Mercoledì, 17 Luglio 2019
Articoli filtrati per data: Giovedì, 14 Marzo 2019

L’assessore al turismo Giulio Zanardi, il vicesindaco Roberto Antoniazzi e il consigliere Marco Nicora hanno abbandonato il loro ruolo in maggioranza convergendo in un gruppo chiamato “Varzi in Comune”. A meno di tre mesi dalle elezioni, il sindaco di Varzi Gianfranco Alberti è tecnicamente in minoranza. Terrà duro e cercherà di portare a termine il suo secondo mandato, ma i “siluri” incassati dal suo ex vice e dall’ex assessore al turismo restano un colpo pesante. Oggetto del contendere: l’avanzata della Lega in giunta. Alberti avrebbe palesemente esplicitato il suo favore per il progetto leghista che vorrebbe Giovanni Palli candidato sindaco. Zanardi & co non ci stanno, in quanto questa scelta è in aperto contrasto con la loro intenzione di mantenere “civico” (e quindi politicamente laico) il loro impegno in amministrazione.  

Zanardi partiamo dalla decisione sua e di Roberto Antoniazzi di lasciare la giunta. Quanto è stata premeditata e quanto “improvvisa”? Crede che il sindaco se l’aspettasse o che sia stato colto di sorpresa?

«La decisione non è stata affatto semplice, ha richiesto una lunga riflessione e posso dirti che è stata gravosa sia a livello politico che umano. Cinque anni fa abbiamo preso un impegno, quello di costruire una realtà civica che sostenesse il sindaco Alberti nel suo secondo mandato. La campagna elettorale fu difficile e aspra, ma riuscimmo a convincere Varzi che quella era la strada da percorrere. In questi anni siamo stati leali e abbiamo fatto trasparire all’esterno l’unità del gruppo amministrativo, perciò credo che fosse lecito aspettarsi un confronto aperto sul futuro e così non è stato. Il sindaco ha gestito male questa situazione; non intervenendo ha creato frizioni, noi tre membri dell’attuale gruppo Varzi in Comune (io stesso, Roberto Antoniazzi e Marco Nicora) ci siamo sentiti messi in disparte. Alberti con tale atteggiamento attendista non ha coinvolto il gruppo in nessun progetto futuro, successivamente ci ha palesemente scoraggiati dall’intraprendere un’iniziativa civica e ci ha esplicitato il suo favore verso il progetto di matrice politica guidato da Giovanni Palli. A questo punto le ragioni della nostra scelta possono apparire chiare».

Dunque la “presenza” della Lega nell’ambiente di governo varzese si era fatta così soffocante che avete dovuto cambiare aria? Nella vostra lettera di dimissioni avete parlato di una presenza politica in maggioranza che limita il dialogo e il confronto. In che modo?

«La presenza della Lega all’interno del gruppo io non l’ho mai vissuta come un peso o una costrizione, al contrario credo che il confronto di diverse opinioni all’interno di un gruppo amministrativo sia sempre una risorsa per un paese. Ciò che non abbiamo approvato è stato quanto successo nella scorsa estate, quando proprio dalle pagine del Periodico, Giovanni Palli ha esplicitato la sua volontà di candidarsi sindaco di Varzi, ambizione più che legittima, ma che non era mai stata esplicitata all’interno del Gruppo amministrativo. A mio avviso questo modo di agire ha creato disappunto e imbarazzo tra di noi e, personalmente, contattato da Giovanni Palli gli ho espresso la mia perplessità sulla sua candidatura. La mia obiezione era e resta che il responsabile provinciale per gli enti locali della Lega non può essere la figura che incarna il candidato sindaco di una lista civica. Da allora lui ha deciso di interrompere il dialogo con me. Questo è il cardine del mio pensiero e degli altri due miei colleghi fuoriusciti dalla maggioranza: una lista civica deve avere un rappresentante della popolazione libero da legami politici, dopodiché, invece, all’interno della stessa lista civica è auspicabile che ci siano liberi cittadini, rappresentanti delle associazioni e anche iscritti ai partiti politici. In questo senso era nato il progetto amministrativo del 2014, oggi quello spirito nella maggioranza è smarrito».

Il fatto che le vostre dimissioni siano arrivate a pochissimi mesi dalle elezioni suona ai più come una scelta strategica in vista proprio della bagarre elettorale, che di fatto sembra aperta…

«Anzitutto, come spiegato sopra, le dimissioni derivano da un malessere e da una mancanza di chiarezza. Certo, come dicono in molti, poteva succedere prima e la nostra fuoriuscita dalla maggioranza sembra tardiva. Tuttavia siamo convinti della correttezza della nostra impostazione: abbiamo sostenuto lealmente il sindaco e il suo operato sino a quando le condizioni lo hanno permesso. Poi, sicuramente questo gesto vuole essere un atto che segna la strada per la nascita di una lista civica che possa concorrere alle prossime elezioni amministrative».

C’è lo zampino di Giovanni Alpeggiani dietro questa mossa?

«Alpeggiani era al corrente di questa iniziativa, l’ha valutata e l’ha ritenuta opportuna per le nostre stesse ragioni. Credo anche si sia trovato in disaccordo con la visione politica del sindaco che ha intrapreso una propria strada in vista delle prossime elezioni: di fatto tale posizione favorisce l’iniziativa politica della Lega. Posso anche affermare che Alpeggiani non è stato il solo: altre persone, che sono considerate riferimenti politici territoriali, hanno valutato come necessario questo distacco».

In molti la indicano come il candidato sindaco della corrente vicina ad Alpeggiani. Sarà lei l’ “anti-Palli”?

«Vorrei chiarire di nuovo un principio: a mio avviso nessuno dovrebbe autoproclamarsi candidato sindaco. Io preferisco l’espressione “mettersi a disposizione”. Ecco, quando mi è stato chiesto, mi sono messo a disposizione di un progetto di matrice civica; non sono un politico, ma un libero cittadino, imprenditore (esercitante) e avvocato (non esercitante), con le proprie idee e i propri punti di vista. E’ un gruppo che sceglie il proprio candidato, al momento opportuno scioglieremo anche questa riserva. Io, in merito, ho idee già molto chiare sul profilo del candidato ideale. Dialogo con chiunque, non ho timori riverenziali né ho paura di confrontarmi, perciò mi confronto con Giovanni Alpeggiani, come con altre figure politiche della zona e non. Alpeggiani è una persona che partecipa da anni alla politica della Valle Staffora, in molti ancora oggi si rivolgono a lui per consigli e per indirizzi. L’atteggiamento di superiorità o di disprezzo a priori non mi appartengono. La Valle Staffora è una piccola comunità dove ciascuno deve dialogare con gli altri al fine di migliorare la nostra situazione e creare progetti comuni. Per questo voglio ribadire che io non mi sento l’uomo di nessuno, se non di me stesso, ma credo di aver necessità di dialogare con molti».

Ritiene che questo “peso” della Lega abbia bloccato o influenzato l’attività amministrativa negli ultimi mesi?

«Non posso affermare questo, l’attività amministrativa è nelle mani del Sindaco. Certo è che con il nostro distacco, l’intesa con la Lega è evidentemente più marcata. Io mi sento di aver dato spunti interessanti e attenzione nell’analisi di situazioni più difficili che abbiamo incontrato in questi anni, sempre compatibilmente con i miei impegni lavorativi.  La Lega mi pare che si sia sponsorizzata bene in questi anni e, come a livello nazionale, fa della campagna elettorale permanente il suo punto di forza. è la nuova vecchia politica delle illusioni, ma quando ci si risveglia la realtà è molto differente. Preferisco la concretezza, meno attraente forse, ma più sincera e veritiera».

E questa concretezza negli anni del suo mandato dove si sarebbe vista?

