Mercoledì, 19 Giugno 2019
Economia

Economia (89)

In seguito all'articolo da noi pubblicato due giorni fa relativamente alla situazione di Banca Centropadana, è giunta in redazione una nota firmata da Sebastiano Cavalli, esponente della lista guidata dal sindaco di Meleti, Mario Rocca, candidata a prendere la guida dell'istituto creditizio con le elezioni di domenica 26 maggio. Una risposta che aspettavamo e pubblichiamo, giacché può aiutare i soci a vederci più chiaro sulle vicende interne alla loro banca, in vista dell'assemblea ormai incipiente. Riportiamo dunque in coda il comunicato stampa, a beneficio dei diretti interessati. Ma prima, un commento. È ormai chiaro che venti di guerra spirano su…
Il 26 maggio prossimo venturo i soci della Banca Centropadana di Credito Cooperativo si riuniranno a San Donato Milanese per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione. L'articolo fino a ieri sarebbe potuto finire qui, perché questa era l'unica notizia certa a soli pochi giorni dalla scadenza. Tutto ciò che fa da corollario a questo importante evento, infatti, è rimasto per lungo tempo avvolto da un alone di mistero, contorniato da bisbigli, da notizie ufficiose, da incertezza. Andiamo con ordine. Lo scorso autunno la Banca d'Italia avvia un'ispezione presso la banca: non è la prima volta, e non sarà l'ultima. Anche…
Il 2018 segna la ripresa del settore agricolo (+0,6% produzione e +0,9% valore aggiunto) che raggiunge il valore di 59,3 miliardi di euro, pesca compresa. E' quanto emerge dal Rapporto Istat sull'andamento dell'economia agricola dove brilla il vino con una crescita marcata del 16,2%.Con 10,2 miliardi di euro di valore della produzione di vino, l'Italia nel 2018 si è collocata in Europa seconda solo rispetto alla Francia, che ne ha prodotto per 12,6 miliardi. L'88% è stato prodotto nelle aziende agricole (42%) o nelle cooperative agricole (46%), solo il 12% dall'industria. L'export del vino ha superato i 6 miliardi di…
La revisione al ribasso della crescita ha messo drammaticamente in luce non solo il rallentamento in atto della nostra economia e la difficoltà di mantenere in ordine i nostri conti pubblici, ma anche un probabilissimo aumento della pressione fiscale che, nel 2019 rischia, di sfiorare il 43%. Lo dice la Cgia. "Nel dicembre scorso il ministero dell’Economia aveva previsto una crescita dell’1% del Pil che avrebbe contribuito a far salire di poco la pressione fiscale del 2019, esattamente al 42,3%. Ora, con un Pil che quasi sicuramente supererà di poco lo zero, il peso fiscale è destinato ad aumentare in…
Oltre 10,5 milioni di contribuenti, secondo le dichiarazioni Irpef 2018, hanno un’imposta netta pari a zero. Rispetto al totale delle dichiarazioni presentate, pari a 41,2 milioni, risulta che uno su 4 non ha pagato le tasse. E' quanto emerge dai dati diffusi dal Mef il quale fa sapere anche che il 45% dei contribuenti che hanno presentato la dichiarazione Irpef nel 2018 si colloca nella fascia di reddito fino a 15.000 euro e dichiara solo il 4% dell'Imposta sulle persone fisiche. Nel 2018 circa 41,2 milioni di contribuenti hanno assolto l'obbligo dichiarativo, direttamente attraverso la presentazione dei modelli di dichiarazione…
Il Centro studi di Confindustria vede una "Italia ferma" e azzera le previsioni per il Pil 2019 (già ribassate a ottobre al +0,9%). Pesano anche "una manovra di bilancio poco orientata alla crescita", "l'aumento del premio di rischio che gli investitori chiedono" sui titoli pubblici italiani, "il progressivo crollo della fiducia delle imprese" rilevato "da marzo, dalle elezioni in poi". E gli investimenti privati sono per la prima volta in calo (-2,5%, escluse costruzioni) dopo 4 anni di risalita. Nel 2019 "per ora non si vede un'inversione di tendenza nei contratti", i lavoratori dipendenti "sono tendenzialmente fermi, c'è un calo…

Il-periodico-FASTCON Verde-Ferrari_mezza-01-copy-copia
  1. Primo piano
  2. Popolari