OLTREPÒ PAVESE – AL DUE VALLI BRILLANO MAZZOCCHI – GALLOTTI

64

Una gara tanti risultati, tante storie diverse tutte a comporre una fotografia esatta di un rally duro, quasi da altri tempi. La pioggia, il fango, la nebbia, spesso fittissima, hanno disegnato tante classifiche finali.

In un simile scenario ci piace sottolineare la vittoria, meritatissima, del finlandese Jari Huttunen, in coppia con Micco Lukka sulla Hyundai i20, giunta al termine di una vera e propria battaglia, che ha anche riguardato le altre classifiche di gruppo, di classe, e che alla fine ha comunque premiato la bravura del finlandese sui fondi viscidi, ma anche le grandi qualità di Umberto Scandola, con Guido D’Amore su Hyundai i20 R5, secondo nell’assoluta e primo tra i partecipanti al CIR, e quella di Stefano Albertini con Danilo Fappani su Skoda Fabia R5, terzo, primo del CIR Asfalto e grazie a questo piazzamento, vincitore anche del campionato italiano  tutto asfalto riservato ai piloti privati. Ma quello del bresciano non è stato l’unico titolo tricolore assegnato.

Corrado Fontana e Nicola Arena, Hyundai i20 WRC, a coronamento di un fine di stagione di assoluto rilievo, si sono infatti aggiudicati il CIWRC la serie riservata alle regine dei rally. Al quarto posto nell’assoluta ha chiuso Marco Signor e Francesco Pezzoli, VW Polo R5, che hanno preceduto Luca Bottarelli e Walter Pasini, Skoda Fabia EVO R5.

Nel Campionato Italiano Rally Junior lotta serrata tra Mattia Vita e Andrea Mazzocchi. I due si sono superati più volte con la vittoria che alla fine è andata al secondo navigato dalla rivanazzanese Silvia Gallotti. Terzo Emanuele Rosso con la classifica che vede Mazzocchi superare Giorgio Cogni qui sfortunatissimo e fuori già nella prima prova speciale. Ottimo comunque il comportamento delle Fiesta R2B e dei piloti dell’ACI Team Italia.

Il piacentino Andrea Mazzocchi e Silvia Gallotti si riprendono dunque la leadership del CIR Junior grazie alla terza vittoria ottenuta in questa stagione. Quest’ultimo round su asfalto per il tricolore rally e per i protagonisti del CIR Junior, é andato in scena sabato 24 ottobre con una gara difficile per tutti. è stata una lotta che si è concentrata principalmente sul duello tra Mattia Vita e Andrea Mazzocchi. I due si sono alternati più volte al comando. Il primo insieme a Max Bosi, si è aggiudicato quattro prove speciali, il secondo affiancato dalla rivanazzanese Silvia Gallotti, le restanti cinque. Alla fine la vittoria è andata all’accoppiata Mazzocchi-Gallotti con ben 38”5 di vantaggio su Vita-Bosi. Dalla sua il lucchese si è preso il secondo gradino del podio in una prestazione di assoluto rilievo e, i punti che lo portano secondo in Campionato. Ma sugli asfalti veronesi si sono comportati tutti bene i ragazzi dello Junior, eccezione fatta per Giorgio Cogni sfortunato a Verona che insieme a Gabriele Zanni non ha potuto proseguire la gara a causa di un’uscita di strada proprio sulla prima prova. Al termine di un rally dal sapore antico, Mazzocchi intasca quindi il suo terzo successo dopo Gara 1 a Roma, San Marino e Due Valli e supera Cogni (vincitore al Targa) nella classifica del tricolore Junior. Riportiamo le dichiarazioni di Mazzocchi: «Che dire… gara molto difficile, sotto tutti i punti di vista. Ci siamo impegnati al massimo e siamo molto contenti del risultato ottenuto!».

