GODIASCO SALICE TERME – L’EX SINDACO BARBIERI: “PROSSIME ELEZIONI? DEVO ANCORA RIFLETTERE”

47

Il sindaco nell’ordinamento italiano, è l’organo monocratico a capo del governo di un comune, talora informalmente denominato anche primo cittadino. Godiasco Salice Terme il sindaco non ce l’ha più. Non è mai bello per un comune essere commissariato, ma questo è stato il passo necessario dopo la caduta dell’amministrazione Barbieri. Era partito con gli sfavori del pronostico Gabriele Barbieri, ma la sua lista, all’ultima tornata elettorale, ha vinto le elezioni. Ora abbandonato da tre consiglieri di maggioranza per l’ex sindaco rimane l’amarezza. Con lui abbiamo voluto parlare di questi ultimi fatti, ma anche di “altre cose”, perchè Barbieri, può essere ritenuto simpatico o antipatico, capace o incapace, ma comunque, volenti o nolenti,? le elezioni le aveva vinte lui e la sua lista.? ? ? ?

Ci riassume in breve cosa è accaduto?

“È successo che? tre consiglieri di maggioranza di punto in bianco, senza dare seri segnali preventivi di disagio o di disaccordo, hanno deciso di abbandonarmi per ragioni ancora non chiare e sicuramente non giustificabili dalle panzane raccontate alla stampa con l’aiuto analfabeta, in senso amministrativo, della minoranza e di penosi elementi esterni al territorio comunale”.

Bilancio di due anni di amministrazione?

“Abbiamo speso tempo per riconoscere e saldare debiti con fornitori che non erano stati messi a bilancio. Ora gli elettori hanno a disposizione un bilancio chiaro. Siamo riusciti a sfruttare un contributo UE di 150.000€ per mettere in funzione l’asilo nido, da marzo funziona a pieno regime con soddisfazione per gli utenti. I lavori per sistemare diverse frane sono al termine, e presto verr? rimesso in sicurezza l’impianto elettrico del parco E. Montale.? Siamo riusciti a riaprire l’ufficio IAT. Avevamo gi? in cantiere diversi progetti che ora rischiano di fermarsi”.

Quali?

“Una serie di iniziative rivolte alla promozione di Salice, i lavori di sistemazione delle strade comunali, la ristrutturazione degli impianti sportivi. Avevamo gi? individuato i locali ed il soggetto gestore per l’apertura a Godiasco di un centro medico polispecialistico”.

La signora Emilia Chodi di Menconico, democristiana a 24 carati, gi? segretaria della Dc, parlando di piccoli comuni, oggi che i partiti sono scomparsi, mi ha detto che la cosa peggiore che possa capitare è il commissariamento perché è il segno di una comunit? litigiosa, incapace della ragionevolezza tipica di una classe dirigente, lei che ne pensa?

“Ha perfettamente ragione, dove non compaiono liste di partito e dove mettere insieme due liste di persone disposte ad impegnarsi, e a confrontarsi, il commissariamento dovrebbe essere una “extrema ratio”. Giustamente accade nel caso di reati come quelli per infiltrazioni mafiose. Godiasco non è Voghera o Roma.? La classe dirigente? non esiste più e scompare quando persone inadeguate ed incompetenti ma? molto ambiziose, si? avventurano in imprese fuori dalla loro portata, con il solo risultato o di ottenere vantaggi personali,? o quando va bene, appagare il solo? bisogno di esibizionismo. Dei tuoi litigi agli elettori non interessa più di tanto, vogliono essere ben amministrati e nei commissariamenti si svolge solo l’amministrazione ordinaria. Se hai un’idea o una possibilit? di finanziamento le devi riporre nel cassetto. Non c’è più collegamento con la popolazione, in primis con la sua parte? più debole”.

Si dice che lei sia uomo di Elio Berogno, è vero?

“Premetto che sono un godiaschese doc,? a dispetto di quanto affermato dal capo della minoranza che mi ha qualificato come estraneo, forse intendeva dire che non sono campano. Berogno ha giustamente appoggiato la mia candidatura per togliersi lo sfizio nei confronti di chi lo ha offeso in passato con una campagna elettorale denigratoria anziché di contenuti. Ma chi mi conosce sa benissimo che non sono disponibile a facili condizionamenti da parte di cicchessia. Per una vita, come segretario comunale, ho acquisito una tale dimestichezza con la politica e l’amministrazione locale da non dover dipendere da nessuno tranne che dagli elettori. Sono abituato ad ascoltare? le opinioni di tutti per poi decidere da solo senza condizionamenti. Forse questo è un difetto?”

