Oltrepò Pavese – Benvenuto delle istituzioni alla Sei Giorni Internazionale di Enduro

253

Lunedì 14 giugno, ospitata dalla Amministrazione Comunale nel Palazzo del Broletto affacciato sulla centralissima Piazza della Vittoria di Pavia, si è svolta Welcome Six Days, la presentazione della Sei Giorni di Enduro che ha aperto ufficialmente la fase di avvicinamento alla gara ed a tutte le iniziative ad essa connesse.

Tra le mura del cortile dell’edificio del XII secolo posto a ridosso del Duomo della città, gli organizzatori della Sei Giorni italiana 2021 hanno incontrato le autorità del territorio, gli enti e la stampa per illustrare l’evento mondiale, gli aspetti sinergici e le opportunità generate dalla presenza di una manifestazione mondiale che, ben oltre i suoi elevati contenuti sportivi e tecnici, fornirà un apporto interessante al territorio chiamato ad accogliere atleti, addetti ai lavori, industrie e case motociclistiche, pubblico e stampa provenienti da ogni latitudine del globo.

La presentazione è stata aperta dai contributi videoregistrati del Presidente del CONI Giovanni Malagò, e di Antonio Rossi, ex canoista olimpico e mondiale, oggi Sottosegretario con delega allo Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi della Regione Lombardia. Particolarmente sentito e coinvolgente l’intervento in videochiamata del presidente della Federazione Motociclistica Italiana Giovanni Copioli, che da pilota entusiasta ha ripercorso il cammino dell’assegnazione e della preparazione di questa Sei Giorni tricolore; un cammino lungo, interrotto solo temporaneamente dalla pandemia, ed ora ripreso con ritrovato e rinnovato vigore. Sul palco di Welcome Six Days sono saliti il Senatore Gian Marco Centinaio, Sottosegretario al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, il Sindaco di Pavia Fabrizio Fracassi, il Consigliere Regionale della Lombardia Roberto Mura, e l’Assessore pavese Pietro Trivi con delega allo sport ed alla sicurezza.

Il Senatore Centinaio, pavese e motociclista, salutando con piacere l’arrivo del grande evento sul territorio pavese ed alessandrino, ha aperto così il suo lungo intervento: “Voglio per prima cosa ringraziare tutte le persone che stanno lavorando da più di un anno alla realizzazione di questo evento. Bisogna saper riconoscere l’importanza dell’evento sportivo, ma oltre allo sport c’è una parte di turismo, ricettività e marketing territoriale. Questo è un anno di rilancio e la Provincia di Pavia ha tutte le carte in regola per farsi conoscere a livello nazionale e internazionale, è il momento in cui il territorio deve dimostrare cosa siamo in grado di realizzare facendo squadra tutti insieme”.

Il Sindaco di Pavia Fabrizio Fracassi, portando il benvenuto dell’Amministrazione ha detto: “Ospitare la Six Days of Enduro è un sogno che si avvera ed a cui, come Amministrazione, abbiamo lavorato lungamente. Portare nel pavese quella che può essere considerata, a tutti gli effetti, l’olimpiade dell’enduro è infatti un’opportunità eccezionale, sia sotto il profilo sportivo sia della promozione del territorio. Stiamo parlando di una competizione tra 35 federazioni nazionali, provenienti da quattro continenti. C’è grande, grande soddisfazione. Appuntamento il 28 agosto, in Castello Visconteo, per la cerimonia di apertura. Naturalmente, forza Italia! Dobbiamo vincere.»

