Il Museo della Fisarmonica di Stradella partecipa al Salone dedicato al mondo della fisarmonica

152

Il Museo della Fisarmonica di Stradella partecipa a Accordion Show di Cremona, il Salone dedicato al mondo della fisarmonica che si svolgerà dal 24 al 26 settembre La fisarmonica, lo strumento di alto artigianato italiano riconosciuto a livello mondiale, ha un punto di riferimento fieristico di prestigio a cui parteciperà  il Museo di Stradella con la finalità di valorizzare la tradizione, la storia locale e anche di promuovere visite e tour. L’Assessore alla cultura Dino Di Michele spiega: ” Il Comune di Stradella è stato invitato a partecipare a questa a questa manifestazione di rilievo internazionale che si svolge a Cremona, ormai diventata una tradizione di rilievo. Sarà l’occasione per promuovere Stradella e per indurre i visitatori, gli amanti della musica e della tradizione  ad appassionarsi delle curiosità e delle vicende della fisarmonica, aumentando le visite presso il nostro Museo. Crediamo particolarmente nel valore della promozione culturale come volano per la città.” L’Accordion Show di Cremona fa parte dell’annuale  Cremona Musica International Exhibitions And Festival, la fiera di riferimento del settore, con oltre  200 espositori e 100 eventi fra concerti, mostre, concorsi, conferenze, un ricco programma ancora in evoluzione per una forte ripartenza della musica rappresentata sul territorio nazionale e internazionale. Mondomusica, Piano Experience, Acoustic Guitar Village, Accordion Show  sono la rappresentazione completa dei principali strumenti musicali. L’Accordion Show è interamente dedicato alla fisarmonica. Lo spazio dedicato alla fisarmonica ospiterà moltissima musica dal vivo, con numerosi artisti e gruppi coinvolti, ma anche tanti eventi divulgativi, come conferenze e mostre.  Fra le mostre di questa edizione si svolgerà proprio una per esposizione dal titolo  “Stradella passato e presente della fisarmonica”  per raccontare la storia, i segreti e le curiosità relative allo strumento musicale più famoso di Stradella, custoditi  all’interno delle mura del Civico Museo della Fisarmonica “Mariano Dallapè”, un polo culturale di grande impatto in quanto testimonia il passato, il prestigio ed il valore di questa realtà il cui nome è noto al mondo intero. Aperto nel 1999, fino ad oggi il museo si è evoluto molto grazie agli acquisti e alle donazioni da parte di privati che permettono di ammirare il prototipo di fisarmonica moderna realizzato da Mariano Dallapè a Stradella nel 1871 ma anche gli antichi arnesi da lavoro e i materiali impiegati nelle fasi realizzative che fanno sentire protagonisti della vita di un vero laboratorio artigiano, tra attrezzature originali, il banco da lavoro oltre all’esposizione dei differenti modelli di fisarmonica che permettono di comprenderne l’evoluzione tecnico-estetica.

NOTA – QUESTO TESTO È STATO PUBBLICATO INTEGRALMENTE COME CONTRIBUTO ESTERNO. QUESTO CONTENUTO NON È PERTANTO UN ARTICOLO PRODOTTO DALLA REDAZIONE DE: “IL PERIODICO OLTREPÒ” I COMUNICATI STAMPA NON RIFLETTONO NECESSARIAMENTE LE IDEE DELLA REDAZIONE DE “IL PERIODICO OLTREPÒ”, PERTANTO NON CE NE ASSUMIAMO LA RESPONSABILITÀ.

Articolo precedenteGreenway Voghera – Varzi «Esistono delle regole comportamentali anche per i ciclisti, pretendiamo che vengano rispettate» Lettera al Direttore
Articolo successivoVoghera – Prosegue la collaborazione tra Coop e Voghera Oltrepo Solidale