«La concretezza di cui parlo è stata dimostrata in questi anni da soggetti diversi, i quali hanno contribuito in maniera decisiva all’ottenimento delle risorse per la realizzazione della Greenway, del progetto Aree Interne e della bonifica dell’ILVA. Quest’ultima opera è fondamentale: una volta completata cambierà il profilo di Varzi ed eliminerà uno spettro post-industriale che ormai rappresentava una vera “bomba” ecologica, un risultato immenso. Il nuovo impiego di quell’area in un’ottica eco-sostenibile sarà la scommessa principale per l’amministrazione del futuro».

Appurato che non è ormai più in possesso dei numeri per essere in maggioranza, ritiene che il sindaco avrebbe fatto meglio a dimettersi? Oppure siete d’accordo che porti a termine gli ultimi mesi di mandato?

«Non so quale sia il pensiero del sindaco, c’è un dato di fatto sui numeri che vedono l’amministrazione in minoranza. Le dimissioni sono un atto grave, ma in certi contesti segnano una presa d’atto di grande dignità. Non credo che Gianfranco Alberti rassegnerà le proprie dimissioni, ha davanti a sé pochi mesi di mandato dove cercherà di sopportare questa situazione complicata. C’è poi la questione della minoranza che non fa trasparire grande unità al suo interno, credo vi siano divisioni sia sulle decisioni attuali che sul futuro di Varzi. In questo senso, all’interno del Consiglio Comunale, l’unico Gruppo con idee chiare mi pare il nostro».

Anche se siete usciti dalla maggioranza continuerete ad appoggiarne l’operato? Voterete a favore per il bilancio?

«Il confronto avverrà realmente come Gruppo Consiliare indipendente di matrice civica e perciò vogliamo poter riflettere sulla base dei dati che verranno presentati dall’Amministrazione».

Esprima un giudizio sulla sua esperienza da assessore al turismo. Un tema “caldo” e importante per Varzi, cuore di un territorio che fatica a imparare di marketing. Di cosa è soddisfatto e di cosa no?

«La mia esperienza è stata altamente formativa, consiglio a ogni persona interessata al proprio paese di vivere un’esperienza come la mia. L’amministrazione è una scuola importante e, se ben interpretata, dà l’umiltà di approcciare diversi temi e diverse competenze. Nessuno nasce amministratore, sono la volontà, la dedizione, l’intento di risolvere problemi e la visione programmatica che possono essere qualità personali adatte a questo ruolo. Il territorio della Valle Staffora e dell’Oltrepò in generale è incredibile, bellissimo e strategicamente ben posizionato. Purtroppo a mio avviso per molti anni si è dimenticato il ruolo di questa terra, la sua vocazione agricola e di riflesso, turistica. Un territorio governato dall’incuria non può essere attrattivo, perciò ritengo che anzitutto si debba progettare un sistema dove le persone possano vivere e lavorare nei propri paesi dell’Appennino, diversamente lo spopolamento avanzerà irrimediabilmente e allora non avrà nemmeno più senso parlare di turismo. A Varzi si è cercato di incoraggiare l’attività delle Associazioni e di mantenere un dialogo costruttivo con tutti. In questi cinque anni infatti, forti risorse sono state impiegate per gli eventi e le manifestazioni: sono nate nuove iniziative e sono state potenziate manifestazioni come il 1 Maggio e il Carnevale Varzese, sempre in collaborazione con le associazioni del paese. Mi fa piacere segnalare l’ultimo evento che ho seguito nel mio ex ruolo di assessore al turismo che è il progetto #belturismo, una serie di manifestazioni nei diversi centri della provincia di Pavia organizzate da Ascom in collaborazione con la Camera di commercio al fine di promuoverne prodotti tipici e tradizioni. A Varzi il prossimo 11 maggio si svolgerà un importante giornata-evento, dove sarà protagonista il Salame di Varzi DOP con degustazioni lungo le vie e i portici del borgo. Proprio il centro di Varzi diventerà teatro di osterie medievali e narrazioni guidate che racconteranno le vicende della Varzi medievale e permetteranno ai presenti di immergersi nell’atmosfera storica».

  di Christian Draghi

Non c’era posto migliore per dare sfogo alla loro proverbiale goliardia ricca di passione per le 4 ruote, l’amicizia e i baccanali, se non la “Primula Bianca” ristorante sito nel cuore della “mitica” prova speciale di Castellaro (legata alla più vecchia tradizione del rally d’eccellenza: il “4 Regioni”, che quel tratto di strada lo ha percorso sino dal lontano 1971),  per ospitare un convivio, simbolo virtuale dell’inizio stagione agonistica per Paviarally Club Autostoriche composto anzitutto da amici amanti delle corse e della buona tavola, formato da elementi in rappresentanza dell’intera provincia. Un’allegra “baraccata” a cui hanno  aderito tra gli altri anche Roberto Ratto “magico” preparatore delle Lancia Fulvia, giunto appositamente da Savona e gli immancabili: Natalino Perelli, Giuseppe Roveda, Rodolfo Carrera, Daniele Sperandio, Brunello Santi, Dovati, Marini, Daniela, Mariella etc. etc. etc.

Interessanti le novità emerse in vista della stagione che va ad iniziare, anzitutto la partecipazione al Trofeo Tradizione Terra per Rally Storici 2019 da parte di Domenico Mombelli e Marco Leoncini, con la Ford Escort MK1, di cui tutti ricorderanno la prestazione maiuscola fornita a fine stagione scorsa al Tuscan Reiwind Historic Rally, dove, “Russel Brooks e John Brown” come simpaticamente vengono soprannominati Mombelli e Leoncini dai compagni di squadra, hanno lasciato un segno indelebile. La loro attività agonistica prenderà il via i prossimi 15-16 e 17 marzo al Rally Storico Città di Arezzo – Crete Senesi e Valtiberina. Si tratta di una gara sulla quale c’é grande attesa per il cambio del format, che porterà i concorrenti in provincia di Siena, raggiungendo prove speciali da sogno. Altra interessante novità é l’ingresso tra le fila del Club di Amos Curati, pilota veloce, di un certo spessore sportivo, già portacolori della squadra pavese negli anni del suo massimo splendore dal 1977 al 1981. Curati, affiancato dal preparatore Daniele Sperandio, ha approfittato dell’asfalto della “Castellaro” per far percorrere il primi chilometri alla splendida Fiat 124 SS che lo stesso Sperandio ha approntato nell’officina di San Giorgio. Fatto nuovo, anche l’arrivo dell’intramontabile Gianni Castelli. Abitualmente impegnato nei rally moderni in cui il pilota del Brallo difende i colori della Erreffe di Romagnese, da quest’anno, sarà presente anche in alcuni rally storici al volante di una Lancia Fulvia Coupe per i colori del club pavese che annovera tra i suoi programmi oltre ad alcuni appuntamenti ormai fissi quali il Rally 4 Regioni, La Grande Corsa,  Il Giro Notturno e Il Memorial Contento, anche numerosi altri impegni.

di Piero Ventura

"Alla c.a del Direttore, qualcuno affermava che, mai si era pentito per le parole non dette, quanto invece, si amareggiava per quelle pronunciate con superficialità, supponenza e presunzione. Parole a vanvera. Appunto. Tempo di modernità, tempo che scorre veloce ed al quale bisogna rimanere aggrappati. Le nuove forme di comunicazione diventano insostituibili: chi non si aggiorna rimane distanziato. Tutti i giorni riceviamo, attraverso alcuni social vogheresi, idee, parole, commenti e giudizi, firmati da persone conoscenti: fino a poco tempo prima, qualcuna di queste ci apparivano serie e morigerate, ora, con queste loro frivole esternazioni, molto spesso pseudo politiche, evidenziano il loro limite di ragionamento. Senza nostra richiesta, subiamo immagini che magari avrebbero la pretesa di essere politicamente satiriche, e filmati di persone che, magari con pretesa, si aspettano anche un «like», un consenso, un applauso. Si scopre la pochezza dei mittenti che, con insistenza, concentrano l’attenzione sul proprio io. La perseveranza degli invii, diventa una mania, quasi una droga: sono contenti e soddisfatti nel sentirsi omaggiati e ricordati... Quando censurati da un gruppo, ne creano altri per dar sfogo alle loro patetiche aspirazioni, spesso pseudo politiche. Il guaio è che, a poco a poco, si autoconvincono di essere indispensabili ed importanti verso i destinatari delle loro vanità. Non mancano all’appello gli antichi e nuovi personaggi pubblici vogheresi, coinvolti nella spirale dell’indispensabile loro comunicazione. Esternano il loro pensiero, spacciandolo per verità assoluta, senza diritto di replica o critica.

