Lunedì, 22 Luglio 2019

OLTREPÒ PAVESE - AUTO STORICHE, BENEDETTA PERICOTTI “RENTRÉE” AL BETTEGA

A 34 anni dalla tragica scomparsa è sempre vivo il ricordo di Attilio Bettega, grande campione ed amato pilota dalle indubbie doti velocistiche ed umane. Chi ne ha apprezzato le gesta sportive, ha pensato bene di  dedicargli questa manifestazione invernale la Coppa Attilio Bettega, gara di regolarità per auto storiche, organizzata dai trevigiani del Rally Club 70 che si é svolta tra sabato 16 e domenica 17 febbraio. La prima vettura, infatti, ha preso il via da Bassano del Grappa alle due del pomeriggio di sabato per portare a termine la fatica a Piovega di Sotto alle prime ore del mattino di domenica. La località che ha invece ospitato l’arrivo della prima tappa e la partenza della seconda è stata Falcade, in provincia di Belluno. Una gara in notturna e strade incastonate in paesaggi molto suggestivi, sono stati le principali caratteristiche di questa competizione, che,ha visto al via anche una “debuttante” di lusso, un’oltrepadana protagonista del rallysmo nazionale e non solo: Benedetta Pericotti, che da parecchio tempo lontana dalle competizioni moderne, ha ritrovato alla Coppa Bettega, un approccio con le 4 ruote per lei del tutto nuovo.

«Per me era effettivamente la prima gara di regolarità – racconta Benedetta – l’ultimo rally che ho disputato é stato il Valli del Bormida 2013, prima della nascita della mia bimba».

A cosa é dovuta la scelta di una gara storica, per il rientro?

«Mio suocero, Roberto Roveta è molto appassionato di auto storiche e qualche anno fa ha comperato una 124 Sport Spider ed ha partecipato con suo figlio Alberto Roveta, generalmente pilota di rally moderni  nonché mio compagno da anni e padre di mia figlia, a due edizioni del rally di Montecarlo storico. Alberto, in quelle occasioni, ha quindi fatto da navigatore a suo padre. Ora Roberto ha acquistato anche una Fulvia coupè, così, in occasione della Coppa Bettega, abbiamo fatto una trasferta di famiglia, formando due equipaggi Alberto ed io con la 124 e Roberto con Luigi Foggia, (anch’egli navigatore di rally alla sua prima esperienza nella regolarità), per una sfida in famiglia!».

Com’é  andata?

«La nostra gara stava andando benino, considerando che era la prima volta e non avevamo strumenti particolari ma solo il mio “crono”, ma purtroppo alla decima prova abbiano avuto un problema all’alternatore che ci ha portato al ritiro».

Sensazioni?

«Tornare dopo anni sul sedile di destra è stato comunque un’emozione. Personalmente preferisco i rally moderni, ma in ogni caso, amando le auto e le competizioni, ho apprezzato molto anche questa nuova esperienza. Certo che se alla coppa Bettega ci fosse stata neve sarebbe stato sicuramente molto più divertente».

Ora il ghiaccio é rotto, ci sarà un futuro?

«Per il futuro non escludo di fare altre gare storiche (regolarità o rally) o magari di ritornare ai rally moderni. Quando si nasce con questa passione difficilmente se ne esce ed io arrivo da una famiglia in cui le mie sorelle Costanza ed Ester corrono da anni e mi trovo oggi in una famiglia con Alberto e Roberto, mossi dalla stessa passione! E Alessia, mia figlia, al momento a tifare per tutti. In futuro non si limiterà certamente a questo».

Benedetta Pericotti ha oltre un’ottantina di rally all’attivo, tutte gare di estrema importanza che comprendono anche puntate in Finlandia e Croazia, gare in cui, dal 2000 a oggi, ha messo in bacheca 7 vittorie, 6 secondi e 2 terzi posti assoluti, oltre a: 15 vittorie, 6 secondi posti e 7 terzi posti di classe. Ha letto le note ad una quindicina di piloti tra cui ricordiamo: Andrea Picozzi, Franco Leoni, Michele Tagliani, Fabrizio Quadrelli, Gianni Castelli, Gianluca Bozzola, Cristiano Bulgarini, Rosario Corallo, Gianni Deantoni, Riccardo Bossi, Paolo Benvenuti, Fabrizio Raffaelli, Paolo Pastore e non ultima la sorella Costanza e ovviamente Alberto Roveta. Per la cronaca, é stato l’equipaggio della Renault 5 Alpine formato da Zazzeri e Aldrovandi ad aggiudicarsi l’edizione 2019 della Coppa Attilio Bettega.

di Piero Ventura

Il-periodico-FASTCON Verde-Ferrari_mezza-01-copy-copia
  1. Primo piano
  2. Popolari