L’ESCLUSIONE DI VOGHERA DAL ‘PIANO MARSHALL’ REGIONALE HA COLPEVOLI CHIARI E BEN INDIVIDUABILI

272

“Azione è l’unica ad essere entrata in azione e non è un gioco di parole, ma un dato di fatto – scrive in nota stampa Silvia Simeone, referente Voghera in Azione – L’esclusione di Voghera dal ‘Piano Marshall’ regionale ha colpevoli chiari e ben individuabili e fra loro c’è anche chi punta il dito contro i presunti colpevoli, senza rendersi conto che anche chi è all’opposizione ha referenti in Regione Lombardia e può, anzi deve, fare la sua parte con proposte concrete e non con critiche sterili.Ed è quello che ha fatto Voghera in Azione lavorando insieme al proprio livello provinciale e regionale. Tra le proposte del nostro Consigliere regionale Niccolò Carretta per il Bilancio di Regione Lombardia c’era infatti anche la nostra città.Nell’ordine del giorno di Lombardia In Azione sulla rigenerazione urbana e relativo a fondi stanziati dalla regione, attraverso un bando con dotazione finanziaria complessiva di 100 milioni di euro, vi era anche la ex scuola dattilografe sita in via Dante. Come gruppo di Azione a Voghera avevamo indicato questa area di proprietà comunale per sviluppare il progetto RIABIT-Art, a cura della nostra iscritta Paola Fossati, ex Presidente della Consulta del Volontariato.RIABIT-Art si propone di riqualificare le zone abbandonate della nostra città valorizzandone la storia, con il coinvolgimento attivo dei cittadini. L’ex scuola dattilografe come sede della piattaforma sociale, il contenitore di tutte le idee, sede di incontri, meeting e performance di valorizzazione culturale dei vari luoghi dimenticati della città. Purtroppo l’ODG è stato bocciato. Come Azione ci siamo ripromessi di ritornarci presto. La dichiarazione di Carretta: “A Bilancio approvato non posso che valutare negativamente le misure che il Consiglio ha scelto di mettere in campo per la ripartenza. Un bilancio senza visione, coraggio e con poca fiducia riposta nei propri cittadini, così desiderosi di ripartire.Una legge di Bilancio frammentata, a compartimenti stagni e molto meccanica. Avrei auspicato più innovazione politica, perché è sbagliato non rendersi conto che alla Lombardia serve un drastico cambiamento di approccio e di contenuti. Qualcosa che questa maggioranza non vuole e non potrà dare.”

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL’OLTREPÒ A “IL PERIODICO NEWS” , ALL’INDIRIZZO MAIL : COMUNICATI@ILPERIODICONEWS.IT

Articolo precedenteOLTREPÒ PAVESE – PIANO VACCINAZIONE COVID
Articolo successivoVOGHERA – NEVE IN ARRIVO, IL SINDACO: “E’ DOVERE DI ASM, TENERSI PRONTO CON MEZZI IDONEI”