Montecalvo Versiggia – Corso di primo soccorso organizzato dal comune in collaborazione con Humanitas University

174

Il comune di Montecalvo Versiggia (PV) organizza un corso di primo soccorso BLSD per non sanitari, in collaborazione con Humanitas University. L’incontro formativo gratuito e aperto al pubblico si terrà il 9 ottobre, dalle 8 alle 13, e si svolgerà in presenza, presso Località Crocetta, nel rispetto delle misure di contrasto a Covid-19. Essere pronti ad intervenire in caso di necessità è infatti fondamentale: iniziare la rianimazione cardiopolmonare prima dell’arrivo dell’ambulanza, le possibilità di sopravvivenza della vittima aumentano di due/tre volte rispetto ai casi in cui la RCP non viene iniziata. Una situazione che a livello europeo avviene solo nel 15% dei casi 1 .
Il corso verrà tenuto da istruttori qualificati di Humanitas University e consentirà di acquisire tutte le nozioni di primo soccorso per imparare ad agire tempestivamente e correttamente in caso di emergenza. Tra i vari moduli formativi previsti: basi del primo soccorso, il sistema di soccorso regionale/nazionale, come riconoscere un’emergenza sanitaria, i gesti salvavita e la rianimazione cardio-polmonare, le manovre di disostruzione. Oltre a seguire una parte prettamente teorica, i partecipanti avranno l’opportunità di svolgere delle attività pratiche con l’ausilio di manichini di primo soccorso. La giornata di formazione si svolgerà dalle 8 alle 13, nell’unica giornata del 9 ottobre, presso la frazione Crocetta del Comune di Montecalvo Versiggia e, al termine della stessa, i partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione valido 24 mesi.
È possibile iscriversi dal sito del Comune: www.comune.montecalvo.pv.it entro il 5 ottobre; i posti a disposizione sono limitati. È necessario esibire il Green Pass.

Humanitas University è un Ateneo dedicato alle Life Sciences strettamente integrato con l’IRCCS Istituto Clinico Humanitas di Rozzano, ospedale e centro di ricerca. Caratteristica di Humanitas University, dove l’insegnamento della Medicina è condotto interamente in lingua inglese, è il respiro internazionale. La visiting faculty include Premi Nobel per la Medicina e ricercatori di fama internazionale. Oltre al corso di Medicina internazionale è presente anche l’innovativo MEDTEC School, in collaborazione con il Politecnico di Milano: un corso di laurea in medicina che integra e potenzia le conoscenze mediche con quelle dell’ingegneria biomedica. Completano l’offerta formativa un corso di laurea in Infermieristica, attivo anche presso la sede di Bergamo, un corso di Laurea in Fisioterapia e un corso di laurea magistrale in Scienze Infermieristiche e Ostetriche. Sul fronte post-laurea, sono attive 19 scuole di specializzazione, 2 PhD e diversi master. Le lezioni si tengono nel nuovo Campus, concepito secondo i più moderni standard in termini di tecnologia e comfort ambientale tali da promuovere le occasioni di incontro e di scambio tra docenti, ricercatori e giovani allievi provenienti da ogni parte del mondo. Fiore all’occhiello del Campus è il Simulation Lab, che include il Mario Luzzatto Simulation Center e un Anatomy Lab: uno spazio altamente tecnologico di oltre 2.000 mq, tra i più grandi in Europa, a disposizione di studenti, specializzandi e professionisti della salute, che possono formarsi sulla base dei diversi livelli di specializzazione e complessità.

NOTA – QUESTO TESTO È STATO PUBBLICATO INTEGRALMENTE COME CONTRIBUTO ESTERNO. QUESTO CONTENUTO NON È PERTANTO UN ARTICOLO PRODOTTO DALLA REDAZIONE DE: “IL PERIODICO OLTREPÒ” I COMUNICATI STAMPA NON RIFLETTONO NECESSARIAMENTE LE IDEE DELLA REDAZIONE DE “IL PERIODICO OLTREPÒ”, PERTANTO NON CE NE ASSUMIAMO LA RESPONSABILITÀ.

Articolo precedenteBrallo di Pregola – 10 domande al candidato sindaco
Articolo successivoBroni – Vinzoni:”Situazione drammatica in Paese e lui a 2 settimane dal voto si mette a dipingere strisce”