Martedì, 25 Giugno 2019

ROCCA SUSELLA – ELEZIONI COMUNALI «ALTRI CINQUE ANNI PER FAR NASCERE FILIERE LOCALI»

Pierluigi Barzon, sindaco uscente di Rocca Susella, punta al bis. Sulla sua strada troverà una lista di Casa Pound. Mantiene i piedi ben saldi a terra ma ribadisce un impegno concreto per dare l’opportunità a chi avesse voglia di investire sul territorio, di creare delle filiere di produzione legate a prodotti locali come la castagna.

Barzon che cosa le fa pensare di essere il Sindaco giusto?

«Il percorso avviato con i mandati precedenti si è fondato su serietà e concretezza ed ha permesso di creare basi finanziarie e strutturali solide per il nostro Comune che ci consentono di guardare con serenità al futuro, senza più pesi sulle spalle. «Insieme per Rocca Susella» si presenta con un programma che, pur affondando le proprie radici nei risultati raggiunti, si proietta con nuovo slancio nel prossimo quinquennio».

Tre priorità della sua futura azione amministrativa in caso di vittoria?

«Se dovessi scegliere le tre priorità principali della nostra amministrazione direi: la rifunzionalizzazione e valorizzazione delle strutture comunali come il campo sportivo e la ex scuola, per farne dei punti realmente aggreganti per i cittadini, innalzare il livello di benessere della comunità e mantenere dei presidi attivi con il coinvolgimento dei giovani e in alleanza con la popolazione anziana. Lo scopo è avere a disposizione luoghi riconosciuti per attività in grado di re-innescare la comunità e di fare da attrattori locali. La   riqualificazione del territorio attraverso interventi strutturali ed opere pubbliche (completamento della rete fognaria, sistemazione e messa in sicurezza delle strade, realizzazione delle opere cimiteriali) ma anche attraverso azioni di rivitalizzazione più ampie (efficientamento impianti di pubblica illuminazione,  video sorveglianza, comunicazioni a banda larga, wi-fi). La tutela e la valorizzazione dell’agricoltura e delle filiere di produzione locale con il sostegno alla creazione di reti collaborative fra produttori agricoli (filiera delle castagne, dei grani di tradizione, della frutta, ecc.) e dell’enogastronomia (laboratori e piccoli salumifici di pregio, ristoranti, agriturismi) ed altre iniziative (promozione di fiere locali, eventi, ecc.). In realtà la nostra visione è molto più ampia e riguarda la volontà di realizzare tutte quelle azioni che possano permettere ai cittadini di Rocca Susella di vivere in una condizione migliorata (mobilità, servizi sociali, ambiente, sicurezza)».

Viviamo in un periodo complesso, la ripresa dalla crisi è difficoltosa e molte famiglie faticano a tirare avanti. In questo contesto, quanto e cosa crede che un’amministrazione comunale possa fare per migliorare concretamente la vita dei cittadini?

«Contatteremo i vari fornitori di acqua, luce e gas per cercare di individuare soluzioni contrattuali comuni per far risparmiare i cittadini. Verso gli anziani e la popolazione debole ci attiveremo per favorire al massimo l’accesso a buoni per servizi che coinvolgono le persone e le loro famiglie nelle scelte di cura e di assistenza».

Perché la popolazione dovrebbe votare Lei e la sua squadra e cosa c’è di differente in contrapposizione agli altri?

«Io e la mia squadra siamo sul territorio, lo viviamo ogni giorno e ne conosciamo il patrimonio di ricchezze ma soprattutto crediamo nelle sue potenzialità di sviluppo».

Un sogno nel cassetto per il suo paese?

«Oltre a raggiungere gli obiettivi prefissati e migliorare la qualità della vita dei nostri concittadini, il mio sogno è di attrarre nuove idee, nuovi progetti e nuovi giovani abitanti».

agierre-marzo TecnoSerramenti-copia lidobuca-copia studio-medico-tagliani panificio-santa-maria-AGOSTO-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari