CASTEGGIO – SEGGI ELETTORALI PER IL REFERENDUM ALLE SCUOLE ELEMENTARI, AL MOMENTO NON CI SONO DESTINAZIONI ALTERNATIVE

388

Era stata avanzata dal capogruppo di minoranza, Giuliana La Cognata, attraverso un’interpellanza, la proposta di spostare i seggi elettorali dalle aule della scuola primaria di primo grado al palazzo dell’ex Pretura, oggi sede dell’Ats. La questione di cercare soluzioni alternative alla collocazione dei seggi elettorali nelle scuole, era già stata sollevata dalla dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo di Casteggio, Angela Scalvi, che con lettera aperta a tutte le amministrazioni comunale facenti parte del comprensorio scolastico, aveva chiesto disponibilità di sedi alternative agli edifici scolastici – Torrazza Coste ad esempio ha messo a disposizione il palazzo comunale che ospita l’Auser e la Sala Soms. Il sindaco Vigo si vede “costretto” a rispondere picche alle varie proposte avanzate di ricollocazione dei seggi elettorali, al lavoro con la prefettura per cercare soluzioni, ad oggi le strutture che potrebbero essere disponibili come le palestre o l’ex Area Truffi non sono idonee ad ospitare i 6 seggi elettorali per il Referendum del 20/21 settembre. Scettico dunque il sindaco, Lorenzo Vigo, sulla possibilità di trovare un’alternativa all’utilizzo della scuola elementare di Via Duca D’Aosta.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS E LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL’OLTREPÒ A “IL PERIODICO NEWS” , ALL’INDIRIZZO MAIL : COMUNICATI@ILPERIODICONEWS.IT