Lunedì, 16 Dicembre 2019
Lettere al Direttore

Lettere al Direttore (94)

"Gentile direttore, volevo condividere con i suoi lettori un fatto che mi è accaduto a Salice Terme e che mi ha lasciato alquanto mortificata, non arrabbiata e neppure risentita, mortificata è il termine più opportuno. Sono una cattolica praticante, ma da quando la mia unica compagnia, la mia cagnolina, non sta più a casa da sola, ho dovuto rinunciare mio malgrado ad andare a Messa, in quanto, anche se non esiste una vera e propria legge in tal merito, il buon senso mi ha sempre suggerito di non andare nella “casa del Signore” con la mia cagnolina, potrebbe dare fastidio,…
"Alla c.a. del Direttore, volevo condividere con i suoi lettori una situazione che ormai giornalmente mi capita: percorrendo la statale Voghera - Rivanazzano mi capita spesso di imbattermi in un signore in bicicletta, senza luci. Lo chiamo signore ma potrebbe essere chiunque: donna, ragazzino, asiatico, caucasico o di colore, poca importa chi sia (premesso che non si riesce a riconoscere perché è anche ben coperto), ciò che mi preme sottolineare è che questo signore rischia la vita tutte le sere, a maggior ragione in questa stagione, quando alle 16 è già buio e a peggiorare la visibilità ci si mette…
"Gentile Direttore, nella lunga intervista all’attuale sindaco di Menconico, pubblicata nel mese scorso, la narrazione riportata su come avvenne l’eccidio della famiglia Lavezzari nel febbraio del 1945 è priva di qualsiasi fondamento: la causa non è stata l’ospitalità data a militari tedeschi o ad altri sbandati. L’efferato eccidio di quella famiglia fu compiuto da noti membri del cosiddetto “terzo fronte”. Era da tempo annunciata ed i motivi erano ben altri. La determinazione della “banda” era così spietata che qualche giorno prima furono addirittura passati per le armi dagli stesso autori della strage due poveri sfollati milanesi (i coniugi Orazi) che…
"Signor Direttore, scrivo questa lettera attraverso il suo giornale, per denunciare l’arroganza di Pavia Acque che continua anche oggi che scrivo. Lo faccio perché nel suo giornale ci sono descritte le amministrazioni del pavese e, dalla stampa pavese, sono i votanti all’unanimità di Pavia Acque. Vengo ai fatti: tempo fa, sulla stampa pavese, Pavia Acque (monopolio in provincia) dichiara di introdurre la fatturazione trimestrale, per venire incontro alle famiglie per i pagamenti. Poco tempo fa, dichiara che introduce le fasce di consumo, per combattere gli spreconi (quali sono gli spreconi non si sa... e io dico: per rapinare l’utenza). Proseguo.…
"Signor Direttore, sono la mamma di una ragazza appartenente alla categoria dei pendolari, sulla tratta dei treni Voghera Milano, penso la più disastrata e se mi si permette il termine, sfigata, di tutto il nord Italia. Dopo l’ennesimo disservizio di ieri voglio raccontare, in maniera molto stringata, a cosa va incontro chi, come mia figlia, ha la sfortuna di utilizzare la linea ferroviaria di cui sopra per recarsi al lavoro. È un’odissea comune a tante , tantissime persone che ogni mattina si alzano e pregano un Sant’Antonio che faccia il miracolo e che conceda loro una trasferta relativamente tranquilla, non…
 "Egr. Direttore, l’Associazione Ex Artigianelli Pavoniani di Pavia si unisce al cordoglio dei Famigliari, della Comunità parrocchiale di Salice Terme e a tutti quanti hanno beneficiato dell’operato di Mons. Valentino Culacciati. All’indomani del mio trasferimento da Pavia a Salice Terme conobbi Don Valentino frequentando la parrocchia e partecipando alle attività parrocchiali. Gli parlai della mia provenienza, di padre Lodovico Pavoni” di nobile e ricca famiglia bresciana “fattosi sacerdote, donò sostanze e vita per la meritoria opera a favore dei minori disagiati di Brescia ai tempi dell’occupazione napoleonica e della successiva restaurazione asburgica. Padre Pavoni fu tra i primi a capire…
  1. Primo piano
  2. Popolari