CODEVILLA – IMPIANTO BIOMETANO CAMPOFERRO: FARE ULTERIORI VALUTAZIONI ED AVERE RISPOSTA AI QUESITI FORMULATI

145

“Il Comune di Codevilla, coerente con il suo impegno a tutela dell’ambiente e dell’Oltrepò, a poco più di una settimana dalla Conferenza dei Servizi sull’impianto di Biometano di Voghera-Campoferro, torna in campo e richiede di poter visionare, tramite rituale accesso agli atti, la nuova documentazione progettuale presentata dalla società Voghera Green-Energy. La nuova richiesta, inoltrata alla Provincia di Pavia, si rende necessaria onde poter fare ulteriori valutazioni nonché avere risposta scritta ai tanti quesiti in precedenza formulati.

In occasione della conferenza dei Servizi del lo scorso 16 giugno, il Comune di Codevilla, dopo aver preso visione del primo progetto aveva presentato una nutrita serie di osservazioni chiedendo che le stesse fossero recepite e che si andasse a modificare sostanzialmente il progetto in conformità con quanto richiesto e previsto dalla normativa di settore.

Tra le tante criticità esposte nelle 23 pagine trasmesse a giugno alla Provincia di Pavia, titolare del procedimento, molte riguardavano passività ambientali da mitigare, emissioni moleste, rischi di percolazioni nel sottosuolo e le modifiche progettuali proposte sicuramente faranno lievitare i costi di costruzione che già apparivano alti rispetto ai possibili ricavi previsti dalla realizzazione e vendita del biometano.

Ovviamente, dice il Sindaco Marco Dapiaggi, abbiamo chiesto di partecipare anche alla prossima Conferenza dei Servizi convocata per il prossimo 6 ottobre anche se riteniamo che la stessa potrebbe ragionevolmente slittare di qualche settimana per consentire al nuovo primo cittadino di Voghera, che sarà eletto all’esito del ballottaggio del 4 e 5 ottobre, di poter insediare e nominare gli assessori ed in coerenza con quanto affermato nel documento comune sottoscritto da tutti i candidati alla carica di Sindaco prendere visione del nuovo progetto ed adoperarsi per contrastarne la realizzazione.

Non siamo contrari a priori, il biometano può essere una fonte di energia alternativa ma gli impianti per la produzione devono seguire delle specifiche stringenti normative e come Comune siamo disponibili a mettere a disposizione le nostre conoscenze nello specifico settore (maturate anche negli anni quando ci eravamo occupati della Pirolisi dei pneumatici a Retorbido) e quindi fornire il nostro apporto al candidato vincitore che sarà scelto dai Vogheresi ed all’assessore all’ambiente che sarà nominato.

Anzi la prima richiesta che formulerò al nuovo Sindaco della “capitale dell’Oltrepò” sarà proprio quella di farsi portavoce del progetto che abbiamo lanciato quest’estate, ovvero, realizzare una “Consulta sovracomunale” che attraverso un coordinamento di Sindaci promuova politiche comuni e programmi in campo ambientale, in difesa del territorio, tutelando il paesaggio, il patrimonio naturale e promuovendo nel contempo la valorizzazione delle identità storico culturali dell’Oltrepo.  In questi mesi, insieme ai miei consiglieri abbiamo redatto una bozza dello Statuto, che per ora consta già di 17 articoli, e sarò ben lieto di sottoporlo all’attenzione del nuovo Sindaco che sarà eletto.

La bozza che abbiamo pensato e che sottoporremo ai Comuni che insieme a noi vorranno costituire questa Consulta prevede anche la concreta partecipazione dei cittadini al governo del territorio e dell’ambiente organizzando incontri convegni e dibattiti. Non dimentichiamoci, continua Dapiaggi, che il 37% del “Recovery Fund”, di cui si parla tanto in questi giorni, dovrà essere destinato ad interventi green a favore dell’ambiente ed il Ministro Costa ha individuato investimenti a favore di infrastrutture per l’ambiente, il supporto alle imprese virtuose o che vogliano incrementare la sostenibilità dei loro processi produttivi e delle filiere, la transizione ecologica con uno sguardo specifico all’economia circolare e il potenziamento delle azioni di contrasto ai cambiamenti climatici.”

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS E LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL’OLTREPÒ A “IL PERIODICO NEWS” , ALL’INDIRIZZO MAIL : COMUNICATI@ILPERIODICONEWS.IT