OLTREPÒ PAVESE – BRALLO DI PREGOLA – “LA MIA INIZIATIVA SARÀ QUELLA DI PROMUOVERE LE SECONDE CASE E PORTARE UN PO’ DI GENTE”

243

Un po’ tutta la Valle Staffora è interessata a quella che si suppone essere la tendenza della prossima estate, in quanto a vacanze: la ricerca di spazi di tranquillità e bel vivere, dove sia più semplice mantenere il distanziamento sociale rispetto alla città, e sia ridotto il rischio di trovarsi costretti in assembramenti, o semplicemente in luoghi troppo affollati. concentriamoci, questa volta ancora, sul benedetto turismo. Ricerchiamo un po’ di speranza, Christos Chlapanidas, sindaco di Brallo di Pregola, che su questo punto ha le idee chiare.

«Da noi molte non sono effettivamente seconde case: molta gente del Brallo d’inverno va in città a svernare; da Pasqua in poi inizia a tornare e a preparare la casa, e più della metà dei mesi dell’anno li passano qui. Per quanto riguarda le seconde case vere e proprie, è vero che ci sono delle richieste per gli affitti. Speriamo che la cosa prenda piede, così che un posto come Brallo continui a vivere. I problemi ci saranno per i ristoranti e i bar, perché effettivamente non sono molto spaziosi e chi poteva ospitare 100 persone forse potrà tenerne 30.

La riduzione del 70% dei posti diventa un problema. Da parte mia, come Amministrazione, dico che se vogliono utilizzare il plateatico per me lo possono fare gratis – per dare loro una mano. Per quanto riguarda la TARI, cercherò di andare incontro alle esigenze. Prima di tutto, capendo con ASM cosa abbiamo risparmiato. Su questo stiamo lavorando, anche per rivedere il piano finanziario 2020; qualcosa avremo risparmiato. Tutto quello che si risparmia si cerca di darlo alla gente. Ora la mia iniziativa sarà quella di promuovere le seconde case e portare un po’ di gente, che saranno controllate secondo le disposizioni, come l’uso della mascherina e il mantenimento delle distanze. Sono super favorevole al rilancio del turismo».

Articolo precedenteOLTREPÒ PAVESE – LUNGAVILLA – «GRATA A CHI NELLA CASA DI RIPOSO SI STA PRENDENDO CURA DI MIA MADRE» lettera al Direttore
Articolo successivoVOGHERA – CONCORSO NAZIONALE DI GIORNALISMO: LA SCUOLA PASCOLI FRA I VINCITORI