Martedì, 25 Giugno 2019

CASEI GEROLA – ELEZIONI COMUNALI «LE PRIORITÀ: SICUREZZA E RIPRESA ECONOMICA»

Massimo Marchesi, lavora nella Polizia di Stato da più di trent’anni, laurea in Storia presso l’Università di Genova; non si è mai occupato attivamente di politica ma ha ricoperto ruoli di presidenza in associazioni culturali.

Marchesi che cosa le fa pensare di essere il sindaco giusto?

«Conosco bene il paese in cui sono nato e cresciuto e voglio portare l’esperienza accumulata in tanti anni di servizio a beneficio della comunità. Grazie al mio lavoro mi sono spesso confrontato con le amministrazioni locali e quindi ne conosco bene il funzionamento».

Tre priorità della sua futura azione amministrativa in caso di vittoria?

«Sicurezza, ripresa economica favorendo l’insediamento di attività produttive in un territorio ricco di collegamenti stradali e autostradali, una maggiore attenzione alle politiche giovanili e ai problemi sociali, in special modo per quel che riguarda le case popolari, rinascita culturale della comunità con eventi e manifestazioni durante tutto l’anno».

Viviamo in un periodo complesso, la ripresa dalla crisi è difficoltosa e molte famiglie faticano a tirare avanti. In questo contesto, quanto e cosa crede che un’amministrazione comunale possa fare per migliorare concretamente la vita dei cittadini?

«Cercando in tutti i modi di creare le condizioni necessarie per la creazione di nuovi posti di lavoro, massimo impegno per le famiglie che vivono il disagio abitativo, totale collaborazione con le Associazioni di Volontariato attive sul territorio».

Perché la popolazione dovrebbe votare Lei e la sua squadra e cosa c’è di differente in contrapposizione agli altri?

«Perché la nostra lista non è composta da “colletti bianchi” ma di persone che amano Casei e che vogliono mettere attivamente a disposizione della comunità, nella completa trasparenza,  il loro impegno e la loro voglia di fare per cercare di migliorare molti aspetti del paese in cui vivono».

Un sogno nel cassetto per il suo paese?

«Farlo ritornare agli splendori del passato quando Casei era un paese vivo sia dal punto di vista economico-produttivo sia da quello culturale, dello svago e dell’intrattenimento».                                          

agierre-marzo TecnoSerramenti-copia lidobuca-copia studio-medico-tagliani panificio-santa-maria-AGOSTO-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari