Mercoledì, 20 Novembre 2019

ARENA PO - TRAGEDIA SUL LAVORO, 4 OPERAI MORTI. “POTENZIARE LA PREVENZIONE E I CONTROLLI PERCHE’ NON ACCADA PIU’ ”

Quattro operai hanno perso la vita in un incidente sul lavoro avvenuto oggi in un'azienda agricola di Arena Po. A renderlo noto è il 118 precisando che gli operai sono caduti in una vasca di liquami. Due corpi sono stati recuperati in breve tempo, per gli altri due è stato necessario svuotare la vasca di decantazione dove tutti e 4 erano precipitati. Le 4 vittime, tutte di origini indiane, sono due fratelli, che erano i titolari dell'azienda (un allevamento di bovini) e due dipendenti. I carabinieri stanno cercando di ricostruire l'accaduto e di capire come siano finiti nella vasca di decantazione. 

La Procura di Pavia indaga per omicidio colposo plurimo, un atto dovuto. L'ipotesi di reato, sulla quale sono in corso gli accertamenti da parte di magistratura e carabinieri, è emersa questa sera da fonti investigative.

“Dopo una drammatica estate che ha visto crescere il numero di incidenti  mortali sul lavoro oggi l’ennesima tragica notizia. Tutta la nostra vicinanza ai familiari, ai colleghi e agli amici dei quattro operai morti.”Il consigliere regionale del Pd,  Giuseppe Villani, commenta  così la morte di quattro operai annegati in una vasca per la raccolta dei liquami in una azienda agricola ad Arena Po, nel pavese.

“Gli incidenti sul lavoro- sottolinea Villani- sono aumentati dallo scorso anno in modo drammatico, nei primi sei mesi del 2019 sono stati 482,  il dato peggiore dal 2016.  Ora  il Governo e la Regione, per le rispettive competenze, devono fare di tutto per fermarli. Palazzo Lombardia, negli ultimi anni, ha quasi dimezzato le risorse destinate alle Ats per la prevenzione e i controlli. La necessità è cambiare una politica sbagliata  e tornare a investire nella prevenzione, nella tutela della salute e nei controlli. Gli incidenti mortali vanno fermati ad ogni costo”.

 

  1. Primo piano
  2. Popolari