Giovedì, 28 Maggio 2020
Salute

Salute (313)

Nelle Provincia di Pavia ed Alessandra c’è uno dei “focolai” Covid-19 più gravi, dopo la bergamasca ed il bresciano, presumibilmente sempre partito dal lodigiano, con inizio nel pavese, con diverse diramazioni verso la Provincia di Alessandria. In 43 Comuni della Provincia di Pavia censiti dall’Istat, su un totale di 186 comuni, i decessi dal 1° al 28 marzo 2020 sono aumentati di 419 unità rispetto al 2019, principalmente a Voghera, Mortara, Pavia, mentre in 32 Comuni della contigua Provincia di Alessandria, su un totale di 187 comuni, i morti in più sono stati 308. Complessivamente, i 29 Comuni censiti delle…
"La sorpresa potrebbe essere la possibilità di testare il vaccino velocemente, senza troppe lungaggini burocratiche per il trial clinico. Ad un certo punto, se la risposta è positiva e la pandemia sarà ancora presente, sarà ragionevole cercare di prendere qualche scorciatoria per arrivare all'approvazione di uno dei vaccini efficaci". Il professor Andrea Gambotto fa parte dello staff che, all'Università di Pittsburgh, sta lavorando alla realizzazione di un vaccino -in forma di cerotto- contro il coronavirus. "Gli studi sono promettenti perché si basano su vaccini che avevamo sviluppato su altri coronavirus. Abbiamo iniziato la sperimentazione su animali solo da 8 settimane,…
E' stato individuato al San Matteo di Pavia "un test sierologico molto affidabile che attraverso un prelievo di sangue consente di verificare chi ha sviluppato anticorpi. Entro due settimane dovremmo avere la certificazione CE dopodiché partiranno i test sulla popolazione". Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana in conferenza stampa. Chi risulterà aver sviluppato gli anticorpi riceve così "una patente di immunità" ma questo test "consente anche di identificare le persone negative che dovranno per questo restare molto attente e mantenere le precauzioni per non ammalarsi". Il direttore del San Matteo di Pavia, Alessandro Venturi, ha poi…
"All'inizio dell'emergenza coronavirus uno dei problemi è stato che quasi tutti i pazienti sono stati trattati come eravamo abituati a fare nei casi di grave insufficienza respiratoria. Ma la Covid-19 è una forma molto particolare, qualcosa di diverso. E' una malattia sistemica che ha la sua massima espressione nel polmone. E sicuramente il trattamento influisce sulle mortalità diverse registrate nelle terapie intensive, a seconda della latitudine. Si va dal 5%-10% di Lugano al 90% registrato nei reparti di altri 2 Paesi del Vecchio continente. In Lombardia siamo a circa il 26%, ma avendo ancora tanti ricoverati potremmo finire con un…
Covid-19 una malattia dai mille volti. Lo sanno bene i medici di ogni parte del mondo che stanno curando i contagiati, e che ogni giorno imparano qualcosa in più sugli effetti del nuovo coronavirus, sui sintomi e i 'danni' che provoca all'organismo umano. Dunque a tosse e febbre, i primi 'segnali' registrati in ordine di tempo, si sono aggiunti con il passare dei giorni la perdita dell'olfatto, spesso associata alla mancanza del senso del gusto, ma anche - più recentemente - sintomi gastrointestinali, dermatologici, cardiaci. A descrivere le diverse forme cliniche con cui si manifesta l'infezione, ma non solo, sono…
Almeno 7 errori nella gestione dell'emergenza coronavirus in Lombardia hanno prodotto "la situazione disastrosa in cui si è venuta a trovare la nostra regione, anche rispetto a realtà regionali" vicine. Li passa in rassegna la Federazione regionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Fromceo), in una nuova lettera indirizzata ai vertici della sanità lombarda. Sotto accusa una "evidente assenza di strategie relative alla gestione del territorio" e "l'interpretazione della situazione solo nel senso di un'emergenza intensivologica, quando in realtà si trattava di un'emergenza di sanità pubblica", in un contesto in cui "la sanità pubblica e la medicina territoriale…
  1. Primo piano
  2. Popolari