Spesso sono inconsapevoli del danno che le loro blaterazioni provocano a livello sociale. Le tante parole ed immagini che esprimono banalità, ambiguità, falsità e confusione generano una cultura che cammina su strade opposte al bene comune. Necessitiamo, in questi tempi, di parole ed esempi di verità, di moderazione, di controllo. Saper osservare le tante persone che, grazie al cielo, ci affiancano nel nostro impegno giornaliero: persone che ci invitano al silenzio, alla riflessione, all’essenzialità, che ragionano con la propria testa, senza affidarsi a slogan, a idee preconfezionate e scopiazzate, ammantate di buonismo e di facili soluzioni, valide solo per gli altri.

E allora?... Proviamo a comunicare solo con semplici e ponderati pensieri: però nostri... risulteremo più credibili.

Carlo Girani - Voghera"

INVIATE LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Il Periodico News, stampato in 20mila copie e distribuito gratuitamente in 786 locali pubblici ed attività commerciali dei 77 Comuni dell’Oltrepò Pavese. Il Periodico News viene inoltre distribuito dalle sue hostess durante i giorni di mercato a Voghera, Casteggio, Broni e Stradella ed inviato ad oltre 3000 indirizzi selezionati di aziende, enti, istituzioni e persone del mondo sociale, politico ed imprenditoriale della nostra terra: l’Oltrepò Pavese.   

ALBAREDO ARNABOLDI: MACELLERIA borrè, BAR NOIR, BAR PAUSA CAFE, BAR LA VIDA;  

ARENA PO: BAR GIO, BAR HALL IN CAFE, CTABACCHERIA PIETRA, ALIMENTARI FERRO ORNELLA; BARBIANELLO:  BAR  VOGLIA DI Caffè, BAR CENTRALE, ALIMENARI CAMPAGNOLI MARIA, CIRCOLO ACLI;

BAGNARIA: ALIMENTARI gattone, BAR STAZIONE FERROVIARIA, BAR DISTRIBUTORE TAMOIL, BAR COVO Caffè, BAR TRATTORIA DEI CACCIATORI, RISTORANTE PIZZERIA GERRY’S, SUPERMERCATO SUPERCRENNA; BASTIDA PANCARANA: ALIMENTARI GLI BA PAN, BAR CENTRO, BAR IL VICOLETTO, BAR ROSE, FARMACIA FRASCHINI, PIZZERIA SANTA LUCIA;

BORGO PRIOLO: ALIMENTARI MARCHESI, BAR  TABACCHI VIA MAESTRA, BAR TRATTORIA DEL PASSEGGERO, FARMACIA FIORI, PIZZERIA D’ASPORTO, RISTORANTE LA LOCANDA DEL GRILLO PARLANTE, SALUMIFICIO LIBERALI;

BORGORATTO MORMOROLO: RISTORANTE DELIZIE D’OLTREPò;

BOSNASCO: CAFFè ALESSANDRO,  PANETTERIA MAGA;

BRALLO DI PREGOLA: ABBIGLIAMENTO IVO DEL BRALLO, BAR CIRCOLO ANSPI, BAR SCAPARINA, BAR RISTORANTE APPENINO PAVESE, FARMACIA CHLAPANIDAS, HOTEL  PARK HOTEL OLIMPIA, PANETTERIA FRANCO E SILVANA, RISTORANTE PINETA;

BRESSANA BOTTARONE: ALIMENTARI AGRARIO, BAR CLUB ARANCIONE, BAR LE VOLTE, BAR LINDA, BAR MAX 71, BAR SPORT, BAR RISTORANTE IL CAVALLINO, BAR RISTORANTE LA LOCANDA DEL BORGO, BAR TRATTORIA LALLA, EDICOLA BERNINI, FARMACIA GATTI, FERRAMENTA MAGGI, PANIFICIO GUARDAMAGNA, PASTICCERIA GUBERNATI, PIZZERIA D’ASPORTO DA STE, TABACCHERIA PICCHI GEGE;

BRONI: ALIMENTARI FARAVELLI GIOVANNI, AGRUMI E ORTAGGI CASA DEGLI AGRUMI, AZIENDA AGRICOLA BARBACARLO, AR 3 BAR’S, BAR AROMA CAFFè, BAR CAFFE’ MARCONI, BAR CIN CIN, BAR RONDò BAR, BAR COMMERCIO, BAR EVER GREEN, BAR GRANDE GELATERIA, BAR HDEMIA, BAR INDIPENDENZA, BAR LE CAFè NOIR, BAR LIGHT CAFè, BAR LUNA, BAR ENI Caffè, BAR MILANO, BAR PICCOLO BAR, BAR ROMA, BAR SPORT, BAR TEMPO PREZIOSO CAFè, BAR  L’INCONTRO, BAR  SANTA MARIA, BAR PASTICCERIA ROVATI, BAR RISTORANTE GALLO RIBELLE, ENOTECA REGIONALE DELLA LOMBARDIA, FARMACIA GARBARINI,FARMACIA SAN CONTARDO, FIORISTA GISELLA, FRUTTA E VERDURA BIOLCHI LAURA, FRUTTA E VERDURA ZERBINI ENRICA, GELATERIA CHIARA, MACELLERIA RUBEN, PANETTERIA caliogna, PANETTERIA LA SPIGA D’ORO, PANETTERIA IL FORNARETTO, PARAFARMACIA ALMIMI, PASTICCERIA INDIPENDENZA, PESCHERIA BRONIUM, MINIMARKET SALUMERIA STOEV, TABACCHERIA ANDREOLI, TABACCHERIA CASSOTTA, TABACCHERIA GIORGI, TABACCHERIA RICEVITORIA FINARDI;

CALVIGNANO: RISTORANTE ANTICA OSTERIA CALVIGNANO, RISTORANTE LA LOCANDA;

CAMPOSPINOSO: BAR TABACCHI MARA, OSTERIA CAVEJA, RISTORANTE LA BRIGLIA GIALLA;

CANEVINO: RISTORANTE PARADISO;

CANNETO PAVESE: cantina di canneto pavese, CENTRO CARNI, SALUMI E FORMAGGI DAL MACELLAIO, FARMACIA DEL CARMINE, MINIMARKET/TABACCHERIA LE COLLI, PANIFICIO BRANDOGINI, RISTORANTE DA BAZZINI, RISTORANTE LA PESA, SALUMIFICIO DATURI;

CASANOVA LONATI: BAR CASANOVA;

CASATISMA: ACCONCIATURE ONGARATO SIMONETTA, ABBIGLIAMENTO WILLY SPORT, BAR  TABACCHI CENTRALE;

CASEI GEROLA: BAR ELENA, BAR FULL CAFè, BAR PICCOLO,  BAR ROMEO, BAR SPORT, BAR RISTORANTE CARAVAN SERRAGLIO, FARMACIA CUCINOTTA, TABACCHERIA BOVERI;

CASTANA: BAR LE BOTTI DI CASTANA;

CASTEGGIO: ALIMENTARI FRUTTA E VERURA GIULIANA E SERGIO, BAR ART CAFè, BAR BIRRERIA TENDENZA, BAR C/O STAZIONE DI SERVIZIO Q8, BAR CAESAR, BAR CAFè DE PARIS, BAR CAFFE ROYAL, BAR CAFFETTERIA MAGIC MOMENT CAFè, BAR DALYA, BAR MANHATTAN, BAR PANINOTECA THE PIT STOP, BAR PASTICCERIA IDEAL, BAR REVE, BAR STAZIONE, BAR C/O CENTRO SPORTIVO, BAR TABACCHI GABRINI,  BAR TORREFAZIONE CAFFETTERIA DAMA BLU, bAR VITTORIA, CAFè IL PONTE, ENOTECA OH… PERBACCO, FABBRO ACHILLI, FARMACIA SOMENZIN, FARMACIA VIGO, FERRAMENTA GIORGI GUIDO, FOTO DIGITAL, FRUTTA E VERDURA SANTA NATURA, GELATERIA LE CREME, GOMMISTA CLASTIDIUM GOMME, PANETTERIA IL PANE DI ROSA, PANETTERIA AL PRESTINè, PANINERIA, PARRUCCHIERA MA BEAUTè, PASTICCERIA LA DOLCE VITA, PIZZERIA APREA, PIZZERIA BELLA NAPOLI, PIZZERIA  IL SOGNO, PIZZERIA  PULCINELLA, PRODOTTI TIPICI SAPORI D’ITALIA, ristorante pizzeria food&wine, TABACCHERIA D’ARCANGELO, TABACCHERIA RICEVITORIA CLASTIDIUM, TABACCHERIA RICEVITORIA QUADRIFOGLIO;

CASTELLETTO DI BRANDUZZO: BAR TABACCHI MARY FLOWERS, BAR MOTODROMO, SALUMERIA MACELLERIA CICCONE;

CECIMA: RISTORANTE LA PIAZZETTA, RISTORANTE IL SAGRESTANO;

CERVESINA: ALIMENTARI GAZZANIGA, BAR DE PAOLI, BAR TABACCHI MARTINI, FARMACIA VERCESI, OSTERIA DEL BUON GUSTAIO, TRATTORIA DA LINA;

CIGOGNOLA: RISTORANTE PIZZERIA AL CASTELLO, RISTORANTE SCUROPASSO;

CODEVILLA: ALIMENTARI AGOSTELLI, BAR PICCOLO BAR, CANTINA TORREVILLA, ELETRODOMESTICI QUARLERI, ENOTECA CASARINI VINI, FARMACIA DELUCCHI, GRIGLIERIA DAL GRISS, PARRUCCHIERA DEL CONTE DIANA, PIZZERIA LA NUOVA FORNACE;

CORANA: ALIMENTARI TABACCHERIA  NICOSIA, BAR TRATTORIA LA LOCANDA DELLO ZIO;

CORNALE  E BASTIDA: ALIMENTARI BUTEJA, BAR DELLA PIAZZA, FARMACIACARPANI;

CORVINO SAN QUIRICO: BAR RED CAFè, BAR TABACCHERIA MICENE,  PANETTERIA  IL VECCHIO FORNO DI BERTELEGNI, FERRAMENTA SAROLLI;

FORTUNAGO: BAR  L’ALPINO C/O DISTRIBUTORE, RISTORANTE LA PINETA, RISTORNATE LA LOCANDA DEL PASSEGGERO, PANETTERIA  SAVIOTTI;

GODIASCO SALICE TERME: ARTICOLI CASALINGHI VIOLANI, AZIENDA AGRICOLA MONTALFEO, BAR DA LUISA, BAR LALLA, BAR TOFEE BAR, BAR BOCCIOFILA FONTANA, BAR noir, BAR PIZZERIA ITALIA, BAR TABACCHI ROMA, CENTRO ESTETICO IL TEMPIO DI VENERE, LEGNAMI MALASPINA, MACELLERIA VOLPINI, MERCERIA CASANOVA, MOBILIFICIO CENTRO MOBILI DENARI, MOBILIFICIO LA PORTA ARREDA, PANETTERIA BARIANI, PANETTERIA L’ANGOLO  DEL PANE, PARAFARMACIA LODRONI, PASTICCERIA PINI, RISTORANTE PIZZERIA LA MONELLA, COLORIFICIO DELTACOLOR; FRAZIONE SALICE TERME: ABBIGLIAMENTO ED ACCESSORI PIERNEL, ACCONCIATURE A-Z, ACCONCIATURE CARISMA, ACCONCIATURE ANTONELLA, BAR COYABA, BAR GOLF & COUNTRY, BAR KAOS, BAR THE WALL, BAR MALY, BAR GELATERIA SALA DEI GELATI, BAR PANETTERIA PASTICCERIA LA FABBRICA DEL GUSTO, BAR TAVOLA CALDA IL BARINO, BAR C/O  CASA DI CURA VILLA ESPERIA, BAR C/O  FONDAZIONE DON GNOCCHI, CENTRO MASSAGGI Walailux, CONCESSIONARIA SALICE MOTORI, COSMETICI BEAUTY CASE, FARMACIA PELLEGRINI GIULIA, GIOIELLERIA IL CAPRICCIO, HOTEL CLEMENTI, HOTEL TERME PRESIDENT, IMMOBILIARE STUDIO DIECI, MINIMARKET CARREFOUR, PANETTERIA LA BARCA, PARAFARMACIA GARAVANA, PASTICCERIA ZAMBELLI, PIZZERIA DA ASPORTO SOLE E LUNA, PIZZERIA IL GABBIANO, PIZZERIA RISTORANTE IO E VALE, RISTORANTE LA STAZIONE DEI SAPORI, RISTORANTE DA VINCI, TABACCHERIA BENEDINI, UFFICIO TURISTICO;

GOLFERENZO: AGRITURISMO CREVANI, RISTORANTE PIZZERIA DELL’OLMO NAPOLEONICO;

LIRIO: MUNICIPIO;

LUNGAVILLA: ALIMENTARI IL PUNTO, BAR GREEN CAFE, BAR ROMA, BAR TABACCHERIA  SPORT, FARMACIA DE PAOLI, Fiori e Piante di Boatti Anna Maria, PARRUCCHIERA  PAOLA;

MENCONICO: BAR DELL’ORATORIO, MUNICIPIO;

MEZZANINO: ALIMENTARI CASALE MATTEO, BAR PERBACCO, BAR CENTRO SOCIALE CAVALIERE MORO, BAR DANCING CORALLO, BAR PRESSO DISTRIBUTORE TOTAL ERG, BAR TRATTORIA DA SIMONA, CAFFè DEL CENTRO, PANETTERIA SALUMERIA GRASSI, TABACCHIERIA AL TABACHè;

MONTALTO PAVESE: BAR BLU LIGHT, BAR RISTORANTE  IL PORTICO, FARMACIA MAZZA, MACELLERIA SAVIOTTI, MINIMARKET NON SOLO MARKET, PANIFICIO IL SCIUR GARO, RISTORANTE ITALIA, TRATTORIA DEL POVERO NANDO;

MONTEBELLO DELLA BATTAGLIA: BAR PIZZERIA POSILLIPO, BAR SPORT, CENTRO ESTETICO GIARDINO DEL BENESSERE, EDICOLA PASOTTI, FARMACIA ROMANO, PARRUCCHIERA CAPPELLANO, RISTORANTE GIAPPONESE TOKIO;

MONTECALVO VERSIGGIA: RISTORANTE LA VERDE SOSTA, RISTORANTE PRATO GAIO;

MONTESCANO: CENTRO DI RIABILITAZIONE, EDICOLA TABACCHERIA DANIELA E DAVIDE;

MONTESEGALE: SALUMIFICIO MAGROTTI;

