COPPA ITALIA, SEDICESIMI DI FINALE: CHIERI-OLTREPOVOGHERA, 7-6 D.C.R. (2-2 AL 90′)

65

Chieri (To) _ OltrepoVoghera fuori dalla Coppa Italia. Eliminato dal Chieri, che passa ai rigori (7-6), arrivandoci dopo una rimonta (0-2, 2-2). Piemontesi sotto di due gol nel corso della ripresa (5′ Romano e 26′ Pitaressi), con Cizza che, sull’1-0 per i rossoneri, neutralizzava un calcio di rigore calciato da Guye (8′ della ripresa). Il Chieri ci ha creduto lo stesso, anzi ancora di più. Gli ingressi dell’esperto Tettamanti e poi dell’ex Poesio, davano vigore agli uomini di mister Manzo. L’OltrepoVoghera, forte del 2-0, invece cominciava ad arretrare troppo a centrocampo (dove Chimenti chiamava il cambio per una botta), a scivolare all’indietro, concedendo campo e metri a un avversario che trovava prima l’1-2 con Broso (37′) e poi andava all’assalto finale. A tempo scaduto, dopo un cross deviato sul secondo palo, ecco la zuccata vincente dell’ex Poesio che appunto di testa, alla sua maniera sbucava da dietro e quasi lasciato solo (Hajrullai non riusciva a chiudere in extremis su di lui) infilava nell’angolo dove Cizza non poteva a quel punto più arrivarci. Il 2-2 finale al 90′ ovviamente portava le due squadre ai calci di rigore. Dopo la sequenza dei cinque a testa, si andava ad oltranza. E alla fine destino voleva che fosse proprio Guye, il difensore centrale di colore che si era visto neutralizzare da Cizza il penalty in avvio di ripresa, a segnare quello decisivo. Il Chieri (7-6) si aggiudicava così la sfida degli ottavi di finale, riprendendosi la rivincita rispetto all’eliminazione in Coppa Italia avvenuta la passata stagione, quando un gol di Buglio e di Poesio (in maglia rossonera) condannarono alla sconfitta per 2-1 al Parisi la formazione allenata sempre da mister Manzo. L’OltrepoVoghera lascia comunque a testa alta (per prestazione e volont? vista in campo) la competizione che lo scorso anno l’aveva invece visto protagonista sino in fondo, alla finale di Firenze, del 14 maggio 2016, contro il Fondi, persa però sempre ai rigori. Maledetti rigori…

?

*************************

CRONACA PRIMO TEMPO _ Due sconfitte in campionato che hanno messo in discussione alcune cose e creato un certo affanno. In mezzo al guado, c’è la Coppa Italia, ma contro l’avversario più forte in questo momento del girone A di serie D. Il Chieri che ha 20 punti dopo 8 gare (imbattuto), 10 lunghezze in più dell’OltrepoVoghera, che di gare invece ne ha perso 4 su otto (di cui tre in trasferta).
Mister Fasce, per questo sedicesimi di finale, deve rinunciare ad alcuni titolari. A centrocampo D’Aniello, in avanti Coccu e Cleur. I primi due alle prese con problemi muscolari, il giovane attaccante colpito il weekend scorso da virus intestinale che gli ha fatto saltare la trasferta di Bra, così come a D’Aniello. Coccu invece si è infortunato proprio in Piemonte.

Nel Chieri milita quel Claudio Poesio che a più riprese, nelle ultime due stagioni, ha legato il suo nome, proprio all’OltrepoVoghera. Per il centrocampista gi? 5 gol in campionato nelle primo 8 gare.

In difesa rientra dall’infortunio muscolare Colombo, assente con Inveruno, Caronnese e Bra.
Chieri, in maglia azzurra, che scende in campo con il 4-3-3. Nella formazione di mister Manzo ampio turn-over in quanto “riposano” inizialmente in panchina l’ex Poesio, Cacciatore, Messias, Benedetto, Benassi e Pasquero solitamente titolari in campionato.
OltrepoVoghera ancora con una novit? tattica, difesa a tre e modulo che diventa 3-4-3. Davanti a Cizza, Hajrullai, Di Placido e il rientrante (dall’infortunio), Colombo sono i tre centrali difensivi. I quattro di centrocampo sono Battistotti, Pitaressi, Chimenti e Sabau. In avanti il tridente è composto da Margaglio, Romano e Doria.

