Lunedì, 16 Dicembre 2019

ZAVATTARELLO - MOMBELLI E LEONCINI BRILLANO AL RALLY DELL’ADRIATICO

Non esiste piacere migliore nella vita di quello di superare le difficoltà, passare dal gradino di un quasi successo a quello superiore, formulare nuovi desideri e vederli realizzati. è stato così per Domenico Mombelli e Marco Leoncini, che sabato 4 maggio sono saliti sul terzo gradino del podio assoluto al Rally Medio Adriatico, valido per il Trofeo Tradizione Terra 2019, a conclusione di una gara entusiasmante e molto combattuta che cancella ampiamente la delusione patita al Rally Valtiberina dello scorso mese di marzo, in cui furono costretti al ritiro per problemi alla frizione quando, in piena rimonta, erano giunti ad occupare la quinta posizione assoluta. Al Rally dell’Adriatico invece, a bordo di una vettura perfetta, la Ford Escort MK1 curata dalla CVM di Marco Vecchi, l’equipaggio varzese é stato artefice di una prestazione superlativa in cui, oltre alla spettacolarità della guida, ha saputo profondere carattere e capacità di gestione di gara. Neofiti in materia rispetto alla concorrenza (oltre 150 rally per Ormezzano con 13 vittorie assolute tra moderne e storico tra cui il 4 Regioni del 1986; più di 30 rally all’attivo, per Guggiari e 1 vittoria e altrettanti per  Muccioli; tanti per Mauro Sipsz che con la 037 già aveva corso nel 1985 e 1986 prima di ripresentarsi all’inizio di questa stagione. Tanto per citarne alcuni), Mombelli-Leoncini, nonostante i pochi rally all’attivo (7) hanno dimostrato una maturità agonistica eccezionale, attraverso la quale hanno saputo coniugare l’aspetto divertente/spettacolare a quello agonistico traendone grandi soddisfazioni. Rifacendoci ad una frase di  Samuel J. Johnson, poeta, saggista, biografo britannico del 1700: “Coloro che si accingono a qualche lodevole impresa vedono le loro fatiche prima sostenute della speranza, poi ricompensate dalla gioia”. Così é  stato per Domenico e Marco.

Venendo alla cronaca, la gara marchigiana é iniziata bene per Domenico Mombelli e Marco Leoncini  infatti, al termine del primo degli 8 impegni cronometrici in programma, i portacolori di Paviarally, al via con la Ford Escort MK1 Gruppo 2, sono andati ad occupare la terza posizione assoluta. In vetta alla graduatoria si  collocano in quel frangente i lariani Guggiari-Sordelli con la più recente Ford Escort MK2 (i due manterranno il comando fin sotto la bandiera a scacchi), i quali precedono i sammarinesi Muccioli-De Marini (Bmw 320) di 11”7. L’equipaggio pavese pagando un gap di 18”6 dai leader, precedono di 2”6 il biellese Federico Ormezzano con Torricelli sulla Chysler Sumbeam Lotus in quarta posizione. Mentre   chiudono al 10° posto con un ritardo di 1’16”, Mauro Sipsz e Monica Bregoli con la Lancia 037. Sulla PS2, dopo un inizio in sordina, Sipsz e Ormezzano vanno a caccia di una posizione consona al loro blasone e a quello delle loro vetture. Sipsz con la 037 vince la prova con 1”4 su Guggiari che mantiene il comando. Muccioli fa segnare il terzo tempo, Ormezzano il quarto, utile a recuperare una posizione nell’assoluta ai danni di Monbelli-Leoncini, autori dei quinto tempo. A quel momento la generale vede nell’ordine: Guggiari, Muccioli, Ormezzano, Mombelli, Pierucci e Sipsz in rimonta. Ma i portacolori di Paviarally non ci stanno. Sulla terza PS, fanno segnare il 4° tempo preceduti da Giggiari, Sipsz e Muccioli, ma davanti a Ormezzano che lo superano in classifica di 11”5. Ormezzano recupera 7” a Monbelli sulla prova successiva avvicinandosi al pilota di Varzi nell’assoluta. Perfettamente a loro agio sulle prove lunghe, é a questo punto che nel secondo giro di prove, incitati dal pubblico che affascinato dalle loro “evoluzioni” li elegge loro beniamini, Mombelli-Leoncini si scatenano facendo registrare il terzo tempo assoluto nelle ultime tre prove speciali alle spalle dei contendenti alla vittoria Guggiari e Sipsz, mettendo in atto una bella escalation con la quale distanziano, Ormezzano che contende loro la terza piazza di 11”3 sulla terzultima PS, margine che portano a 20”8 sulla penultima speciale per finire con un vantaggio di 32”7 conquistando il bronzo nella terza prova del “Tradizione Terra”, davanti al “Tramezzino”  nazionale, quarto al traguardo, ma primo a complimentarsi con loro.  Oltre al terzo posto assoluto, Mombelli e Leoncini rientrano dalle Marche con la vittoria di Raggruppamento, di Gruppo e di Classe. Ora i loro fan sperano di vedere i due in gara a dare spettacolo al prossimo rally 4 Regioni.

di Piero Ventura

  1. Primo piano
  2. Popolari