OLTREPÒ PAVESE – CROCCANTE DI MANDORLE E SARÀ UN DOLCE NATALE PER TUTTI! di Gabriella Draghi

270

Dicembre è il mese che ci porta il Natale con la sua atmosfera magica, l’albero,il presepe, le luci nelle strade e i canti della
tradizione. Il Natale ci fa anche dimenticare le calorie, e (finalmente) ci concediamo scorpacciate soprattutto di dolci: torrone,
panettone, pandoro e il croccante di mandorle, quel dolce a cui non si può proprio dire di no, e se ne può mangiare anche solo
un pezzetto a fine pasto, oppure una porzione più generosa per merenda. Insomma, sulle tavole imbandite delle Feste non può
proprio mancare!
La sua storia è molto controversa, alcuni vogliono legare la sua nascita ai pasticceri spagnoli perché questo dolce viene
menzionato in un testo iberico del XV secolo. Sono in molti però a sostenere una tradizione che affonda le sue radici nel tempo
e che quindi risulterebbe ancora più antica arrivando a un tipico dolce arabo, a base di frutta secca e miele, fino a dolci della
cultura etrusca e romana. Certo è che nel Medio Evo europeo il croccante era già conosciuto e ben radicato nella tradizione,
tanto da farne il dolce adatto a matrimoni e battesimi e da essere acquistato nelle fiere cittadine. Il croccante è così ben radicato
nella tradizione culinaria italiana che Pellegrino Artusi alla fine del 1800, lo inserì fra le ricette del suo famoso libro “La
Scienza in cucina e l’Arte di mangiar bene”. In Appennino il croccante ha origini antiche: era il dolce più diffuso delle nostre
case, preparato alla buona con le mandorle e le nocciole di stagione, quando lunghe siepi di noccioli accompagnavano le nostre
carraie, e ogni casa aveva il suo mandorlo; dalle mani delle nonne e delle mamme, uscivano tante piccole mattonelle, losanghe
irregolari di croccante lucido e caldo di zucchero caramellato. Prepararlo è davvero molto semplice.
E per di più, se non ci aveste mai pensato, il croccante potrebbe trasformarsi in un dolce regalo natalizio, tagliato a quadretti e
inserito in una scatoletta di latta con decori natalizi o più semplicemente preparato in piccoli pacchettini legati con un nastro
natalizio. E sarà un dolce Natale per tutti!

CROCCANTE
DI MANDORLE
Ingredienti:
500 g di zucchero
500 g di mandorle spellate
un limone intero
succo di un limone
carta da forno

Come si prepara:
Tritiamo grossolanamente le mandorle, le poniamo in una teglia in forno caldo a 180° e le scaldiamo per 10 minuti,
mescolandole di tanto in tanto. Mettiamo in una casseruola di acciaio lo zucchero con il succo di un limone e lo facciamo
fondere a fuoco lentissimo, mescolando con un cucchiaio di legno. Non bisogna utilizzare le pentole antiaderenti perché lo
zucchero non caramellerebbe nel modo adeguato.
Mescoliamo fino a che non otteniamo un bel colore ambrato. Aggiungiamo ora le mandorle tritate e calde e mescoliamo finché
lo zucchero non avrà assunto un bel colore biondo scuro. Togliamo dal fuoco. Tagliamo il limone a metà, stendiamo la carta da
forno su un piano e versiamo il composto prestando molta attenzione perché è davvero ustionante. Con il limone spianiamo il
croccante velocemente riducendolo ad uno spessore di circa un centimetro. Dobbiamo tagliarlo quando è ancora abbastanza
caldo in piccoli rettangoli con un grosso coltello. Lasciamo raffreddare. Se lo si vuole conservare, bisogna riporlo o in vasi di
vetro o in scatole di latta perché teme l’umidità.
You Tube Channel & Facebook page “Cheap but chic”. di Gabriella Draghi