OLTREPÒ PAVESE – A FERRAGOSTO SI BALLA MA AD “ALMENO UN METRO” DI DISTANZA

213

In questo primo ferragosto dell’era Covid, in Oltrepò Pavese, si ballerà. Discoteche aperte con un occhio particolarmente vigile da parte delle Forze dell’Ordine che intensificheranno i controlli. Nelle discoteche oltrepadane si ballerà ma ad “almeno un metro” di distanza. Le discoteche all’aperto possono, con tutte le cautele imposte dall’emergenza sanitaria, saranno aperte a Ferragosto. La Regione ha emanato delle linee guida per i titolari dei locali aggiornate in base all’ordinanza regionale n. 596 del 13 agosto 2020, chiarendo ogni dettaglio.

Si balla ad almeno 1 metro di distanza e bisogna garantire “almeno 2 metri tra gli utenti che accedono alla pista da ballo”. Solo tra congiunti si potrà derogare. Sarà obbligatorio prevedere gel disinfettante a disposizione di tutti in più punti del locale. La mascherina, andrà sempre portata tutte le volte che non sarà possibile rispettare la distanza interpersonale di 1 metro, mentre è obbligatoria per tutto il personale di servizio. Alle casse d’ingresso o a quelle dei bar ci dovranno essere barriere di plexiglass o altri materiali protettivi.

La consumazione al banco bar sarà possibile sempre che sia possibile assicurare il mantenimento rigoroso della distanza di un metro tra i clienti, “che dovranno accedere al banco in modalità ordinata e, se del caso, contingentata”. Non è obbligatoria per i clienti, la misurazione della febbre ma è ‘fortemente’ raccomandata. Per tutti quelli che entreranno in discoteca sarà obbligatorio lasciare un recapito che nel rispetto della privacy nell’apposito registro delle presenze avrà una durata di 14 giorni

*Foto di repertorio