Mercoledì, 20 Novembre 2019

OLTREPÒ PAVESE - SORDI E RUGGERI NELLA TOP TEN DEL RALLY STORICO VESIMESI

Il 3° Rally Valli Vesimesi Historic valido per il TRZ, ha contato al via quattro equipaggi in rappresentanza dei colori pavesi. Si tratta degli stradellini Alessandro Ghezzi e Agostino Benenti con la Porsche 911 RSR Gruppo 4 di raggruppamento 2, in gara con i colori della Scuderia Piloti Oltrepo di Voghera, di Beniamino Lo Presti (SPO-Voghera) e Flavio Zanella  Porsche 911 SC gruppo 4 appartenente al terzo raggruppamento in livrea “Milano Rally Show” la manifestazione che vede lo stesso Lo Presti tra i promotori. Una terza 6 cilindri di Stoccarda é portata in gara da Ermanno Sordi, vogherese, però appartenente al Team Bassano, navigato dal concittadino Claudio Biglieri (SPO-Voghera) sulla Porsche 911 SC Gruppo B appartenente al 4° raggruppamento che il driver vogherese porta in gara per la prima volta. Della partita anche Daniele Ruggeri e Martina Marzi. L’equipaggio di Ruino, portacolori della Media Rally & Promotion, gareggia con l’abituale e scattante Fiat 127 Sport Gruppo 2 , appartenente al terzo raggruppamento. C’erano tutti i presupposti per il grande risultato, ma alcuni inconvenienti hanno impedito che ciò avvenisse. L’evoluzione della gara ha visto Sergio Mano e Cristiano Giovo dominare la terza edizione del Rally Valli Vesimesi Historic. Il pilota Albese ha così bissato la vittoria ottenuta lo scorso anno grazie ad una gara corsa all'attacco fin dall'inizio. Alle spalle del vincitore il sempreverde Italo Ferrara, il quale ha impiegato qualche prova a riprendere confidenza con le quattro ruote motrici della berlinetta di casa Lancia e solo nel finale ha dimostrato, ancora una volta, che gli anni, almeno per lui, non contano e che la classe assoluta del pilota alessandrino è ancora limpida come il primo giorno.  Soddisfazioni a metà invece per i colori pavesi. Iniziamo dalle amarezze che hanno colpito particolarmente la scuderia vogherese Piloti Oltrepo subito menomata dai guai in cui sono incappati Ghezzi-Benenti causa una toccata nello shake down che ha impedito loro di prendere il via. Stop forzato anche per Lo Presti-Zanella sulla PS 5 quando erano in lotta per un posto sul podio. Un ritiro doppiamente pesante perché venuto nel momento in cui il driver milanese, prestato all’Oltrepo, stava offrendo una prestazione maiuscola. Ecco la sua sintetica analisi: “PS 1: terzo tempo assoluto. PS 2: terzo tempo assoluto. PS 3: forti incertezze e qualche errore ci relegavano alla nona posizione, confinandoci alla quarta posizione di classifica. PS 4: secondo tempo assoluto. PS 5: il distacco del dado che congiunge l'acceleratore alla pompa ci costringeva al ritiro. Conclusione: Il successo non è mai definitivo, il fallimento non è mai fatale; è il coraggio di continuare che conta. Coltivo sempre pensieri positivi poiché l'entusiasmo non può fiorire ed alimentarsi in un contesto di sconforto e patimento”. Detto delle amarezze addolciamoci la bocca con l’ottima top ten conquistata sia da Sordi che da Ruggeri.  Sordi-Biglieri, un equipaggio diviso a metà con il pilota vogherese Sordi in forza come detto al Team Bassano ed il “naviga” Biglieri portacolori della Scuderia Piloti Oltrepo, i quali, oltre al prestigioso quinto posto assoluto, si aggiudicano il terzo posto nel Raggruppamento “J” e la vittoria di classe nella “J1”. Un ottimo debutto al volante di una impegnativa Gruppo B. Non da meno é stato l’equipaggio di Ruino composto da Daniele Ruggeri e Martina Marzi autori di una straordinaria prestazione con la piccola Fiat 127  by Media Rally & Promotion i quali entrano spavaldamente nella “Generale che conta” fino ad ottenere l’ottavo posto assoluto ed il secondo di classe.   

di Piero Ventura 

  1. Primo piano
  2. Popolari