ELIMINARE IL ROSSORE DOVUTO DAL FREDDO CON BUONE ABITUDINI

45

Anche se non si soffre propriamente di couperose, quando iniziano i primi freddi è frequente che la pelle sensibile sia soggetta ad antiestetici rossori. Un grande classico è il passaggio dagli ambienti esterni al riscaldamento interno. La pelle si accalda, come se si sentissero vere e proprie vampate, e si arrossa visibilmente. In modo particolare, ciò accade nelle zone di guance, mento e punta del naso. Ma l’arrossamento non risparmia neppure l’area del decolleté. E, arrossendo, l’emotivit? scatena un ulteriore peggioramento delle condizione. Cosa si può fare? Prima di tutto, trattare bene la pelle sensibile a partire dallo stile di vita, fino ad arrivare all’uso di prodotti specifici per l’epidermide facile agli arrossamenti.

? Buone abitudini – Chi ha la pelle sensibile e che si arrossa, dovrebbe evitare i lavaggi troppo frequenti e con acqua fredda o molto calda. L’ideale è detergere il viso con acqua tiepida e trattamenti ad hoc come acque micellari e detergenti comfort, a base di attivi lenitivi e acqua termale. Inoltre, è altrettanto importante non asciugare mai il volto strofinando, ma tamponare delicatamente la zona. Una volta deterso il viso, si può calmare il rossore vaporizzando un’acqua specifica, che doni anche sollievo dalle caratteristiche vampate. Persino l’alimentazione può fare molto, in tal senso: la pelle soggetta ad arrossamenti ha capillari fragili, per rinforzarli sì a un pieno di flavonoidi e vitamina C (frutti rossi, arance, integratori specifici). Bere molto ed evitare i pasti abbondanti, sono altre due ottime abitudini per scongiurare rossori improvvisi.

?