Mercoledì, 22 Maggio 2019

VOGHERA – “SIGNOR SINDACO DOMANI PIOVERÀ?”

Lunedì 15 aprile, alle ore 21, il circolo culturale “Il Vogherese”, presso la sala Zonca di Piazza Meardi 11, angolo Via Emilia, organizzerà un nuovo appuntamento,  “Serata con l’Autore”, ospitando Davide Ferrari che presenterà il libro  “Signor sindaco domani pioverà? 10 anni di su Facebook tra cittadini e leoni da tastiera”.

L’introduzione sarà di Ernesto Iacobone, presidente del circolo culturale “Il Vogherese”. Il saluto di benvenuto a Davide Ferrari, agli ospiti ed al pubblico presente sarà dato dal presidente del consiglio comunale Nicola Affronti e dell’assessore alle politiche giovanili Simona Panigazzi.

Francesco Paolo Castaldo, prefetto di Novara ed autore della prefazione,  sarà presente alla serata.

Ferrari, attualmente al secondo mandato come sindaco di Galliate, ha raccolto nel corso degli anni i messaggi e le lamentele più assurde ricevute sui social dai cittadini e le ha raccolte nel volume, riflettendo sulla sostanziale somiglianza dei reclami che ricevono i primi cittadini nei vari comuni del Paese.

Così scrive Ferrari: “dieci anni da Primo Cittadino di un ridente paesino del Piemonte, dal primo giorno di mandato sempre su Facebook, con il quale ho creato un rapporto “speciale” con i miei Cittadini e dai quali ho raccolto centinaia di messaggi, segnalazioni, richieste le più strampalate e sgrammaticate.

Il libro è fatto da una decina di capitoli che descrivono le vita quotidiana di un Sindaco alle prese con i “leoni da tastiera”: dai rifiuti ai vigili, dai lavori pubblici alle manutenzioni, passando per le cacche dei cani, le campane rumorose, l’erba che cresce, le feste di piazza e le elezioni comunali...

Tutti quadri quotidiani della vita di una cittadina come Galliate che potrebbe essere ovunque in Italia e dei quali cerco di offrire da un lato la prospettiva, con taglio divulgativo, di un amministratore pubblico, dall’altro la visione dei cittadini più “agguerriti” con la tastiera.

Attraverso il dialogo con i miei colleghi Sindaci ho scoperto di essere parte di una sorta di “Truman Show” che si ripete uguale in tutta la penisola: stessi problemi, stessi cittadini, stessi messaggi.

Ne emerge un forte contrasto tra la realtà e come i cittadini spesso la vedono, ma anche una gran voglia di comunicare con il Comune e con il Sindaco al quale ogni cittadino si sente libero di chiedere qualsiasi cosa, che scuola consigliare alla figlia, a che ora sono le messe oppure, appunto, se domani pioverà…”.

  1. Primo piano
  2. Popolari