L’intervento del Consigliere Mura, anch’egli pavese ed appassionato praticante di motorsport, ha esplorato gli aspetti normativi che riguardano direttamente la pratica motoristica in armonia con il territorio, sia in Regione Lombardia e Piemonte sia in ambito nazionale, ribadendo il suo impegno e la sua disponibilità nel lavorare a fianco degli organizzatori di ISDE per la migliore riuscita della manifestazione nel rispetto del territorio stesso. L’Assessore Pietro Trivi, ha sottolineato l’impegno di tutta l’Amministrazione nella volontà di accogliere con la massima disponibilità e collaborazione un evento che potrà portare altissimi contenuti sportivi e di tradizione motoristica sul territorio, tagliando il nastro proprio tra le bellezze centro storico di Pavia con la parata d’apertura.
La presentazione è proseguita con la proiezione del video ufficiale e con altri interventi.

I tre membri del Comitato Organizzatore, Valter Carbone, Edoardo Zucca e Giorgio Bandoli, hanno relazionato sullo stato dei lavori con una una previsione dei numeri attesi in fatto di pubblico, partecipanti, nonché sulle infrastrutture e servizi messi in campo per l’evento. Particolare attenzione da parte del comitato nell’illustrare l’iter amministrativo seguito e la attività in atto con la Comunità Montana Oltrepò Pavese in un tavolo tecnico di lavoro avviato da tempo per l’ottimizzazione dei percorsi e di ogni aspetto in ordine alle norme vigenti e nel pieno rispetto del territorio. L’assessore di Rivanazzano Terme Romano Ferrari con il sindaco Marco Poggi hanno raccontato l’entusiasmo con cui il centro termale oltrepadano ha voluto raccogliere la sfida di ospitare un evento di così grande importanza e richiamo internazionale. La prima cittadina del comune di Monleale (AL), Paola Massa, ha portato il saluto ed il benvenuto della Val Curone all’evento, sottolineando lo stretto connubio tra sport e salute legate a turismo e tempo libero.

Il sindaco di Fortunago Pier Achille Lanfranchi, già presente a Portimao nel novembre 2019 con il consigliere Mura e l’assessore Trivi alla presentazione di questa 95^ ISDE, ha ribadito l’importanza dell’evento nell’ottica di attrattività turistica. Il direttore del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, Carlo Veronese, cogliendo la valenza della manifestazione quale vetrina mondiale, ha rilevato il felice connubio tra le colline dell’Oltrepò e della Val Curone dove la tradizione vitivinicola è ricco patrimonio e, anche sulla spinta della collaborazione in ambito ISDE, può essere motore di un lavoro di squadra tra le due provincie. Il direttore Veronese ha tra l’altro annunciato che il Consorzio sarà official sponsor della manifestazione. Il commissario straordinario della Camera di Commercio di Pavia, Giovanni Merlino, ha chiuso gli interventi portando il suo saluto ad una manifestazione che sta già mostrando buoni risultati e può rappresentare un ulteriore impulso di ripartenza per molti settori, segnalando tra l’altro che le strutture alberghiere stanno registrando un alto numero di prenotazioni per le date dell’evento ed immediatamente precedenti.

Erano presenti il 14 giugno a Palazzo Broletto Pavia per questa prima presentazione Welcome Six Days i direttori delle più importanti testate giornalistiche delle due ruote, le televisioni, nonché numerosi inviati dei giornali del territorio e molti altri rappresentanti di enti ed istituzioni. Il cronometro del countdown di ISDE 2021 pare ora scorrere ancor più velocemente: la FIM International Six Days of Enduro si prepara a portare ancora una volta lo sport di altissimo livello su un territorio pronto alla migliore accoglienza.

NOTA – QUESTO TESTO È STATO PUBBLICATO INTEGRALMENTE COME CONTRIBUTO ESTERNO. QUESTO CONTENUTO NON È PERTANTO UN ARTICOLO PRODOTTO DALLA REDAZIONE DE: “IL PERIODICO OLTREPÒ”

Articolo precedenteOltrepò Pavese – Il 30 giugno 2021 scade il termine per il rinnovo delle esenzioni autocertificate da reddito e delle esenzioni per patologia.
Articolo successivoOltrepò Pavese – Marco Paternoster nominato Direttore Generale dell’Azienda Socio-Sanitaria Territoriale della nostra provincia