8′

Margaglio conclude dalla distanza, palla deviata in angolo da Viscido.
Il Chieri gestisce maggiormente palla a met? campo, ma l’OltrepoVoghera non demorde e cerca di ripartire sempre in velocit? ogni volta che conquista la palla.

Gra asino ad ora molto tattica e attente da parte delle due squadre.

22′
Triangolazione Margaglio-Romano, con il centrocampista di colore che va al tiro in mezzo a due avversari, palla deviata in calcio d’angolo.

23′

Sventagliata errata a centrocampo di Pitarresi, scatta il contropiede del Chieri, palla che viene poi deviata in fallo laterale ma vicino alla bandiera del corner.

25′
Sul fronte opposto conquista il quarto angolo l’OltrepoVoghera. Dopo la battuta Di Placido salta di testa dentro l’area, palla alta anche se non di molto, sopra la traversa.

33′

Il Chieri si divora il vantaggio. Palla in area di Campagna, Broso scatta prima del diretto avversario (Hajrullai) e quasi davanti a Cizza in scivolata mette alto sopra la traversa.

34′
Cross di Hajrullai dalla destra, Prima calcia Doria in piena area, poi anche Romano, palla sul fondo.

36′
Palla vagante in area piccola, si avventa Margaglio, si pensa al fuorigioco, invece è tutto regolare. Il centrocampista non riesce però ad amministrare il pallone e sfuma così l’occasione per i rossoneri.

40′
Mister fasce inverte dli esterni alti: Margaglio va a sinistra e Doria a destra, con Romano sempre punta centrale.

45′
Tiro-cross di Campagna da destra, Cizza mette in angolo con la mano aperta.
45′
Concesso un solo minuto di recupero. Non succede più nulla, squadre negli spogliatoi. Gara equilibrata. OltrepoVoghera che si affaccia spesso nell’area avversaria. Broso (Chieri) da due passi ha spedito alto sopra la traversa la miglior occasione creata dai padroni di casa. Anche Margaglio, al limite dell’area piccola, non ha agganciato un pallone che poteva essere capitalizzato meglio.

****************************

CRONACA SECONDO TEMPO _ Nessun cambio. Si riparte. Si scaldano diversi giocatori del Chieri.

1′
Lancio per Romano tra le linee, esce Viscido, l’attaccante cerca il pallonetto, poi l’estremo difensore è più a lesto a recuperare e deviare il secondo tiro di Romano verso la porta avversaria. Sfuma comunque un’occasione da gol per i rossoneri.

4′

Dopo un angolo battuto, palla sui piedi di capitan Di Placido in area, il capitano mette a terra e calcia d’esterno destro, Viscido devìa ancora in calcio d’angolo.

5′
Dalla bandierina nasce il gol del vantaggio dell’OltrepoVoghera. La palla prima esce dall’area, poi viene rimessa in mezzo, dove Di Placido dal limite di testa la indirizza dentro i 16 metri per Romano. L’attaccante scatta, lascia rimbalzare il pallone e poi di destro in diagonale lo colpisce indirizzandolo imparabilmente nell’angolo più lontano. Rossoneri in vantaggio.

8′

Ma il Chieri potrebbe quasi subito pareggiare. Pitaressi strattona in area Farinazzo. L’arbitro non assegna inizialmente il rigore, che invece viene indicato dall’assistente. Dagli undici metri il difensore centrale di colore Gueye con il sinistro forte a mezza altezza, Cizza intuisce e respinge. Punteggio che vede sempre in vantaggio l’OltrepoVoghera per 1-0.

9′

Novello in area mette giù la sfera, calcia forte con il corpo all’indietro, palla alta sopra la traversa. Qui la difesa rossonera rischia di capitolare.
21′

Con gli ingressi di Battagliarin e Zemide, l’OltrepoVoghera cambia modulo: dal 3-4-3 si passa al 3-4-1-2, con Zemide più a ridosso di Romano e Doria.

