Domenica, 17 Novembre 2019

GODIASCO – SALICE TERME “IL SINDACO SI OCCUPA DI... PICCIONI….”

Importanti decisioni sono state prese in quel di Godiasco - Salice Terme, nell’ordine: cambiare le lampadine bruciate, potare gli alberi, sistemazione di alcuni tratti di marciapiede. Tutte decisioni notevoli e non da poco per migliorare la vita e l’immagine della località comunale. Con impegno e dedizione si è fatto sapere a più riprese, e lo si è fatto scrivere sui vari organi di informazione più e più volte che sempre le stesse lampadine, sempre gli stessi metri di marciapiede e sempre le stesse buche sono state o saranno “messe a posto”.

Dopo aver letto le varie e plurime interviste del sindaco-geometra, i cittadini Godiasco-salicesi, pensando che la notizia fosse sempre diversa, hanno calcolato che sono state cambiate un totale di 6100 lampadine, 20 km di marciapiede e riparate buche per trasformare le strade di Salice in tavoli da biliardo. Va beh… Così non è! Qualche lampadina bruciata è stata cambiata, qualche metro di marciapiede è stato messo a posto e qualche buca riparata: molti diranno “Poco!”, assolutamente no! Rispetto a prima, onestamente, c’è un impegno certamente maggiore nel cercare di mantenere le due località di Godiasco e Salice, rispettivamente la “Capitale” e la frazione, al meglio. Quello che incomincia a far sganasciare delle risate è il ripetere in ogni occasione e il far scrivere in ogni posto possibile che le lampadine bruciate sono state cambiate, perché ora la gente comincia a dire ridendo: “l’uma capi che ian cambià i lampaden” (abbiamo capito che sono state cambiate le lampadine), idem per le buche, alcune, non tutte, riparate, ed idem per l’ordinanza potatura e fossi...

Una curiosità... i lavori sono stati effettuati? I privati hanno dato seguito diligentemente all’ordinanza del sindaco-geometra e i controlli da parte degli uffici competenti sono in corso? Così tanto per curiosità, perchè le ordinanze sono una bella cosa, forse e non sempre, fare 4-5 interviste per ogni ordinanza ... e che ordinanze... mica pizze e fichi... fa sorridere la gente, ma se poi le ordinanze restano solo parole sulla carta, non c’è più da sorridere. Si vedrà se le ordinanze, soprattutto quella relativa alle potature ed alla pulizia dei fossi verranno eseguite e messe in pratica. Certo la gente parla, sorride, e ride di questa voglia di far sapere e risapere del sindaco-geometra e lo fa per la strada, negli esercizi pubblici, nei bar. Chi frequenta i bar, i negozi, gli esercizi pubblici farà anche delle chiacchiere, ma sono le stesse persone che votano e sono le stesse persone che in quegli stessi posti erano corteggiate dai candidati e dagli eletti per farsi dare il voto. Ora queste persone, che frequentano bar e locali pubblici vengono liquidati con “chiacchiere da bar”? Va beh… anche a Godiasco-Salice Terme, così come in tutta Italia, chiunque è corteggiato per farsi dare il voto e poi, una volta che il voto si è ottenuto, viene liquidato. Certamente la notizia che ha più impressionato i Godiasco-salicesi, anche perché l’hanno letta e riletta… e riletta ancora una volta… su diversi organi di stampa, e dal clamore dato, tutti i Godiasco-salicesi hanno capito l’importanza o meglio l’importantissima validità, soprattutto strategica, per il futuro del paese, della delibera emessa dal sindaco-geometra riguardo la lotta ai piccioni. Il sindaco-geometra non è il primo ad occuparsi di uccelli, ce n’erano stati altri prima di lui: forse il più famoso, anche se  lo aveva fatto in modo diverso, era di Assisi, tal San Francesco. Pertanto il nostro sindaco è in buona compagnia! Quelli che se la passeranno forse peggio sono i piccioni, pochi a dire il vero, che maledetti loro, senza la ben che minima autorizzazione e in barba alle delibere del sindaco-geometra, espletano le loro funzioni corporali su alcune parti di Godiasco-Salice Terme.

Dopo le pluri-pubblicizzate decisioni e delibere su lampadine, buche ed uccelli, si attende fiduciosi la realizzazione del parcheggio all’ingresso di Salice Terme, la pavimentazione si dice, verrà effettuata con le pagine di tutte le innumerevoli  interviste che il geometra-sindaco ha desiderato fare per annunciare che, se il terreno verrà espropriato, se ci sono i fondi, se tutte le norme saranno rispettate, il parcheggio verrà realizzato. Sarebbe una bella cosa per risolvere un problema annoso, ma per ora, priorità alla lotta ai piccioni.... agli uccelli.

  1. Primo piano
  2. Popolari