Venerdì, 03 Aprile 2020

VOGHERA - BOTTA E RISPOSTA TRA ELENA LUCCHINI E PIER EZIO GHEZZI

“Trovo molto grave che dopo anni di consiglio comunale il sig. Ghezzi non abbia ancora compreso la differenza tra minoranza e maggioranza –  scrive Elena Lucchini - Dopo ripetuti errori forse qualcuno dovrebbe spiegargli che la Lega è in minoranza a Voghera e che pertanto non ha nominato né può nominare nessuno in Asm.

Inoltre dopo anni di latitanza politica nei banchi della minoranza mi sorprende a pochi mesi dalle elezioni la pochezza della politica del candidato sindaco di sinistra che, forse condizionato dalle lettere anonime, dalle notizie prive di fondamento, dai volantini e dai gossip degni delle peggiori riviste scandalistiche si adegua alla corrente di pensiero e non trova di meglio che uscire sulla stampa locale con notizie oggettivamente inveritiere che lo portano ad andare incontro a figure indegne di qualcuno che ambisce ad amministrare una città importante come Voghera.

La lettura delle sue dichiarazioni apparse negli articoli di questi giorni sulla stampa locale non mi può comunque esimere dall’evidenziare la superficialità nel riportare fatti probabilmente riferiti dagli stessi che amano far scrivere lettere ai defunti.

Senza in alcun modo entrare nel merito delle notizie ritengo che, prima di rilasciare interviste, bisognerebbe assumere informazioni più approfondite per quanto attiene le motivazioni che portano un presunto creditore a rinunciare ad un credito milionario o un utente a cambiare gestore all’interno del libero mercato, dubbi che i tecnici competenti ci potranno e dovranno chiarire.

Di oggettivo invece c’è che il governo, di cui fa parte anche la corrente politica (il PD) di cui il sig. Ghezzi ha fatto parte fino a ieri e a cui punta per essere appoggiato oggi nella sua nuova veste civica, ha istituito una tassa che metterà in ginocchio il più importante indotto del nostro territorio, quella #PlasticTAX che rischia fortemente di mandare in crisi la #Piberplast e tutte quelle aziende che vivono su di essa con gravi danni sull’occupazione locale visto che in provincia di Pavia l’industria della plastica dà lavoro ad oltre 3000 persone. Di questo problema però, che è un problema oggettivo, il sig. Ghezzi non parla perché NON GLI CONVIENE.

La politica del fango, della denigrazione e delle notizie da bar – conclude la Lucchini -  non fa parte della nostra mentalità soprattutto per rispetto di chi legge e dell’altrui intelligenza per cui mi auguro che, in futuro, si possa discutere di fatti concreti e non di illazioni confrontandoci nella massima trasparenza e correttezza.”

"ASM: rispondo alla On. E. Lucchini – scrive Pier Ezio Ghezzi - "Ghezzi non ha ancora compreso la differenza tra maggioranza e minoranza".
Ecco i fatti.
1) nel 2017 - anno del ballottaggio - Barbieri ha vinto con l'appoggio decisivo della Lega
2 ) il Presidente della Casa di Riposo Pezzani è un esponente della Lega
3) nel CdA di SAPO è presente un'esponente leghista
4) in ASM la figura apicale di garanzia, prevista dalla Autorità del Gas e Energia, è della Lega
5) il direttore generale di ASM era candidato della Lega nel 2015
6) i vogheresi verificheranno alle elezioni se la Lega sarà alla opposizione di Forza Italia o sua alleata strategica

Sempre la Lucchini: "anni di latitanza politica del consigliere Ghezzi"
1) in 5 anni mai una assenza in Consiglio Comunale (forse una volta per malattia). Da anni rivendico la mia azione di denuncia sulla ASM.
2) ASM è stata devastata dalla irresponsabità di chi la dirige: basta analizzare i risultati dei bilanci
3) l'On.Lucchini considera gossip gli esposti alla Corte dei Conti e alla magistratura, le indagini dei Carabinieri e della Guardia di Finanza?

Appartenenza politica:
1) da novembre non sono più consigliere comunale del PD, ma della Lista Civica. Abbia l'On. Lucchini la forza della verità e non della menzogna
2) Collegare la tassa sulla Plastic Free alla mia persona è senza senso. Personalmente – conclude Ghezzi - sono soddisfatto che il Governo la abbia congelata e mi auguro che la depenni.”

  1. Primo piano
  2. Popolari