Lunedì, 22 Luglio 2019
Primo Piano

Primo Piano (688)

"L'ennesima notte brava in piazza San Bovo a Voghera scatena - scrive Codacons - le proteste dei residenti. Bottiglie di vetro rotte, cartacce, i resti di un improvvisato banchetto e altri ricordini maleodoranti: questo il bilancio che fa infuriare i residenti. Le lamentele non iniziano certo ieri posto che la zona, insieme a Piazzale Marconi è la spina nel fianco sul fronte della sicurezza e vivibilità urbana. Un'emergenza ciclica che riemerge presentando costantemente gli stessi problemi. La situazione di degrado in Piazza San Bovo è sotto gli occhi di tutti. Piena adesione alle proteste dei residenti; occorre intervenire il prima…
Armi da guerra, tra cui fucili d'assalto automatici di ultima generazione, sono stati sequestrati, giovedì scorso, dalla Polizia a Rivanazzano Terme e nei giorni successivi in varie città del Nord Italia. Il blitz dell'Antiterrorismo è scattato nei confronti di una serie di soggetti orbitanti nei gruppi dell'estrema destra oltranzista e nasce da un'indagine della Digos di Torino relativa ad alcuni combattenti italiani che hanno partecipato alla guerra nel Donbass, in Ucraina. All'operazione, coordinata dalla procura di Torino, hanno collaborato anche le Digos di Milano, Varese, Pavia, Novara e Forlì. A Rivanazzano Terme, giovedì scorso, in un capannone sulla ex statale…
In epoca longobarda le terre a sud del Po erano sottoposte al controllo dell’abbazia di San Colombano di Bobbio, una vera e propria potenza politica e spirituale dell’epoca. Soltanto nel 1164 l’Imperatore Federico I concesse alla città di Pavia il diritto di nominare i consoli nelle zone che costituiscono l’attuale Provincia di Pavia e, in questa concessione, le zone a sud del Po vennero denominiate “Oltre Po”. Prima di allora l’Oltrepò Pavese amministrativamente non esisteva. Nel corso del XIII secolo l’Oltrepò fu scenario di sanguinose battaglie, soprattutto nel biennio 1215-16, quando la quasi totalità dei castelli della Valversa venne distrutta…
Compie un anno di attività la nuova “comunità educativa Casa Bellevue” di Salice Terme, che dal giugno del 2018 dà asilo a minori provenienti da famiglie con situazioni problematiche, nel tentativo di offrire loro una vita il più normale possibile e tutto il supporto medico e psicologico necessario. Situata in via Volta, nella parte alta del paese, la struttura è gestita da Educ@ Cooperativa Sociale Onlus e presieduta dal dottor Matteo Crivelli, psicologo esperto in interventi per l’età evolutiva. La comunità educativa Casa Bellevue è cronologicamente l’ultimo servizio a completamento di un modello di accoglienza e accompagnamento alla crescita che…
Uno degli effetti del Decreto Salvini sulla sicurezza è stato quello di svuotare (non solo di operatori e immigrati, ma anche di senso) i centri accoglienza sparsi sul nostro territorio. Tagliati i fondi, le cooperative che li gestiscono sono rimaste senza “benzina” e la prima conseguenza è stata il licenziamento di psicologi, medici, mediatori linguistici ed altre figure che ruotavano intorno a queste realtà con lo scopo di favorire l’integrazione. Chi si rallegra per questa chiusura dei rubinetti ci vede un colpo ben assestato al “business dell’immigrazione”. Per altri invece significa la perdita del lavoro, oppure l’essere abbandonati a se…
Il Codacons,Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, in una nota stampa comunica : "Mercoledì mattina, intorno alle 10, a Corvino San Quirico , un'auto diretta a Casteggio ha investito sulle strisce pedonali un uomo di 79 anni. L'uomo, tanta è stata la violenza dell'impatto, ha quasi spaccato il parabrezza dell'auto nell'urto ed è poi stato scaraventato a diversi metri di distanza. Si tratta di un residente in paese ed è deceduto all'arrivo nel pronto soccorso del San Matteo. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118 con autoambulanza e automedica; sulla…

  1. Primo piano
  2. Popolari