Martedì, 20 Agosto 2019

SANTA GIULETTA – ELEZIONI COMUNALI «SCUOLA, SICUREZZA E AMBIENTE LE NOSTRE PRIORITÀ»

L’ex sindaco Alberto Brandolini torna in campo e sfiderà Simona Dacarro per strapparle la fascia. Già primo cittadino di Santa Giuletta dal 1985 al 1990, Brandolini si presenta con una lista che ha obbiettivi precisi: potenziare la scuola, la videosorveglianza e risolvere finalmente il rebus legato alla bonifica dell’area ex Vinal.  

Brandolini che cosa le fa pensare di essere il sindaco giusto?

«Ritengo che, per amministrare in maniera efficace, un Sindaco debba conoscere ed essere in contatto con la comunità e con le singole persone, per capirne le esigenze e le necessità. Io e la mia squadra abbiamo già dimostrato questo interesse attraverso il lavoro svolto nelle varie associazioni del nostro paese.

Tre priorità della sua futura azione amministrativa in caso di vittoria?

«Gli interventi da fare sono numerosi e tutti della massima importanza. Dovendone prioritizzare tre, sceglierei la sicurezza, attraverso l’installazione di impianti di videosorveglianza, l’ambiente, con particolare attenzione alla bonifica dell’area ex VINAL e sicuramente la scuola, per il ruolo centrale che ha nella formazione ed educazione delle giovani generazioni che sono il nostro futuro».

Viviamo in un periodo complesso, la ripresa dalla crisi è difficoltosa e molte famiglie faticano a tirare avanti. In questo contesto, quanto e cosa crede che un’amministrazione comunale possa fare per migliorare concretamente la vita dei cittadini?

«è importante sviluppare i servizi di sussidio e assistenza domiciliare attraverso una collaborazione e una intensificazione di rapporti con il mondo dell’ associazionismo laico dell’AUSER e cattolico della CARITAS».

Perché la popolazione dovrebbe votare Lei e la sua squadra e cosa c’è di differente in contrapposizione agli altri?

«Perché siamo una squadra coesa, determinata, una team che non è stato costituito all’ultimo momento, ma di persone che si conoscono da tempo e che hanno collaborato e collaborano tutt’oggi nelle varie associazioni di Santa Giuletta».

Un sogno nel cassetto per il suo paese?

«Far ritrovare alla nostra comunità lo spirito, l’orgoglio, che possono far grande un piccolo paese come Santa Giuletta sottolineandone e facendone conoscere storia, tradizione e peculiarità».

agierre-marzo TecnoSerramenti-copia studio-medico-tagliani panificio-santa-maria-AGOSTO-copia

  1. Primo piano
  2. Popolari