MONTù BECCARIA: ACCONCIATURE UOMO, ALIMENTARI BELCREDI, ALIMENTARI FIORE, BAR MAI DIRE, BAR TABACCHERIA ROXY,  PARRUCCHIERA MONJA, RISTORANTE LOCANDA DEI BECCARIA, DISPENSARIO FARMACIA SAN MICHELE;

MORNICO LOSANA: BAR CALVI, BAR RISTORANTE LA CANTINETTA, PANETTERIA IL SCIUR GARO;

OLIVA GESSI: MUNICIPIO;

PANCARANA: ALIMENTARI FRASCINI MARIA LUISA, BAR ATLANTIS CAFè, TRATTORIA CLAUDIA, PANETTERIA GLI  BA PAN;

PIETRA DE’ GIORGI: ALIMENTARI SAVINI, BAR  RISTORANTE LOCANDA DI PIETRA, BAR RISTORANTE TORTI,  RISTORANTE SAVINI;

PINAROLO PO: ALIMENTARI MARRAZZI LIDIA, ALIMENTARI MONTAGNA, BAR CARPE DIEM, BAR RISTORANTE TABACCHERIA ALLA PACE, SALUMERIA BERTONE, PARRUCCHIERA HAIR STYLE CLUB;

PIZZALE: BAR CARPI M. GRAZIA, SALUMERIA BERGAMASCHI, RISTORANTE IL BORGO DI PORANA;

PONTE NIZZA: ABBIGLIAMENTO WANDA BOUTIQUE, AGRITURISMO LA PIOLA, BAR DE BAR, BAR TABACCHI SPORT, CARTOLERIA E PIù, FARMACIA TARDITI, FIORISTA LANZAROTTI, LATERIZI EDILSCIANNI, MACELLERIA GIACOMOTTI, PIZZERIA DE DOMENICI, SALUMERIA MACELLERIA ROSSI;

PORTALBERA: BAR TABACCHI MILANO, BAR TRATTORIA DELLA PIAZZA, PANETTERIA BRIGADA, PANETTERIA MANDRINI, PARRUCCHIERA STILE MAGIA;

REA: ABBIGLIAMENTO GIANNI MAGLIERIA, BAR ROMPI BAR;

REDAVALLE: BAR LADY, BAR CAVALLINO, BAR RISTORANTE JAZ Original Nazareth Bistrot, PANETTERIA LA PANETTERIA;

RETORBIDO: ACCONCIATURE MARA, AZIENDA VINICOLA MARCHESE ADORNO, BAR RE CAFè, CENTRO ESTETICO VANITY, MINIMARKET DI MEGLIO, PANETTERIA PASTICCERIA BELTRAMI, PIZZERIA DA ASPORTO SUPER PIZZA, RISTOrante il casello, Side by Side OffRoad Park, TABACCHERIA/ALIMENTARI GRAZIOLI, TRATTORIA PIZZERIA DA SILVANA;

RIVANAZZANO TERME: ABBIGLIAMENTO MONDO SPOSI, AGRITURISMO IL CASINO, BAR C/O DISTRIBUTORE CENTRO CALOR, BAR DEL PARCO, BAR IL CENTRO, BAR PORTICI, BAR ROMA, BAR CAFFè LA TOUR, BAR CIRCOLO(BOCCIODROMO), BAR GELATERIA ALBERTINI, BAR RISTORANTE COVO 28, BAR BINA, CASEIFICIO CAVANNA, CENTRO ESTETICO ELISIR, CENTRO ESTETICO LA BOTTEGA DELLA BELLEZZA, COMMERICLISTA STUDIO SCHIAVI, FARMACIA BAIARDI, FIORISTA LA MAISON DES FLEURS, 
GASTRONOMIA LA GENUINA, IMMOBILIARE LAZZARINI, LAVANDERIA SELF SERVICE, MACELLERIA MANTOVAN, MOBILIFICIO GALLO, PALESTRA CRS FITNESS, PANETTERIA ALBASINI, PANETTERIA BETTY, PANETTERIA PANIFICIO ARTIGIANALE, PARAFARMACIA BAIARDI, PARRUCCHIERA RIVA IMMAGINE, PASTA  FRESCA SAPORI, RISTORANTE PIO & FRIENDS, PIZZERIA DA ASPORTO I PIZZETTARI, PIZZERIA DA ASPORTO REGINA, PIZZERIA LA BRACE, PUB DI RIVANNAZZANO, PUNTO PESCA E SPORT DI SARTORI ATTILIO, SALUMERIA SALVADEO, SALUMERIA GASTRONOMIA RIVA DEL GUSTO, STUDIO DENTISTICO IL SORRISO, TABACCHERIA Gentilissimi di Chiappetta Debora, TABACCHERIA PIOVANI, TERME DI RIVANAZZANO, TRATTORIA LA RAVA E LA FAVA, VIVAI LE SERRE DI LORENZO;

ROBECCO PAVESE: CIRCOLO ANSPI;

ROCCA DE’ GIORGI: MUNICIPIO;

ROCCA SUSELLA: MUNICIPIO;

ROMAGNESE: ACCONCIATURE ANTONELLA, AGRITURISMO LA SOSTA DEI SAPORI, BAR PHI GHI, BAR MASSIMO, BAR RISTORANTE PENICE, BAR RISTORANTE PIZZERIA, FARMACIA GHIGINI, FRUTTIVENDOLO VOGLIA DI FRUTTA, MACELLERIA GIAREDI, PANETTERIA PROVENDOLA, TABACCHERIA  EDICOLA  LERBINI;

ROVESCALA: ALIMENTARI POZZI MARCO, ALIMENTARI POZZI DI BONTà, BAR LADY,- BAR TABACCHERIA L’ABBATE, PANETTERIA, PASTICCERIA MOLINELLI, TRATTORIA VECCHIA TRATTORIA DEL CENTRO;

RUINO: ASSOCIAZIONE AI CAMPI CENTRO SPORTIVO, BAR PICCOLO, BAR DEL CIRCOLO, BAR RISTORANTE BELVEDERE, RISTORANTE PINETA, RISTORANTE LA QUERCIA, PANIFICIO CERUTTI, FARMACIA DE AMICI;

SAN CIPRIANO PO: ALIMENTARI COLOMBI CARLA, BAR FUORI DAL KOMUNE, DISPENSARIO FARMACEUTICO;

SAN DAMIANO AL COLLE: ALIMENTARI LODOLA, BAR TABACCHI ROMA, BAR PANINOTECA BRACCIO, PARRUCCHIERA COLPI DI TESTA;

SANTA GIULETTA:  BAR LA VILLA, BAR SPORT, BAR CHOCOLAT, DISPENSARIO FARMACEUTICO, RISTORANTE PIZZERIA CHARLOT;

SANTA MARGHERITA STAFFORA: ALBERGO BAR DEL PINO, ALBERGO RISTORANTE STAFFORA, BAR RISTORANTE GINEPRO, BAR RISTORANTE TAMBUSSI, PANIFICIO CELASCO, SALUMERIA DEDOMENICI;

SANTA MARIA DELLA VERSA: BAR CAFFE CENTRO, BAR COMMERCIO, BAR GELATERIA MINI BAR, BAR LES FOLIES, BAR SIR ANDREW’ S, BAR SMILE, BAR TABACCHERIA LEDDA, ELETTRODOMESTICI F.LLI CROSIGNANI, FARMACIA BRUNI, FIORISTA GUARNASCHELLI,LAVANDERIA IRIS, MACELLERIA BERSANI, ORTOFRUTTA L’ORTO DI MORENA, PANIFICIO B&A, PASTICCERIA LIVIERO, SALUMERIA DISPERATI, LA VERSA WINE POINT, villa maggi ;