Bella prova anche quella dell’astigiano Emanuele Rosso, navigato da Andrea Ferrari che ha concluso la gara terzo assoluto e si conferma terzo nella classifica di Campionato. Un quarto posto nel 2 Ruote Motrici ed il secondo nel monomarca Peugeot hanno invece siglato la prova dello stradellino Davide Nicelli, navigato da Alessandro Mattioda sulla Peugeot 208. «È stato un rally molto difficile complicato dalle intemperie – ha detto Nicelli – siamo comunque riusciti a mantenere un buon passo, ma non siamo stati costanti, abbiamo fatto alcune prove bene, altre meno. Questo non ci ha permesso di giocarci fino alla fine il 2 Ruote Motrici e il trofeo Peugeot, anche se siamo rimasti sempre nelle posizioni di vertice.

Nell’ultimo giro di prove abbiamo provato ad attaccare, ma in una delle tre prove mi sono girato, ho dovuto fare manovra, perdendo tempo prezioso, quindi è andata male. Era d’obbligo provarci, abbiamo spinto fino alla fine, considerando che le pessime condizioni del fondo più acqua e nebbia, avrebbero potuto portare in errore anche gli altri, ma così non è stato.

Pertanto dalla mia trasferta tricolore   porto quindi a casa un quarto posto nel 2 Ruote Motrici e un buon secondo posto nel trofeo Peugeot. Per il 2 Ruote Motrici non c’è più nulla da fare perché manca solo il Tuscan Rewind, mentre ci giocheremo le nostre carte nel trofeo della Casa del Leone. Sarà difficile ma dobbiamo provarci fino alla fine. Cerchiamo ora di lavorare duro con tanto impegno per l’ultima gara in programma di questo Campionato Italiano Rally 2020, il Tuscan Rewind, gara sterrata che per noi sarà decisiva dove saremo obbligati a vincere se vogliamo provare a fare nostro il trofeo Peugeot Competion Top 2020 in programma a fine novembre a Montalcino».

CLASSIFICA FINALE

38‘ RALLY DUE VALLI

1. Huttunen-Lukka (Hyundai I20 R5) in 1:06’35.0; 2. Scandola-D’Amore (Hyundai I20 R5) a 52.7; 3. Albertini-Fappani (Skoda Fabia R5 Evo) a 1’07.6; 4. Signor-Pezzoli (VW Polo R5) a 1’40.9; 5. Bottarelli-Pasini (Skoda Fabia R5 Evo) a 1’50.2; 6. Rusce-Farnocchia (Skoda Fabia R5 Evo) a 2’35.1; 7. Re-Menchini (Skoda Fabia R5) a 2’48.0; 8. Carella-Bracchi (Skoda Fabia R5 Evo) a 2’51.8; 9. Fontana-Arena (Hyundai I20 WRC) a 3’05.5; 10. Ferrarotti-Grimaldi (Skoda Fabia R5) a 4’24.6

CLASSIFICA ASSOLUTA CIR 2020: Basso Giandomenico (VW GTI R5) 49pt; Crugnola Andrea (Citroen C3 R5) 45pt; Albertini Stefano (Skoda Fabia R5) 34pt; Signor Marco (VW GTI R5) – Re Alessandro (VW Polo GTI R5) 31pt; Scandola (Hyundai i20 R5) 25 pt; Michelini Rudy (VW Polo GTI R5) 24 pt

CLASSIFICA CIR ASFALTO: Albertini 52,5pt; Signor 48pt; Re A. 43pt;

Michelini – Rusce 36pt

CLASSIFICA CIR JUNIOR 2020: Mazzocchi 63pt; Vita 52pt; Rosso 51pt;

Bormolini 29pt; Pederzani 26pt

CLASSIFICA CIR DUE RUOTE MOTRICI: Casella – Campanaro 48pt;

Mazzocchi 45; Casella 44pt; Nicelli 39pt

CLASSIFICA CIR DUE RUOTE MOTRICI ASFALTO: 1. Campanaro 57,5pt; Mazzocchi 45pt; Casella 44pt;

CLASSIFICA CIR COSTRUTTORI: 1. Volkswagen 87pt; 2. Citroen 76pt;

3. Skoda 61pt; 4. Hyundai 31pt

CLASSIFICA CAMPIONATO ITALIANO WRC: Fontana 38pt; Carella 36,5;

Miele 28pt; Rossetti 24pt; Pedersoli 23pt-

di Piero Ventura