non vuole firmare il rinnovo del CCNL perché, a detta loro, il periodo di crisi economica globale non lo consentirebbe. Peccato, però, che la “crisi economica globale” si scontri con una realtà assolutamente differente, che per le aziende produttrici di lieto alimentare è stato tutt’altro che difficile, anzi: vi ricordate che il lievito era andato a ruba durante il lockdown tanto da spingere i supermercati a razionalizzarne l’acquisto a persona?! Di seguito un passaggio del comunicato emesso dalle segreterie provinciali CGIL, CISL e UIL: “una scelta incomprensibile visto che al tavolo si era condiviso la parte normativa e che la differenza sul piano economico era di soli 13 euro; qual è quindi la ragione vera della rottura? Forse la posizione ‘rivoluzionaria’ del Presidente di Confindustria che vorrebbe contratti che non aumentino i salari e libertà nella gestione dell’orario di lavoro?” Il CCNL è stato siglato il 31/07/20 e garantisce adeguati miglioramenti ai lavoratori di un settore che anche durante la crisi sanitarie dovuta al Covid-19 ha sempre garantito la produzione e di conseguenza la redditività delle aziende del settore.  Esprimiamo sostegno e vicinanza ai lavoratori della AB Mauri e di tutto il comparto perché non è più ammissibile assistere a questi atteggiamenti di alcuni datori di lavoro che da un lato si rifiutano di riconoscere gli adeguamenti salariali ai propri lavoratori – conclude Verni – e dall’altro lato chiamano “sussidistan” gli aiuti economici dati ai più bisognosi, quanto se questi aiuti fossero stati dati agli imprenditori non li avrebbero certamente chiamati così”.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL’OLTREPÒ A “IL PERIODICO NEWS” , ALL’INDIRIZZO MAIL : COMUNICATI@ILPERIODICONEWS.IT 

Articolo precedenteVOGHERA – «CON I DOSSI DI VIA KENNEDY GLI È SCAPPATA LA MANO…»
Articolo successivoOLTREPÒ PAVESE – FONDAZIONE ANTI USURA ATTIVA DA ANNI SU TUTTO IL TERRITORIO