La rivoluzione liberale che FI ha proposto ne ’94 è praticamente naufragata sul nascere visto che Berlusconi aveva ed ha come concessionario di stato un enorme conflitto d’interesse. Ma dopo 20 anni di FI sembra che chiunque abbia un interesse da ottenere dal settore pubblico si metta in politica, è un qualcosa che ha notato?

“Non posso negare? che siano aumentati molto i casi di persone impreparate o inadeguate a rappresentare la popolazione che si dedicano alla politica. Mancano di ragionevolezza e mettono in secondo piano la continuit? gestionale. Dal punto di vista politico per una minoranza tenere in piedi una giunta significa amministrare fino alle elezioni successive e aumentare le possibilit? di vincerle. Per chi sta in maggioranza dimettersi senza seri motivi politici, personali od etici è segno di inadeguatezza e di tradimento delle aspettative degli elettori. Nei piccoli comuni le persone hanno la possibilit? d’incontrare per strada tutti i giorni un consigliere o il sindaco per scambiare opinioni o far presente necessit? . Con il commissario non è pensabile”.

Godiasco è un comune bicefalo, Salice è una frazione ma sembra un comune a se stante. Per altro il successo turistico di Salice potrebbe far da traino alla valle Staffora, come mai gli imprenditori scappano?

“Ho gi? detto in varie occasioni e forse non sono stato abbastanza chiaro, che Salice Terme è un bellissima realt? , ma purtroppo non è? mare né montagna, per cui, o è in grado di proporre servizi di eccellenza o va in malora. E questo onestamente non può essere addebitato all’amministrazione comunale, di qualsiasi colore, ma imputato all’iniziativa privata, invero molto deficitaria”.

Lei fa parte di una generazione che nel ’68 aveva 20 anni, la frase più ripetuta dai suoi coetanei in politica è “solo i cretini non cambiano mai idea” così insultano gente come Einaudi, De Gasperi, Pertini, Almirante e per venire all’oggi Bossi, che ne pensa di questi surfisti?

“Cambiare idea non è un problema, l’importante è che avvenga in buona fede e non per interessi, come spesso accade”.

Enrico Cuccia, fondatore di Mediobanca, diceva che non esiste un bilancio aziendale in regola, lei ha fatto il segretario comunale per anni, vale anche per il settore pubblico?

“Enrico Cuccia si riferiva certamente al settore privato. Per quanto riguarda il pubblico, in particolare gli enti locali, posso tranquillamente? dire che essi sono adeguatamente controllati essendoci normative molto rigide “.

Quali sono i migliori sindaci con cui ha lavorato?

“Non è facile dare una risposta, ma penso di dover prendere in considerazione soltanto i Sindaci con i quali ho trascorso i maggiori anni da Segretario Comunale, senza offesa per gli altri:il Senatore Giovanni Celasco (Sindaco di Santa Margherita Staffora) Pierluigi Lodi ( Sindaco di? Codevilla per ben 46 anni ininterrotti), Carla Merli (Sindaco di Retorbido) Giuseppe Tevini (Sindaco di Varzi)”.

Molti Salicesi? hanno accusato la vostra amministrazione di aver trascurato Salice a favore di Godiasco è vero ? ?

“Ritengo che molti salicesi se saranno davvero molti, abbiano preso un abbaglio spinti da informazioni di parte e sono convinto che altrettanto numerosi elettori di Godiasco-Salice Terme la pensino esattamente, e giustamente, in modo contrario”.

Si ricandider? alle prossime elezioni?

“Devo ancora riflettere sul mio prossimo futuro e per il momento non ho ancora preso decisioni”.

Ora che è arrivata la finanza in comune che sviluppi prevede?

“Per quanto mi risulta la finanza ha svolto accertamenti di routine su situazioni fiscali di privati. Per il mio operato sono tranquillo e fiducioso nell’accertamento”.?