Giovedì, 18 Luglio 2019

VOGHERA - “I PREDATORI DEL MICROCOSMO”

Una spazio interattivo al Castello in cui sarà possibile conoscere i “Predatori del microcosmo”. La mostra allestita negli spazi storici del Castello Visconteo di Voghera (Piazza della Liberazione), è dedicata a insetti, ragni, anfibi e rettili, ovvero a tutti quei piccoli animali che hanno sviluppato tecniche di caccia e sopravvivenza uniche al mondo: una “corsa agli armamenti” complessa e senza sosta, che non ha riscontro negli organismi di taglia superiore.

La mostra verrà inaugurata sabato 16 marzo alle ore 16:00 e resterà aperta al pubblico fino al 26 maggio. L’esposizione “Predatori del microcosmo”, giunta alla decima edizione e sempre rinnovata, ha come punto di forza una selezione di animali vivi molto speciali, raramente mostrati al grande pubblico, presentanti all'interno di terrari arredati che riproducono l'habitat naturale delle specie esposte. Tra questi animali, nati in cattività, possiamo scoprire ragni grandi come una mano, mantidi religiose che riproducono i colori e le forme dei fiori, rane simili a foglie, tra le quali non figurano specie protette o pericolose per l'uomo. Per meglio apprezzare lo stile di vita e le caratteristiche di questi animali, sono presenti anche una sezione video e la mostra fotografica "Predatori del microcosmo" di Emanuele Biggi (tra l'altro conduttore della trasmissione GEO di RAI3) e Francesco Tomasinelli, biologi e fotografi professionisti, che racconta la vita segreta delle specie presenti.

«Una mostra e relativi laboratori didattici che il museo di scienze Orlandi porta in città al fine di creare divulgazione scientifica, una mostra unica nel suo genere e di grande livello. L amministrazione volge lo sguardo ad innalzare il livello di conoscenza per  le attività museali», spiega l’assessore del Comune di Voghera alle attività museali Simona Panigazzi.

«Abbiamo avviato una collaborazione con professionisti di alto livello ed è quindi un onore per me pensare di avere anche a Voghera questa interessante mostra», aggiunge il direttore del museo di Scienze Naturali Simona Guioli.

I giorni di apertura saranno: venerdì (14:30 – 18:00) e sabato e domenica (10:00 – 13.00 e 14:30 – 18.00). Ogni sabato alle ore 15.00 sarà possibile visitare la mostra in gruppo, partecipando alla visita guidata che illustrerà l’alimentazione degli animali. Ogni domenica alle ore 15:00 si effettuerà una visita guidata con temi differenti. Per le scuole o per i gruppi (di almeno 15 persone) è possibile effettuare visite guidate e laboratori su prenotazione in qualsiasi giorno della settimana. Per informazioni: 0383 336526 –  348 7679750 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL'OLTREPÒ A "IL PERIODICO NEWS" , ALL'INDIRIZZO MAIL : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  1. Primo piano
  2. Popolari