Sabato, 04 Luglio 2020
 

VOGHERA – GHEZZI CONTESTA LE NOMINE DEL NUOVO CONSIGLIO D’AMMINISTRAZIONE DI ASM: “IL CENTRO-DESTRA, LEGA COMPRESA, OFFRE ALLA CITTÀ UNO SPETTACOLO INDECOROSO”

Il nuovo consiglio d’amministrazione di ASM Voghera, che ha visto la nomina a dell’ex sindaco di Robecco Pavese Pierluigi Bianchi alla carica di presidente, dell’onorevole Paolo Affronti come vicepresidente e di Delio Todeschini, ex assessore comunale all' Urbanistica di Voghera, Grazia Lanfranchi, avvocato e già membro di organismi di vigilanza di alcune società del gruppo vogherese e di Patrizia Rosolini, già consigliera comunale di ASM Tortona come consiglieri ha portato alcune polemiche.

Pier Ezio Ghezzi, ex candidato sindaco ed attuale consigliere di minoranza   scrive :  “Nomine ASM: senza decenza contro i vogheresi. L' ennesimo inciucio tra Forza Italia e Lega, come sempre alla ricerca di poltrone, questo è ciò che Barbieri e il direttore di ASM (in lista nel 2015 per la Lega) hanno perpetrato nei confronti della città. Le nomine: un presidente che non sa nulla di servizi locali, il Dr.Todeschini da almeno 30 anni dentro i giochi di potere, indicato dal sindaco leghista di Casei Gerola, con l’On Lucchini che tenta maldestramente di smarcarsi non dicendo che è stata la Lega di Voghera a fargli la campagna elettorale.

Si aggiungono due figure femminili, la prima già in ASM Tortona con competenze zero, la seconda pare sia stata indicata dallo stesso direttore di ASM, - il responsabile del disastro del gruppo -, che invece di essere allontanato, dà gli ordini. A corredo l’On. Affronti, anche lui, e ci spiace, dentro il calderone. Dopo convulse trattative, - tutte condotte con l'obiettivo di dividersi i posti - i giochi si sono conclusi. Hanno inflitto ai vogheresi un'ulteriore umiliazione. Non c'è limite al peggio.

In questo ultimo scorcio di legislatura il centro-destra, Lega compresa, offre alla città uno spettacolo indecoroso. Se la mancanza di etica fosse un reato sarebbero condannati all’ergastolo. Poteva essere il riscatto dell'ultim'ora, l'atto che fa dimenticare il male fatto a Voghera, ma la genetica del centro-destra ha avuto il sopravvento anche al termine della consiliatura. Forza Italia, UDC e Lega hanno deciso di assaltare insieme ciò che resta del gruppo ASM: un budget triennale in declino, organici gonfiati col clientelismo, il vertice di Vendita e Servizi, pienamente recuperato, che assume a chiamata gli amici degli amici.

Solo una coalizione civica – conclude Ghezzi - distante dagli appetiti dei partiti, può dare una svolta alla città. Alle elezioni mandiamoli tutti a casa: solo cosi salviamo ASM e Voghera.”

 
 
  1. Primo piano
  2. Popolari