DA DOMENICA 29 NOVEMBRE L’OLTREPÒ PAVESE SARÀ ZONE ARANCIONE. COSA CAMBIA

233

Da domenica 29 novembre l’Oltrepò Pavese e la Lombardia saranno zone arancione 
Cosa cambia con la zona arancione
 • Scuole: seconda e terza media tornano a seguire le lezioni in classe salvo indicazioni diverse da parte dei governatori delle regioni; resta la didattica a distanza per scuole superiori e università (salvo primo anno e laboratori)
• Bar e ristoranti: tutto resta com’era in zona rossa, solo asporto e consegna a domicilio, no alla consumazione sul posto.
• Riaprono tutti i negozi: possono aprire tutti nel rispetto del distanziamento interpersonale di almeno un metro, con scaglionamento degli ingressi e frequenti sanificazioni. Al momento pare che i negozi dei centri commerciali resteranno chiusi in festivi e prefestivi (salvo farmacie e parafarmacie, presidi sanitari, negozi di generi alimentari, tabaccai ed edicole).
• Spostamenti: vietato uscire dal proprio Comune (se non per ragioni di lavoro, istruzione, salute o per necessità e con l’autocertificazione). Dentro il proprio Comune ci si può muovere liberamente dalle 5 alle 22 senza autocertificazione. resta comunque il coprifuoco nazionale: dalle 22 alle 5 si può uscire di casa solo per comprovate esigenze e compilando l’autocertificazione.
• Smart working: consigliato se possibile
• Amici a casa: si raccomanda di non invitare a casa propria persone non conviventi.
• Sport: palestre, piscine, centri benessere e centri termali chiusi, niente sport di contatto ma ok agli allenamenti individuali all’aperto. Si può svolgere all’aperto l’attività sportiva di base nei circoli sportivi nel proprio Comune o se non ce ne sono in Comuni limitrofi
• Musei: chiusi
• Assemblee di condominio: in presenza solo se non sia possibile farle a distanza.