Domenica, 16 Giugno 2019

CASTEGGIO – ELEZIONI COMUNALI «RAPPRESENTIAMO IL VERO CAMBIAMENTO PER IL PAESE»

Giuliana La Cognata è il candidato sindaco della lista “Noi per Casteggio”. Al suo interno, in area centrosinistra, tanti nomi della società civile e un sindacalista esperto come Pietro Bolognesi. Cura delle strade e sicurezza i punti fondamentali del suo programma.  

La Cognata che cosa le fa pensare di essere il sindaco giusto?

«Non mi ritengo assolutamente migliore o peggiore di altri, so solo che il mio impegno all’opposizione ha portato un grandissimo risultato, .quindi se sono stata brava in minoranza credo che alla maggioranza possa portare un maggiore benessere al mio paese». 

Perché la popolazione dovrebbe votare Lei e la sua squadra e cosa c’è di differente in contrapposizione agli altri?

«La popolazione dovrebbe votare me perché sono il vero cambiamento per il paese. Una squadra totalmente nuova, con idee nuove e nuove priorità».

Tre priorità della sua futura azione amministrativa in caso di vittoria

«In caso di vittoria al primo posto in assoluto le strade, secondo la sicurezza, terzo rendere gli abitanti di Casteggio membri di una grande famiglia». 

Viviamo in un periodo complesso, la ripresa dalla crisi è difficoltosa e molte famiglie faticano a tirare avanti. In questo contesto, quanto e cosa crede che un’amministrazione comunale possa fare per migliorare concretamente la vita dei cittadini?

«Siamo in un periodo dove le famiglie hanno bisogno della sicurezza che il comune possa veramente capire quali sono le priorità». 

Tema sicurezza: si è a lungo parlato e discusso su cosa e come fare per far fronte a quella che per un certo periodo a Casteggio si è trasformata in una vera e propria emergenza. Su questo punto la sua squadra ha le idee chiare?

«La sicurezza va trattata come il male più grave di questa epoca, bisogna creare una linea diretta tra il comune e le case, con nuove telecamere, ampliamento di luci in tutto il paese, collaborare con le forze del l’ordine».

Fiera dei vini, per diversi anni manifestazione principe di Casteggio. è tra le vostre priorità ripristinarla?

«Fiera dei vini... Essendo una commerciante le idee di rilancio per la fiera dei vini sono tantissime. Il mio più grande punto di riferimento e rinnovo sono i giovani che contatterò. Sono assolutamente sicura che presto Casteggio sarà di nuovo considerato come punto di riferimento sia per la fiera dei vini, che di altre manifestazioni di tutto l’Oltrepò». 

Pensa che  al suoi eventuale insediamento troverà un Comune “sano”? Come giudica l’operato del sindaco precedente?

«I problemi sono in tutta Italia e non solo a Casteggio, ma si può sempre migliorare». 

Un sogno nel cassetto per il suo paese?

«Un sogno nel cassetto è vedere i giovani di Casteggio sicuri di trovare un lavoro qua e di non dover partire in cerca di fortuna».

 di Elisa Ajelli

agierre-marzo TecnoSerramenti-copia lidobuca-copia studio-medico-tagliani panificio-santa-maria-AGOSTO-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari