OLTREPÒ PAVESE – BANDO PER COSTITUZIONE INFOPOINT GESTITI ANCHE DA PRIVATI

75

Gli Infopoint sono le strutture, dislocate su tutto il territorio regionale, preposte a fornire informazioni turistiche, accogliere turisti ed erogare specifici servizi. In attuazione dell’articolo 11 della Legge regionale n. 27/2015, sono stati adottati il Regolamento regionale n. 9/2016 “Definizione della denominazione, delle caratteristiche e del logo delle strutture di informazione e accoglienza turistica” e la Delibera regionale n. 2651/2019 “Criteri per l’istituzione delle strutture di informazione e accoglienza turistica in attuazione dell’art. 11, comma 5, della legge regionale 1 ottobre 2015, n. 27 e per lo svolgimento delle relative attività”, che ha modificato i criteri previsti dalla precedente Delibera n. 5816/2016. Tali provvedimenti hanno lo scopo di rendere l’azione degli Infopoint più efficace rispetto alle esigenze del turista-consumatore e di alzare gli standard qualitativi dei servizi offerti.

Le attività degli Infopoint possono essere svolte da enti pubblici, anche associati, da partenariati fra enti pubblici e privati oppure da soggetti privati.La normativa individua quattro tipologie di Infopoint, definisce il logo e l’immagine coordinata che essi devono adottare al fine di risultare riconoscibili come rete organizzata sull’intero territorio regionale.Inoltre, la Delibera n. 2651/2019 individua i servizi che gli Infopoint devono erogare e stabilisce orari di apertura al pubblico, a seconda della tipologia di Infopoint. Per queste informazioni si rinvia alla scheda informativa Rete regionale degli Infopoint turistici.

I soggetti che intendono istituire un Infopoint devono presentare domanda di riconoscimento alla Direzione Generale competente, allegando alla richiesta una relazione che contiene il programma delle attività e delle funzioni, il piano finanziario, la struttura organizzativa e le dotazioni previste, compresa la planimetria e il rendering della struttura nel rispetto dell’immagine omogenea e coordinata approvata con Regolamento regionale n. 9/2016 e sue successive modificazioni.Nel caso di richiesta di istituzione dell’Infopoint da parte di soggetto diverso dal Comune dove è ubicato, la domanda di riconoscimento deve essere corredata anche dal parere favorevole del Comune.Le richieste di riconoscimento devono essere trasmesse con posta elettronica certificata alla Direzione Generale Turismo, Marketing territoriale e Moda all’indirizzo PEC: turismo_moda@pec.regione.lombardia.it.

Il controllo in merito a quanto previsto dalla normativa vigente (Regolamento n. 9/2016 e Delibera n. 2651/2019) è esercitato dalla Direzione Generale competente, anche per il tramite degli uffici territoriali regionali. La revoca del riconoscimento agli Infopoint avviene con atto della Direzione Generale competente nel caso di:

  • chiusura dell’infopoint, da comunicare da parte del soggetto gestore entro 15 giorni;
  • perdita dei requisiti relativi alle dotazioni, mancata erogazione dei servizi e mancato rispetto degli orari minimi previsti dalla Delibera n. 2651/2019, a seguito dei controlli;
  • mancata comunicazione del trasferimento dell’infopoint in altra sede;
  • mancata trasmissione della relazione annuale di cui all’articolo 7 della Delibera n. 2651/2019.

La Direzione Generale competente addotta l’atto di revoca del riconoscimento disponendo il divieto di usare la denominazione e l’immagine coordinata.

Gli Infopoint possono essere di quattro tipologie:

  • Infopoint Standard: strutture permanenti a carattere annuale o stagionale (apertura minima 3 mesi e massima 8 mesi, anche non consecutivi);
  • Infopoint Gate: strutture localizzate negli aeroporti, nelle stazioni ferroviarie, presso le infrastrutture stradali e autostradali che intercettano flussi turistici rilevanti;
  • Infopoint Flagship: strutture emblematiche localizzate nelle destinazioni caratterizzate da flussi turistici rilevanti;
  • Infopoint Diffusi: strutture che integrano la rete delle strutture precedenti al fine di garantire la massima copertura territoriale del servizio turistico e possono avere carattere permanente o temporaneo. Possono avere carattere stagionale (apertura minima 3 mesi e massima 8 mesi) e costituire integrazione di altre attività, piccoli negozi, agenzie di viaggio, etc.