26′
L’OltrepoVoghera raddoppia. Azione di contropiede. Battagliarin e Romano rubano palla nella trequarti campo avversaria sul settore di sinistra, poi Battagliarin avanza palla al piede, siccome non riuscire più a lanciare Romano dentro l’area, decide invece di giocare indietro a Pitaressi che prova il destro in corsa a giro che si infila nell’angolo alla sinistra di Viscido. Bel gol, bella azione e 2-0 per i rossoneri.

37′
Il Chieri non ci sta a perdere e ad uscire dalla Coppa Italia. I Piemontesi così accorciano le distanze. Palla filtrante rasoterra in area di D’Iglio (che passa tra 8 uomini in linea), da dietro si inserisce a rimorchio Broso che di sinistro calcia in porta, traiettoria imprendibile per Cizza anche perché la palla si infila sotto la traversa. Gara che si riapre.

44′

Battagliarin ancora lanciato in contropiede serve palla per Romano che calcia in corsa, palla sul fondo.

45′
Concessi 4′ di recupero.
47′

Il Chieri insiste, ci crede e pareggia. Cross dalla destra di Campagna, palla che subisce una strana traiettoria, sul secondo palo sbuca l’ex Poesio che di testa insacca. Tutto da rifare per l’OltrepoVoghera, se finisce così si va ai calci di rigore.
E così finisce, con il gol dell’ex che fa risorgere definitivamente il Chieri che sotto per 2-0, è riuscito a rincorrere il pareggio e ad allungare oltre il 90′ la gara. Dunque tiri dal dischetto.

SEQUENZA RIGORI
Di Placido (OV): gol
Poesio (CH): gol
Romano (OV): gol
Campagna (CH): fuori
Pitarresi (OV): fuori
Broso (CH): gol
Dagnoni (OV): gol
Miello (CH): gol
Battagliarin (OV): gol
Tettamanti (CH): gol
Colombo (OV): palo
Guye (CH): gol
Il Chieri (7-6) vince la sfida (2-2 al 90′) ai rigori e passa il turno accedendo agli ottavi di finale. OltrepoVoghera eliminato.

****************************

************
TABELLINO
************
CHIERI – OLTREPOVOGHERA / 7-6 d.t.r. (2-2 al 90′, primo tempo, 0-0).
RETI: 5’ st Romano (OV), 26′ st Pitaressi (OV), 37′ st Broso (CH), 47′ st Poesio (CH).

CHIERI (4-3-3): Viscido; Campagna, Novello, Gueye, Casula; Simone (39′ st Poesio), D’Iglio, Pasciuti (18′ st Tettamanti);? Farinazzo, Broso, Anastasia (21′ st Miello). A disp.: Benini, Benedetto, Cacciatore, Benassi, Pasquero, Messias. All.: Manzo.
OLTREPOVOGHERA (3-4-3): Cizza; Hajrullai, Di Placido, Colombo; Battistotti (19′ st Zemide), Pitarresi, Chimenti (12′ pt Battagliarin), Sabau; Margaglio, Romano, Doria (31′ st Dagnoni). A disp.: Paioli, Rizzo, Monopoli, Tambussi, Tomat, Panigada. All.: Fasce

ARBITRO: Testi di Livorno (assistenti Accetta di Tivoli e Valletta di Napoli).
RECUPERI: 1′ pt; 4′ st.
ESPULSI: nessuno.
AMMONITI: 43’ pt Pitarresi (OV), 17′ st Hajrullai (OV), 30′ st Doria (OV).

ANGOLI: 9 (CH); 9 (OV).
NOTE: giornata grigia ma non fredda, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 200 circa, con rappresentanza rossonera.

*************

Articolo precedenteELIMINARE IL ROSSORE DOVUTO DAL FREDDO CON BUONE ABITUDINI
Articolo successivoCENTRO ITALIA: LA TERRA CONTINUA A TREMARE