Home Primo Piano NUOVO PONTE DELLA BECCA – PRESENTAZIONE PROGETTO ESTATE DEL 2021, INIZIO LAVORI...

NUOVO PONTE DELLA BECCA – PRESENTAZIONE PROGETTO ESTATE DEL 2021, INIZIO LAVORI STIMATA ALLA FINE DEL 2022

363

“Alla quarta edizione del Ponte Becca News tenuta on-line la sera del 14 novembre – scrive in una nota stampa il Comitato Ponte della Becca – hanno partecipato in diretta Facebook il presidente della provincia di Pavia Vittorio Poma, i parlamentari Elena Lucchini, Valentina Barzotti, Alessandro Cattaneo, i sindaci Paolo Fraschini, Adriano Piras, il rappresentante di Confindustria Pavia Francesco Caracciolo, oltre che al Presidente ed il Vice presidente ed alcuni dei nostri consiglieri del Comitato.
Per i temi trattati sul nuovo Ponte, il presidente Poma ha indicato come data possibile di presentazione del primo progetto, l’estate del 2021, mentre la presumibile data di inizio lavori, quindi la fine dei progetti, viene oggi stimata oggi alla fine del 2022.
Tutti i partecipanti al tavolo, in particolare Alessandro Cattaneo, hanno sottolineato le lunghe tempistiche che accompagnano la costruzione del nuovo ponte. Le istanze di proporre al Governo un commissario straordinario per il Nuovo Ponte trovano d’accordo tutte parte politiche e ovviamente con grande convincimento il Comitato.
Tirando le somme tra i vari ritardi l’iter del Nuovo Ponte della Becca è fortunatamente in corso e dopo lo studio di Regione Lombardia durato due anni, aspettiamo con ansia il nome del vincitore del primo progetto ed una accelerazione dei tempi.

Per il Vecchio Ponte viene confermato che le risorse in campo non coprono l’esecuzione degli attuali lavori di risanamento. Nonostante il Presidente Poma lascerà in primavera l’attuale incarico, vi è comunque ottimismo sul fatto che nei prossimi mesi verranno trovati i finanziamenti perchè non è pensabile che un’ importante struttura pubblica come questa possa non finire i lavori in corso e lasciare diverse campate senza lavori effettuati.
Pensando anche al sacrificio delle migliaia di ore che gli automobilisti hanno fatto in coda e faranno al semaforo del Ponte, il Comitato farà tutto il pressing possibile su questa circostanza affinchè gli attuali lavori Ponte vengano conclusi per tutta la lunghezza del ponte nel periodo di inizio estate. Adriano Piras ricorda la mancanza dei sensori e la necessità di avere un grande cartello all’inizio del paese per lo svincolo di TIR.

Cavaldonati incita e sollecita i parlamentari a mantenere il rispetto al siglato Patto per il Ponte avvenuto a Maggio 2018; senza coesione politica, cosa che ci è sembrata fortemente mancare in questi ultimi due anni, non si va da nessuna parte o per meglio dire, questo certamente non aiuta un’ eventuale accelerazione alla costruzione del ponte.
Ancora Cavaldonati ricorda la mancata posa dei sensori e la mancanza di un’importante opera per la sicurezza stradale quale la rotonda in Mezzanino. Infine lo stesso sottolinea la stringente applicazione delle norme del Cds sul Ponte che attraverso il Tutor permette di erogare multe
– conclude il Comitato – molto salate anche a chi supera di solo 10 km ora il limite della velocità.”

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS E LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL’OLTREPÒ A “IL PERIODICO NEWS” , ALL’INDIRIZZO MAIL : COMUNICATI@ILPERIODICONEWS.IT