SILVANO PIETRA: ALIMENTARI MONACO, BAR EURO, FARMACIA NICOLA, TABACCHERIA  EDICOLA; STRADELLA: BAR DRINK PUB, BAR  c/o OSPEDALE, BAR  RISTORANTE GRAPHI, BAR ALTERNATIVE CAFè, BAR ANGELINI, CAFFè AI GIARDINI, CAFFè CENTRALE, CAFFè CONCORDIA, CAFFè DEGLI ARTISTI, CAFFè DEL TEATRO, Caffè DELLA TORRE, BAR CASA DEL Caffè, BAR CITY BAR, BAR DELBY CAFè, BAR GOLDENBLACK, BAR GRACE CAFE, BAR IL GIARDINO, BAR NEW BARINO Caffè, BAR NEW DAYLI, BAR PARADISO, BAR PICCOLO Caffè, BAR RIAL Caffè, BAR ROMA, BAR STAZIONE, BAR TI.DA, BAR GELATERIA LIDIA, BAR PASTICCERIA VITTORIA, CENTRO MEDICO HTC, ENOTECA DEL MONACO, FARMACIA GARAVANI, FIORISTA PROFUMO DI ROSE, GASTRONOMIA ROBERTA & ANNA, GELATERIA CHIARA, MACELLERIA SCLAVI, MACELLLERIA MERLI CLAUDIO, PANETTERI IL FORNAIO, PANETTERIA DAL PRESTINè, PANETTERIA IL PANADERO, PANETTERIA LA PANETTERIA, PANIFICIO PASTICCERIA FRATELLI CIVARDI, PARAFARMACIA NATUR HOUSE, PARAFARMACIA PHARM NATUR, PASTICCERIA BOATTI, PASTICCERIA LIVIERO, PIZZERIA SAN GIORGIO, PIZZERIA/RISTORANTE LORENZO, PIZZERIA IL TEMPIO DELLA PIZZA, PIZZERIA LO SCUGNIZZO, RISTORANTE PIZZERIA LA BARRICADA, SALUMERIA DA VIRGINIO, SALUMERIA SCLAVI, SALUMERIA VALLE BRUNO, Studio dentistico For Smile, Tabaccheria Bergonzi, TABACCHERIA CAVANNA, TABACCHERIA MANELLI, tabaccheria vercesi;

TORRAZZA COSTE: BAR SPORT, BAR OSTERIA DEL CAMPANILE, CANTINA TORREVILLA, FARMACIA ESPOSti,  PANETTERIA LARDINI:

TORRICELLA VERZATE: BAR CAFFETTERIA DARK ANGEL, BAR TABACCHERIA LINO,  CENTRO ESTETICO SESTO SENSO, GELATERIA PASTICCERIA VITTORIA, PALESTRA STAR BENE, PANETTERIA MERLINI, PIZZERIA LO ZODIACO, PIZZERIA PIù & PIù;

VAL DI NIZZA: ALIMENTARI CULACCIATI, OSTERIA LIBERO PENSIERO, TRATTORIA LANZAROTTI;

VALVERDE: MUNICIPIO;

VARZI: ABBIGLIAMENTO IL POSTO DELLE FRAGOLE, ABBIGLIAMENTO MORELLI, ABBIGLIAMENTO BRIGNOLI, ACCONCIATURE ESTETICA ALBERTO E SIMONA, BAR AGIP, BAR AGNELLI, BAR CAFFè TORINO, BAR CHIAPPANO, BAR DEL CIRCOLO, BAR DELLA TORRE, BAR L’ANGOLO, BAR OMBRA, BAR PIAZZA DELLA FIERA, BAR C/O OSPEDALE, BAR GELATERIA ROMANA, BAR PASTICCERIA ZUFFADA, BAR RISTORANTE POSTA, BAR TAVOLA FREDDA SALA EZIO, CASEIFICIO CAPRICE, SEDE DELLA COMUNITA’ MONTANA, FARMACIA COMUNALE, FARMACIA FERRARI, FERRAMENTA BRICO VARZI, FIORISTA L’ORCHIDEA, FIORISTA OBERTELLI, LOCANDA LE CICALE, ORTOPEDIA DE SIMONI, OTTICA DE SIMONI, PANETTERIA SAPORE DI PANE, PANIFICIO LANFRANCHI, panificio azzaretti, PIZZERIA ALBERA, PIZZERIA JACKIE’O, PIZZERIA ROMANA, RISTORANTE COMPAGNIA DELLE MERENDE, SALUMERIA BELLI, SUPERMERCATO CARREFOUR, TABACCHERIA DEL CENTRO, TABACCHERIA PICCOLI DESIDERI;

VERRETTO: BAR TRATTORIA LIBERALI, GELATERIA MANCUSO;

VERRUA PO: AGRITURISMO IL GUSCIO, BAR LA PIAZZETTA, BAR PIZZERIA THE BEACH, EDICOLA CARTOLERIA, LA BOTTEGA DI CAZZOLA IRENE, MERCERIA;