Le strutture Infopoint devono essere facilmente riconoscibili dai turisti e avere una immagine omogenea e coordinata al fine di risultare riconoscibili come rete organizzata sull’intero territorio regionale.

Il Regolamento n. 9/2016 definisce il logo e le sue modalità di utilizzo per la segnaletica stradale, le insegne esterne e per tutte le forme di comunicazione e di servizio, anche online, forniti dalle strutture. Inoltre, con Decreto n. 486/2017 è stato adottato il brandbook che definisce caratteristiche e modalità di utilizzo dell’immagine coordinata degli Infopoint.

Gli Infopoint devono fornire i seguenti servizi:

  • informazioni turistiche relative al territorio di riferimento e all’intero territorio regionale (eventi, orari e localizzazioni attrazioni, itinerari suggeriti, etc.) anche in orario di chiusura al pubblico tramite apparecchiature tecnologiche;
  • assistenza ai turisti; disponibilità di materiale informativo e promozionale del territorio di competenza e di quello regionale (cartine, trasporti, attrazioni, eventi, card turistiche di servizi integrati, etc.) – in orari di apertura;
  • assistenza diretta o tramite postazione virtualizzata se in lingua straniera– in orari di apertura;
  • disponibilità di connettività wi-fi in loco, aperta e gratuita previa registrazione – 24 ore per 7 giorni, erogata direttamente dalla struttura o per il tramite della rete wi-fi del comune ad accesso automatico con account unico regionale.

Ulteriori servizi che possono essere erogati sono:

  • servizi di prenotazione biglietti musei, trasporti locali, transfer, spettacoli ed eventi in tutta la Regione – 24 ore per 7 giorni, anche tramite apparecchiature tecnologiche;
  • vendita dei biglietti per i servizi sopra citati – in orari di apertura e in alcuni casi da device;
  • disponibilità di connettività anche attraverso vendita sim e noleggio device wifi portatili – in orari di apertura;

Gli Infopoint Flagship, oltre ai servizi sopraelencati, devono fornire:

  • corner per la promozione del territorio e vendita merchandising e prodotti tipici, nel rispetto della normativa vigente;
  • videowall per rappresentazione di video promozionali della Lombardia;
  • postazione per la visione di video in 3D.

Gli orari di apertura degli Infopoint sono diversificati a seconda della tipologia:

  • Infopoint Standard, non meno di 40 ore, liberamente distribuibili nel corso della settimana;
  • Infopoint Gate e Flagship, non meno di 56 ore, liberamente distribuibili nel corso della settimana;
  • Infopoint Diffusi, non meno di 30 ore, liberamente distribuibili nel corso della settimana.

Ogni infopoint deve assicurare i servizi con una presenza di personale adeguato ai flussi turistici, qualificato e formato. La Giunta Regionale favorisce la qualificazione e l’innovazione degli infopoint anche mediante iniziative di comunicazione, formazione e misure di finanziamento dedicate.

Gli Infopoint hanno autonomia gestionale e finanziaria. I costi di gestione possono essere coperti da risorse dei soci, di sponsor e dalla commercializzazione di prodotti e servizi.

Unità Organizzativa Marketing territoriale, Moda e DesignGiovanni D’AddarioTel: 02 6765 5316Email: giovanni_daddario@regione.lombardia.it

La Direzione Generale competente provvede al riconoscimento dell’Infopoint entro sessanta giorni dal ricevimento dalla richiesta.

In caso di richiesta di chiarimenti e/o integrazioni documentali, il termine viene sospeso fino alla ricezione dei medesimi da parte della Direzione Generale.

Gli interessati possono in qualunque momento ottenere le informazioni relative a procedimenti in corso che li riguardano contattando i referenti sopraindicati nella sezione ‘Informazioni e contatti.

Titolare del potere sostitutivo:
Roberto Cova
Direzione Generale Turismo, marketing territoriale e moda
Tel. 02 6765 6078
Email: roberto_cova@regione.lombardia.it