Sabato, 18 Gennaio 2020

PINAROLO PO - 3MILIONI E 358MILA EURO, IL COSTO DELLA BONIFICA (NON CONCLUSA) DELL’EX CHIMICA PONTE ALTO

L’ex chimica Ponte Alto è una delle 44 aree inquinate da bonificare in provincia di Pavia, secondo l’elenco stilato da Regione Lombardia. Sono passati quasi 30 anni dal fallimento della ditta. Era il  1990 e il compito di procedere alla bonifica dell’area inquinata, toccava al Comune di Pinarolo Po. Il primo investimento di 2 milioni e 517mila euro finanziati da Regione Lombardia, servì all’asportazione delle sorgenti di contaminazione principali. Nel 2001 la Provincia di Pavia constatò che l’area presentava nuovi focolai di inquinamento e che pertanto la bonifica andava completata, con un preventivo di spesa che si aggirava intorno ai 320mila euro.

Dopo anni di “ questioni burocratiche”, nel 2015 il sindaco Cinzia Gazzaniga riesce ad ottenere dal Pirellone un contributo di 540 mila euro necessari al completamento dei lavori di bonifica. Come si legge sui vari organi di stampa locale di quell’epoca, i lavori si sarebbero dovuti concludere nel 2016.

  1. Primo piano
  2. Popolari