VOGHERA: ACCONCIATURE HAIR SALONS, ACCONCIATURE MIRANDA, ACCONCIATURE NEW FASHION, aCCONCIATURE ROSITA HAIR STYLING, aCCONCIATURE STUDIO 44, AGENZIA VIAGGI MAXERRE VIAGGI, aGENZIA VIAGGI POKER TOURS, ALIMENTARI ARNONE, BAR  88 SALA, BAR  IL CIRCOLO, BAR  REGINA, BAR  TEATRO, BAR  VITTORIA, BAR 101 Caffè, BAR ACCA, BAR AL CANTONE, BAR ALEXBAR, BAR ALLICI, BAR ARMONIA CAFè, BAR BANDIROLA, BAR BETA Caffè, BAR BIG BEN, BAR BLUE BAR, BAR CAVALLINO, BAR CAVOUR, BAR CBAR, BAR CHEF EXPREES C/O STAZIONE, BAR CLUB COFFEE, BAR DAGLIA, BAR 4 star, BAR DEL DOPO LAVORO FERROVIARIO, BAR DUOMO 67, BAR ECOLE, Caffè Mercato, BAR EXTRA BAR, BAR GIADA, BAR GIGLIO, BAR GRIS CAFè, BAR I BARI Caffè, BAR IL BON BON, BAR IL CASTELLO 2.0, BAR IL TERESITO, BAR INVIDIA CAFè, BAR L’INSOLITO CAFè, BAR LA CAPPELLERIA, BAR LA SALETTA, BAR LIGURE, BAR LO & MIKY, BAR MAGIA, BAR MAMO SNAK BAR, BAR MENABò, BAR MOLENDO Caffè, BAR MOVIDA, BAR NUBE, Bar Birreria Biker's, BAR PORT MOKA CAFè, BAR PRIMO GENNAIO, BAR PUNTO SNAI, BAR ROMA, BAR ROUTE 66 CAFè, BAR SPORT 2, BAR VERDI, BAR VIA VENTI, BAR WHITE CAFè, BAR CRISTALLO, Paffy Bar, BAR CAFè CERVINIA, BAR PAROLE E Caffè, BAR BAROCCO, BAR Caffè DEL CORSO, BAR LE COMARI, BAR CAFFè DELIZIE, BAR Caffè GALLINI, BAR I BECCHIGIALLI, BAR CAFFè NAZIONALE, BAR MONTECALVO LUCA, BAR CAFFè PORTICI, BAR CAFFETTERIA 900, BAR CAFFETTERIA, BAR PANETTERIA BAKERYEASY C/O CENTRO COMMERC VOGHERA EST, BAR C/O OSPEDALE, BAR PANETTERIA PAN CAFFE, BAR PANETTERIA PASTICCERIA BREAK POINT, BAR PANINOTECA LA LOCANDA DELLE FATE, BAR PASTICCERIA LA FENICE, BAR PASTICCERIA LE ESPERIDI, BAR RISTORANTE VIQUERIA, BAR TABACCHERIA SARAGONI, BAR TRATTORIA DA SOFIA, BOCCIOFILA, CARTOLERIA EDISCHOOL, CENTROESTETICO EQUADOR, CENTRO ESTETICO SOLARIUM INFERNO GIALLO, CREPERIA CRISTELLA CREPES, DEGUSTAZIONE ITACA, DROGHERIA LEARDI GIULIO, ERBORISTERIA  APRITI SESAMO, FARMACIA ROSSELLI,  FARMACIA GANDINI, FARMACIA GARAVANI, FARMACIA GAZZANIGA, FARMACIA GREGOTTI,  FARMACIA LUGANO, FARMACIA MORONI, FARMACIA DEL RONDò, FERRAMENTA FERCOLOR, FIORISTA LA PRIMAVERA, FIORISTA IL FIORE, FIORISTA I FIORI DI GARBERI, GASTRONOMIA  DELIZIE DELL’ANTONIA, GELATERIA AURORA, GELATERIA BRIZ, GELATERIA FASHION CAFE’ L’ARTIGIANALE, GELATERIA GALLERIA DUOMO, GELATERIA IL CAPRICCIO, GELATERIA LIBERTY, IMMOBILIARE OLTREPò, IMMOBILIARE TECNOCASA, KEBAB NEW CITY ISTAMBUL, LAM Voghera s.r.l., M.A.D. Analisi, LA BOTTEGA DI ALDO REPETTO, LIBRERIA DEL CENTRO, LIBRERIA DEL TEATRO, LIBRERIA IL MONDO, ORTOPEDIA SANITAL, ORTOPEDIA SANITARIA DI TATIANA ANGINO, PALESTRA MALIBù, PALESTRA SPORT CENTER, JALILA BAUTY CENTER, PANETTERIA IL FORNAIO DI FILIPPO, PANIFICIO LA FABBRICA DEL GUSTO, PANIFICIO PANI, PANIFICIO SARI, PASTICCERIA, PASTICCERIA VELLINI, pasticceria dabusti, PASTICCERIA PRINCIPE, PIADINERIA AM’ARCORD PIADA & CASCIONI, PISCINA ACQUAVIVA, PISCINA COMUNALE DAGRADI, PIZZERIA DA ASPORTO IL DELFINO, PIZZERIA DA ASPORTO KING, PIZZERIA DA ASPORTO POPI POPI, PIZZERIA DA ASPORTO CIP CIOP, PIZZERIA IL GALLO ROSSO, PIZZERIA IL VASCELLO, SALUMERIA DEL CORSO, SIAE AGENZIA VOGHERA, RISTORANTE PIZZERIA IL PONTE ROSSO, THE STREET BVAS GAS CAVALLI, TABACCHERIA ALPEGGIANI, TABACCHERIA BOCCA, TABACCHERIA CAVOUR, TABACCHERIA DIONISIO, TABACCHERIA GARONI, TABACCHERIA MOTIVI, TABACCHERIA PICOLLO, TABACCHERIA POGGI, TABACCHERIA RICEVITORIA TORTI,TABACCHERIA RICEVITORIA VIOLA, TABACCHERIA RIVENDITA n. 17, TABACCHERIA ROTA, TABACCHERIA SACCHI, TABACCHERIA PONTE ROSSO, MUNICIPIO;

VOLPARA: BAR TRATTORIA IL CEPPO;

ZAVATTARELLO: ACCONCIATURE PERELLI M. ROSA, ACCONCIATURE ESTETICA C&C HAIRDRESSING, AGRITURISMO LA VALLE, BAR GINEPRO, BAR PIAZZETTA DI ZAVA - BAR PIZZERIA LA PIZZE…RIA - BAR RISTORANTE ANTICA TRATTORIA - BAR RISTORANTE HOSTARIA DEL CASTELLO - BAR RISTORANTE L’IMBARCADERO - BAR RISTORANTE PIZZERIA L’INCONTRO - FARMACIA SUFFRITTI –FERRAMENTA IL PARADISO DELLA BRUGOLA - FIORISTA mONIA PIANTE E FIORI - FRUTTIVENDOLO IL FRUTTETO DI MASSIMO - MACELLERIA VIGONI - MACELLERIA PERELLI - MERCERIA 1000 IDEE - PALESTRA QUADRIFOGLIO FITNESS - SUPERMERCATO CARREFOUR EXPRESS - RIVENDITA PRODOTTI PER ANIMALI -
TABACCHERIA SEGNALI DI FUMO;

ZENEVREDO: MUNICIPIO                                                                                                                   

  

Più fermate  dei treni a Bressana Bottarone e una corsa in più Varzi- Milano Famagosta. A chiederlo, con un'interrogazione depositata oggi, e una lettera all'Agenzia Tpl  è il consigliere regionale Giuseppe Villani  (Pd) che spiega: "Il 3 febbraio scorso alcuni pendolari hanno inviato  alla Regione e a Rfi alcune proposte migliorative del servizio ferroviario nei Comuni di San Martino Cava e Bressana Bottarone.   Tra le proposte, ad esempio, figura la richiesta della fermata dei treni n.2165 e n.2163 nella stazione di Bressana Bottarone, e lo spostamento della fermata del bus sostitutivo a Bressana Bottarone in prossimità della stazione.  Altri pendolari della linea di autobus Varzi- Milano Famagosta  mi hanno, inoltre, segnalato che  le attuali corse non bastano a soddisfare la richiesta    aumentata molto nell'ultimo anno, tanto che il 7 marzo scorso i passeggeri dell'autobus delle 7.45 sono rimasti a terra e si è dovuto istituire un servizio di emergenza. Per questo  chiedo  sia istituita una corsa aggiuntiva Varzi- Milano Famagosta alle 6.30 del mattino con ritorno alle 18.  Credo sia dovere della Regione ascoltare le richieste dei pendolari  e   cercare di ridurre i disagi che vivono ogni giorno".

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Il Codacons Pavia in una nota dichiara . "E' una soluzione pensata per ridurre i disagi dei pendolari che quotidianamente devono raggiungere Pavia dall'Oltrepo' Orientale. I cantieri saranno aperti dalle 21 alle 6 del mattino e in questa fascia oraria sarà possibile percorrere il ponte solo a senso unico alternato. Ma ciò comporterà un ritardo nella fine dei lavori originariamente prevista per il 22 marzo e slittata perlomeno a fine mese. Il Ponte della Becca continua a far discutere. Sembrerebbe la classica toppa peggiore del buco: per evitare disagi ulteriori ai pendolari si procastinano i lavori oltre la scadenza prevista originariamente. Oggi diffida del Codacons alla Provincia di Pavia".

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

La prima edizione de “Il Palio dell’Agnolotto” ha visto 13 ristoranti dell’Oltrepò Pavese in sfida sotto lo sguardo attento della giuria e ha consentito di raccogliere 2.670 euro destinati - attraverso la collaborazione con la Onlus Chicco per Emdibir all’acquisto di due mucche e alla costruzione di un piccolo rifugio per gli animali e il loro guardiamo in Etiopia.

Il 28 aprile Il Palio dell’Agnolotto torna alla Tenuta Calcababbio  di Pietra Dé Giorgi, dopo il successo riscosso nel 2018 su più fronti. La raccolta fondi ha permesso di aumentare il livello di autosufficienza del villaggio di Emdibir, in Etiopia, inoltre la gara ha contribuito a valorizzare il territorio dell’Oltrepò e i suoi prodotti attraverso un’occasione di condivisione che ha riunito i ristoratori della zona. Confermati alla guida della giuria gli Chef Fabrizio Ferrari (chef del ristorante UNICO, Milano), Silvano Vanzulli (docente per “Imparando con gli chef” e presso l’Istituto Santachiara di Stradella) ed Ezio Gritti (chef del Ristorante Ezio Gritti) insieme alla chef e food writer Rita Monastero, che valuteranno i piatti insieme alla giuria popolare. All’evento parteciperanno anche la Federazione Italiana Cuochi e il sommelier Carlo Aguzzi, degustatore dal 1984.

