Mercoledì, 15 Luglio 2020
 

STRADELLA - «NONOSTANTE IO SIA IN OPPOSIZIONE, LE MIE PROPOSTE SONO SEMPRE VAGLIATE ATTENTAMENTE DALLA MAGGIORANZA»

In emergenza coronavirus tanti cercano di rendersi utili e di fare la propria parte. è successo anche ai ragazzi del gruppo di Minoranza “La Strada Nuova”, che è presente nel consiglio comunale stradellino con Mattia Grossi, che alle elezioni dello scorso anno si era presentato come candidato sindaco. Si parla di donazioni e corsi online: a lui abbiamo chiesto come si sta muovendo il suo gruppo per dare supporto in questo delicato momento.

Mattia, ci parla di quello che state facendo per la comunità?

«Lo scorso anno abbiamo fatto dei corsi su svariate tematiche da cui sono anche conseguiti diversi tesseramenti. Con il ricavato di tali attività, volevamo proporre quest’anno alla cittadinanza tre serate cinema che avrebbero affrontato altrettante tematiche. Appena abbiamo capito che non avremmo potuto realizzare tali eventi a causa del coronavirus, abbiamo pensato a come poter reindirizzare i fondi raccolti per le attività e a come metterli a disposizione di Stradella. Abbiamo, quindi, colto l’occasione di aiutare i cittadini quando il Comune ha istituito la raccolta fondi per la solidarietà alimentare. Inoltre, siccome lo scorso anno ai corsi c’era stata una buona partecipazione, abbiamo pensato di riproporli online, richiedendo per la partecipazione l’esecuzione di un’offerta libera direttamente sul conto corrente comunale per la solidarietà alimentare».

Come sono strutturati questi corsi e quali sono le modalità per accedervi?

«Abbiamo pensato di proporre due corsi online: uno sarà tenuto da me e verterà sul trading e l’educazione finanziaria, l’altro, invece, sarà un corso di fotografia con il cellulare tenuto da Luca Salviati. Il primo corso ha come obbiettivo quello di far capire come funzionano i mercati finanziari, quali siano i principali strumenti finanziari e mettere in evidenza a cosa bisogna prestare attenzione quando si decide di investire. Il secondo, invece, è dedicato agli amanti della fotografia a cui sarà spiegato come poter sfruttare al meglio la fotocamera del proprio cellulare per poter ottenere foto meravigliose avvalendosi, anche, dei giusti effetti».

Perchè la scelta di questa tipologia di corsi?

«La nostra scelta di effettuare questi due corsi si è basata sul fatto che essi sono stati quelli più seguiti l’anno scorso e sul fatto che siano comodamente eseguibili online».

Cos’altro pensate di fare in questo momento così difficile?

«Abbiamo pensato di metterci al servizio della cittadinanza in prima persona. Infatti alcuni di noi si sono resi disponibili a far parte del gruppo di volontari, istituito dal Comune di Stradella, che si occupa di consegnare la spesa, i farmaci e le mascherine agli anziani. Voglio approfittare di questo spazio per fare i complimenti e ringraziare tutto il gruppo di volontari, composto da ragazze e ragazzi straordinari, per l’indispensabile servizio che stanno svolgendo in questo periodo».

Emergenza sanitaria a parte, come definirebbe questo suo anno da consigliere di minoranza?

«Lo definirei sia impegnativo che gratificante. è stato impegnativo perché, nonostante non sia mancato il supporto di tutti i ragazzi che erano in lista con me, in poco tempo ho dovuto imparare molte cose sul funzionamento della macchina Comunale. è stato, poi, anche molto gratificante perché ho potuto dare il mio contributo e proporre idee e iniziative per Stradella. Mi ha fatto anche molto piacere il fatto che, nonostante io sia in opposizione, le mie proposte siano sempre state vagliate attentamente dalla maggioranza. In Consiglio, infatti, mi sto impegnando a svolgere al meglio il ruolo di Consigliere di opposizione. Ritengo che l’opposizione non debba fare mero ostruzionismo, ma che debba contribuire allo sviluppo della Città, mettendo in campo idee e competenze, promuovendo le iniziative che ritiene essere corrette e opponendosi a quelle che pensa non portino a benefici».

Quali sono state le iniziative concrete che avete portato avanti come gruppo di minoranza a partire dal vostro insediamento a maggio 2019?

«Per quanto riguarda l’attività consiliare, la prima problematica che abbiamo evidenziato è stata la mancanza di parcheggi per i lavoratori delle logistiche, che sono spesso costretti a parcheggiare lungo strade molto trafficate e quindi rischiose da percorrere. Successivamente mi sono occupato delle aree verdi e di svago della città, al fine di renderle utilizzabili, pulite e sicure. Ponendo l’attenzione sul Bosco Negri, attualmente in fase di riqualificazione, la Strada del Corriggio, in cui purtroppo molto spesso vengono abbandonati rifiuti, e il parco giochi di via Amendola. A tal proposito avevo presentato un ordine del giorno, approvato all’unanimità dal Consiglio, in cui si richiedeva la riqualificazione dei campi da calcio di via Maggi e via Sicilia e del campo da basket di via Brodolini. Sono molto felice di questo risultato, sia perché i cittadini avranno ulteriori spazi in cui passare il tempo libero, sia per la collaborazione della maggioranza e dell’altra parte di opposizione. Mi sono anche interessato delle strade, presentando due interpellanze per porre l’attenzione sulla riqualificazione di un tratto di strada di via Levata e strada della Solinga. Inoltre nell’ultimo consiglio ho presentato un’interpellanza per conoscere gli attuali e futuri utilizzi dell’ex centro di aggregazione ludoteca. Come associazione invece stiamo continuando con due importanti servizi per i cittadini: lo streaming online dei Consigli Comunale e la gestione di un gruppo facebook di offro/cerco lavoro per l’Oltrepò».

Cosa si auspica per i prossimi mesi?

«Il mio augurio è che si possa tornare alla normalità al più presto, ma nel frattempo dobbiamo rispettare alla lettera tutte le regole e tenere i giusti comportamenti per contrastare l’epidemia. Solo così, infatti, potremo vincere questa battaglia e tornare alla vita di prima».

di Elisa Ajelli

 
 
  1. Primo piano
  2. Popolari