IL GIRO D’ITALIA PASSERÀ DA ZENEVREDO, MONTÙ BECCARIA, CANNETO PAVESE, BRONI, CIGOGNOLA CON ARRIVO A STRADELLA

362

È stato tolto il velo al Giro d’Italia 2021. L’edizione numero 104 della corsa rosa partirà da Torino sabato 8 maggio e arriverà a Milano domenica 30 maggio dopo 21 tappe, di cui solo 2 a cronometro e un totale di 3452,7 km percorsi con ben 8 arrivi in salita e un dislivello totale di 46900 metri. La frazione più lunga del Giro, la 18° tappa, si disputerà giovedì 27 maggio e,  proporrà negli ultimi km diversi strappi tra le colline dell’Oltrepò Pavese che offriranno terreno fertile a chi avrà voglia di sferrare un attacco spettacolare o che potrebbero scremare un po’ il gruppo prima dello sprint. I comuni dell’Oltrepò Pavese toccati dai corridori saranno Zenevredo, Montù Beccaria, Canneto Pavese, Broni, Cigognola e Stradella. La scelta delle tappe oltrepadane  del prossimo Giro d’Italia, non poteva essere più felice per garantire un elevato contenuto tecnico, ma anche la giusta cornice per apprezzare con una visibilità internazionale la bellezza e la varietà del nostro territorio. Grande soddisfazione è stata espressa dall’assessore alla promozione del territorio e allo sport di Stradella, Andrea Frustagli e da Emanuele Bombini,  presidente del Comitato di Arrivo del Giro d’Italia. La star del Giro d’Italia 2021  è Egan Bernal, al debutto al Giro d’Italia, cresciuto ciclisticamente in Italia, prima in Sicilia e poi in Piemonte, ed è salito sul tetto più alto del mondo grazie alla vittoria nel Tour 2019. Ora cerca il riscatto dopo un 2020 in cui è stato fortemente limitato dagli infortuni. Sulla sua strada il colombiano troverà tanti avversari di livello. Ci sarà Vincenzo Nibali che a 36 anni cercherà l’impresa di cogliere la terza maglia rosa di una carriera strepitosa. Ma anche il fenomeno belga Remco Evenepoel, i francesi Thibaut Pinot e Romain Bardet, lo spagnolo Mikel Landa, il nostro Giulio Ciccone. Nomi altisonanti come quelli di Peter Sagan e Elia Viviani, che andranno a caccia di tappe.