Ad accompagnare gli agnolotti proposti dagli chef dei ristoranti dell’Oltrepò – rigorosamente quadrati e ripieni di brasato di manzo – una selezione di vini di piccoli produttori locali che sapranno valorizzare al meglio il piatto tipico della zona. Fra le novità di quest’anno anche il Premio Alemayeu, un premio speciale dedicato all’agronomo locale mancato lo scorso anno dopo aver seguito con costanza il progetto a sostegno delle popolazioni etiopi, che verrà assegnato dalla giuria a chi si distinguerà per la cura nell’impiattamento. Fra gli ospiti della nuova edizione anche Mattia Bidoli alias Flip, mago e autore del libro Magamondo che racconta i suoi viaggi “nei campi profughi di Libano, Turchia, Iraq, tra famiglie che hanno perso tutto e la sfida di far giocare i bambini che hanno dimenticato di essere bambini.” 

I ristoratori interessati a partecipare all’edizione 2019 de Il Palio dell’Agnolotto che ancora non hanno aderito a quest’iniziativa solidale dedicata alla cucina tradizionale dell’Oltrepò e i potenziali partner possono contattare l’organizzazione inviando una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per partecipare all’evento come pubblico è possibile prenotare il proprio posto scrivendo una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. I posti sono limitati.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Un nuovo conto corrente su cui versare i soldi delle restituzioni - questa volta sotto lo stretto controllo dei vertici del Movimento 5 Stelle - creato con l'obiettivo di scongiurare nuovi casi di 'furbetti'. Questa, la svolta adottata dai vertici del M5S. Il codice Iban del nuovo conto corrente, spiegano fonti 5 Stelle, sarà collegato al 'Comitato per le rendicontazioni e i rimborsi del Movimento 5 Stelle' fondato ad agosto dal capo politico Luigi Di Maio e dai capigruppo grillini di Camera e Senato, Francesco D'Uva e Stefano Patuanelli.

L'organo era stato costituito con lo scopo di "curare attivamente l'organizzazione, l'amministrazione, il coordinamento, la disciplina, la rendicontazione e la gestione delle restituzioni degli stipendi e dei rimborsi" percepiti dai parlamentari del Movimento 5 Stelle.

E adesso la 'cassaforte' stellata entrerà in funzione a pieno regime per raccogliere i soldi che gli eletti M5S si decurtano ogni mese dal proprio stipendio. Denaro che per il trimestre luglio, agosto e settembre i 5 Stelle hanno scelto di versare in un fondo della Protezione Civile a sostegno delle popolazioni colpite dalle alluvioni (a febbraio alla Camera si è tenuto il 'Restitution day', che ha visto la partecipazione di Angelo Borrelli, numero uno della struttura che fa capo alla Presidenza del Consiglio).

Questa volta però Di Maio vuole tenere sotto controllo tutti i versamenti: da qui la scelta di creare un fondo 'intermedio' gestito direttamente dai vertici M5S, con la possibilità di verificare direttamente eventuali ammanchi. Il caso dei 'furbetti del bonifico' scoppiato l'anno scorso - con tutti gli strascichi della vicenda, vedi caso Sarti - rappresenta una ferita ancora aperta: per questo il Movimento vuole fare di tutto per evitare che si verifichi di nuovo un incidente simile.

Ma a chi saranno devoluti i soldi delle prossime restituzioni? Resta in piedi l'ipotesi di una consultazione online M5S per decidere sulle destinazioni di quel denaro. D'altronde, è stato lo stesso Di Maio a fine febbraio, in conferenza stampa alla Camera, a porre l'accento sulla necessità di chiamare in causa la base: "Gli attivisti - ha scandito il vicepremier - devono votare molto di più su Rousseau, non solo sulle decisioni del governo, ma anche ad esempio sulle restituzioni degli stipendi dei parlamentari e su come usarle".

L'Italia si conferma tra i fanalini di coda europei per tasso di fecondità più basso, oltre ad avere in media le mamme più vecchie d'Europa nonché una delle quote maggiori di quelle con il primo figlio dopo i 40 anni. Le teenager italiane sono anche quelle che registrano uno dei numeri minori di gravidanze sotto i 20 anni. E' la fotografia scattata dai dati Eurostat sulle nascite per il 2017. Le donne italiane sono terz'ultime per il numero di figli a testa (1,32), a pari merito con le cipriote. Peggio solo le maltesi (1,26 nascite per donna) e le spagnole (1,31). A precedere l'Italia le greche (1,35), le portoghesi (1,38) e le lussemburghesi (1,39).

La Francia si conferma invece essere il Paese più fecondo, con quasi 2 figli per donna (1,90), seguita da Svezia (1,78), Irlanda (1,77), Danimarca (1,75) e Gran Bretagna (1,74).
    L'Italia è anche il Paese record per le mamme che partoriscono il loro primogenito più tardi, in media a 31,1 anni, a cui seguono Spagna (30,9 anni), Lussemburgo (30,8), Grecia (30,4) e Irlanda (30,3). Le italiane sono inoltre le seconde più numerose in Europa (7,3%), precedute solo dalle spagnole (7,4%), per essere diventate mamme per la prima volta a 40 e più anni. E le adolescenti italiane (sotto i 20 anni) sono anche quelle che hanno tra il minor numero di gravidanze (1,6% di nascite) rispetto alle coetanee europee, insieme alle slovene e precedute solo dalle danesi (1,5%). Nel complesso in Ue nel 2017 sono state registrate 5,075 milioni di nascite, in calo rispetto ai 5,148 milioni del 2016. Di queste, il 45% riguardano il primo bambino, il 36% un secondo e il 19% un terzo o ulteriore.

Dal Basilico Dop alla somministrazione alimentare ecosostenibile, avanza in Italia la pattuglia dei "pionieri dell' "Agri-ecology" con casi aziendali quasi in tutto il territorio. La "fotografia" di un Italia votata alla green economy emerge in occasione della giornata Mondiale del Clima ("Global Strike for future") organizzata il 15 marzo in tutto il mondo per chiedere azioni concrete mirate alla salvaguardia dell'ambiente, per la mitigazione del surriscaldamento globale e l'adattamento ai cambiamenti climatici.

Tra i diversi esempi di imprenditoria sostenibile lungo lo Stivale spicca in fatto di tipicità agricole l'esperienza dell'azienda agricola R&C delle alture di Genova Prà che produce basilico genovese Dop.
L'impresa, con 4.000 mila metri quadrati di copertura e 5.000 di piena aria e associata alla Cia-Agricoltori Italiani, svolge prima di ogni semina, una sterilizzazione a vapore del terreno in modo da ridurre l'uso di prodotti antiparassitari durante la coltivazione. Un impianto fotovoltaico da 10 KW presente nell'azienda garantisce invece una produzione di energia elettrica in grado di soddisfare le esigenze aziendali. 

A Monte Porzio Catone in provincia di Roma l'azienda agricola energetica "The Circle Food & Energy Solutions", appartenente ad Agia-Cia, ha dato vita a un'attività di coltivazione idroponica che permette di coltivare varietà vegetali attraverso l'utilizzo integrato con acqua dell'allevamento dei pesci con il risultato di ottenere una "filiera agricola, energetica ed economica che non produce alcun rifiuto inquinante". 

Nel campo dei vini l'azienda toscana biologica e biodinamica Salcheto del distretto del Vino Nobile pianta invece il Salice per creare biomasse che contribuiscano all'autonomia energetica della cantina. A Rovereto in Trentino Alto Adige, il Fresh Food Café propone il piatto di pane commestibile e biodegradabile che evita l'accumulo di rifiuti e l'uso di detersivi.

  1. Primo piano
  2. Popolari