Domenica, 17 Novembre 2019

ZAVATTARELLO - "RESTA QUI"

Sabato 2 novembre 2019, alle ore 16 , al castello di Zavattarello , ci sarà la presentazione e proiezione del cortometraggio "Resta Qui", all'evento sarà presente la maschera ufficiale di Evaus, realizzata da Nicole Sala e Massimo Barbieri, professionisti degli effetti speciali. Presenti alla proiezione il regista, Angelo Cannella, e l'attrice Ludovica Bonini di Zavattarello.

Programma

 Ore 16.00, presentazione e proiezione del cortometraggio

 A seguire, spazio alle domande

 Possibilità di visitare il castello accompagnati dal Direttore

 Ore 18.00, aperitivo presso le Antiche Scuderie, nel giardino del castello

La trama:

Alessia, non riesce a superare la fine della sua storia con il marito e vive in un mondo di alienazione mentale tutti i passaggi che l'hanno resa pazza. Internata presso una struttura psichiatrica viene tormentata dal demone della gelosia e della follia.

Il Regista:

Nato a Messina, classe 1981, vive in provincia di Piacenza. Da sempre attento alla costruzione di audio visivi cura da anni la realizzazione di video e musiche. Filmmaker indipendente e videomaker, completano la propria figura professionale, la musica, la realizzazione di brani e audio fx. Collabora con professionisti del settore e crea prodotti inerenti per aziende, marchi e brand.

Trailer ufficiale di "Resta qui"

Angelo Cannella. I frequentatori abituali del Castello di Zavattarello avranno di sicuro già sentito questo nome. Ricordate il video trailer delle Giornate Medievali? Lo ha realizzato lui. Quello del Tour del Mistero? Opera di Angelo Cannella. Soprattutto, ricordate il film "La Bambina Guerriero"? È stato girato e presentato proprio al Castello di Zavattarello. Abbiamo fatto quattro chiacchiere con il regista per raccontarvi meglio il progetto "Resta qui".

Com'è nata l'idea per "Resta qui"?

Nasce da una storia realmente accaduta ma con esiti meno drammatici. La scrittrice, Linda Montante con l'aiuto di Catia Ceolotto e l'editor Elena Grinetti hanno realizzato la storia che poi è stata sceneggiata da me.

Per questo corto ti sei spostato parecchio. In quante location è stato girato?

Resta qui è stato registrato tra Bologna e Ferrara, Ozzano Emilia in una villa del 700, una scuola elementare ormai in gestione alla Proloco di Rovereto e per le strade di Gambulaga, frazione di Portomaggiore.

"Resta qui" è un corto, ma la realizzazione non è per questo semplice. Quanto tempo ci hai lavorato?

Un corto della durata complessiva di 21 min. è stato realizzato in un anno di lavorazione, tra riprese e montaggio. Le tempistiche si sono allungate in quanto abbiamo voluto ri-doppiarlo per avere una maggiore qualità sonora.

Il corto è stato presentato a diversi film festival, ed è anche stato selezionato. Raccontaci di più.

Attualmente presentato ad una trentina di film festival nazionali ed internazionali. Selezionato da poco al Lift-Off Sessions nel Regno Unito.

Se dovessi raccontarci un aneddoto del "dietro le quinte"?

La rottura dello stampo che avrebbe creato i guanti al mostro 1 giorno prima delle riprese e il problema con l'attrice Alessia Passarelli con il sangue, in quanto emofobica. In fase di montaggio lo stesso prodotto è stato smontato e rimontato per ben 3 volte prima della versione definitiva.

Tra gli attori figura anche una giovane promessa di Zavattarello, Ludovica Bonini, che ha partecipato anche al tuo film "La bambina guerriero". Che ruolo ha in "Resta qui"?

Ludovica, già presente come sottolineato da voi, ha preso parte al lungometraggio "La bambina guerriero",nel 2017, scelta anche per il docufilm "L'amore è una cosa seria", nel 2018 e voluta per questo ultimo prodotto nel ruolo della figlia di Alessia e mia, dato che anche io ho una parte nel corto. Speriamo porti fortuna anche a lei che sembra ispirata da questo mondo, così bello ma così difficile.

  1. Primo piano
  2. Popolari